Stai leggendo: Tradizioni di San Valentino: 12 modi di festeggiarlo di 12 Paesi stranieri

Letto: {{progress}}

Tradizioni di San Valentino: 12 modi di festeggiarlo di 12 Paesi stranieri

Chi l'ha detto che l'amore si celebra soltanto con rose e cioccolatini? Ecco 12 usanze di altrettanti Paesi stranieri davvero insolite per festeggiare San Valentino in giro per il mondo.

12 usanze per festeggiare San Valentino Pixabay

0 condivisioni 0 commenti

Tutti dicono I love you. E quello di San Valentino è senz'altro il giorno più indicato dell'anno per fare dichiarazioni d'amore. La festa degli innamorati è infatti celebrata in tutto il mondo e ha origini davvero antiche. Secondo alcuni parrebbe risalire fino ai Romani che a febbraio – mese della rinascita – consacravano il dio pagano Luperculus rendendogli un particolare omaggio. In un'urna venivano inseriti i nomi di uomini e donne che lo veneravano. Un bambino doveva poi pescare dei nomi, formando così, di fatto, le coppie che per un anno intero avrebbero reso omaggio attraverso un rito di fertilità.

Un'altra leggenda è invece quella del Santo Valentino, che, per aiutare una giovane innamorata ma povera, le diede in dono una somma di denaro per consentire il matrimonio. Da allora Valentino divenne il protettore degli innamorati.

Ad ogni modo, così come le origini dell'evento risultano varie, anche i modi per festeggiarlo differiscono in gran parte del mondo. C'è chi si scambia i cosiddetti Valentines – i caratteristici bigliettini d'amore in voga nella cultura anglosassone – chi scrive poesie anonime e ancora chi decide di indossare il nome della persona desiderata. Se, quindi, inviare rose, comprare cioccolatini o scrivere biglietti d'amore vi sembra troppo, sappiate che non è nulla rispetto alle usanze di San Valentino dei Paesi esteri! Insomma tutti dicono I love you: ma spesso in modo davvero bizzarro!


Ecco come si festeggia San Valentino nel mondo.

  1. San Valentino in Ghana
  2. San Valentino in Sud Africa
  3. San Valentino in Danimarca
  4. San Valentino in Giappone
  5. San Valentino in Inghilterra
  6. San Valentino in Francia
  7. San Valentino in Galles
  8. San Valentino in Finlandia
  9. San Valentino in Germania
  10. San Valentino in Filippine
  11. San Valentino in Argentina
  12. San Valentino in Corea del Sud

San Valentino in Ghana: il giorno nazionale del cioccolato

Il Ghana è uno dei paesi più importanti nella produzione di fave di cacao. Per questo, il San Valentino qui non può che essere sinonimo di un'unica parola: cioccolato. Tanto che il governo, nel 2007, ha deciso di istituire una giornata nazionale che cade proprio il 14 febbraio. Lo scopo, ovviamente, è quello di promuoverne il consumo e favorire l'industria locale. Quindi, se siete amanti del cioccolato, già sapete la vostra prossima meta!

In Ghana a San Valentino: ecco la giornata mondiale del cioccolatoHDiStock

Sud Africa: avere un cuore nella (sulla) manica

Altro che biglietti anonimi: i sudafricani non hanno davvero problemi a dichiarare il loro amore. Infatti per San Valentino – in onore dell'antica tradizione romana di Lupercalia – le persone indossano una spilla a forma di cuore sulla manica. Tutto qui? No: sul cuore viene scritto il nome della persona amata, in modo che sia ben visibile da tutti e che, chissà, venga notato anche dal diretto interessato!  

Danimarca e Norvegia: indovina chi?

A quanto pare l'uomo che vi desidera è un poeta: peccato che voi non abbiate la più pallida idea di chi possa essere! Altro che Facebook, Tinder e social: in Danimarca e Norvegia le tradizioni sono old school. Gli ammiratori qui, compongono dei piccoli poemi divertenti ed anonimi, chiamati gaekkebrev. L'unico indizio? La firma è formata da un numero di punti corrispondenti alle lettere del suo nome. Se la ragazza riuscirà ad indovinare l'identità dell'ammiratore a Pasqua riceverà un uovo in dono. Altrimenti, in segno di scusa, sarà costretta a regalarlo lei.

Giappone: all the single ladies

Vi ricordate i compagni di classe che portavano i cioccolatini in aula? Dimenticateli! In Giappone sono le donne a offrirli al sesso maschile. Quello che conta di più, però, è il tipo di cioccolato: ognuno, infatti, indica un diverso tipo di relazione. Il Giri choco, ad esempio, significa letteralmente “cioccolato d'obbligo” ed è pensato per colleghi, capi, amici e parenti.

Il cho-giri choco è un passo oltre: si tratta di un cioccolato economico che generalmente viene indirizzato a persone di cui non ci interessa particolarmente, ma verso le quali sarebbe poco carino non porgere nulla. L'honmei choco, invece, esprime veri sentimenti ed è quello che si regala ai fidanzati e ai mariti, specie se fatto in caso, o – in generale – alle persone verso le quali si nutre interesse. Più chiaro di così!

In Giappone a San Valentino: le donne offrono cioccolata agli uominiHDiStock

Inghilterra: tra valentine e foglie d'alloro

Sono due le tradizioni tutte anglosassoni legate a San Valentino ed entrambe hanno radici davvero antiche. La prima è quella dei celebri Valentine, i bigliettini romantici da inviare in maniera anonima alla persona amata. Si tratta di un'usanza che risale al XV secolo quando Carlo D'Orleans, allora prigioniero nella torre di Londra, scriveva lettere per la sua amata moglie chiamandola “ma tres doulce Valentinée”. Ancora oggi è possibile ammirarle nella British Library di Londra.

La seconda usanza è quella delle foglie d'alloro: fin dal XVII secolo le donne inglesi, alla vigilia di San Valentino, posizionavano 4 foglie agli angoli del cuscino. Pare che non solo portassero buoni sogni ma che fossero in grado di far apparire in sogno il futuro marito.

Francia: la lotteria dell'amore

I francesi dovevano credere molto nel modo di dire l'uomo o la donna della porta accanto, o, meglio, di fronte! Tanto che, anni fa, avevano inventato un'insolita usanza di San Valentino, nota come une loterie d’amour. I single di ogni età, per tradizione, dovevano attraversare la strada e urlare alle finestre il nome del prescelto o della prescelta. Dopodiché, in caso il match non fosse di loro gradimento, i maschi potevano semplicemente andar via e le donne creavano un fuoco per buttare le immagini dell'uomo che le aveva respinte. Ovviamente, per motivi di pubblica sicurezza, lo Stato ha poi deciso di bandire quest'usanza! 

Galles: i cucchiai dell'amore

I Gallesi celebrano San Valentino un pochino prima, ovvero il 25 gennaio, e in modo leggermente diverso: scambiandosi Lovespoons, caratteristici cucchiai d'amore. Questa tradizione è da far risalire fino al XVII secolo, quando gli ammiratori donavano alla donna dei loro sogni un cucchiaio di legno lavorato a mano, per dimostrare al padre della ragazza la capacità nel lavorare il legno e, più in generale, di provvedere alla famiglia.

La tradizione si è poi tramandata per generazioni ed oggi questo tipo di doni è perfetto per la ricorrenza di San Valentino. I cucchiai, lavorati a mano, possono raffigurare diversi simboli, ciascuno con il suo significato. Lo zoccolo di cavallo significa fortuna, la croce sta per fede, le campane per matrimonio, il cuore per amore, la serratura per protezione. E le palline racchiuse nella superficie? Beh, il numero di bambini desiderati!

Galles: i cucchiai dell'amore fatti a mano per San ValentinoHDiStock

Finlandia ed Estonia: il giorno degli amici

Friends will be friends? Probabilmente si. La cosiddetta 'friendzone', infatti, è un confine sempre molto difficile da superare. Eppure in Finlandia ed Estonia è ritenuta talmente importante da avere una giornata tutta sua. Il San Valentino qui è più che altro una celebrazione dell'amicizia, ovvero un'occasione in cui scambiarsi regali e pensieri di ogni tipo con le persone più care. Certo, non deve essere davvero consolatorio riceverlo da quell'amico che, in fin dei conti, è anche l'oggetto del nostro amore!

Germania: amore, fortuna e maiali

Nel vostro immaginario qual è la figura che maggiormente richiama San Valentino? Ecco, se fossimo in Germania la risposta non sarebbe per nulla scontata! Bigliettini, cioccolatini, stampe, statuette: qui a farla da padrone è un piccolo maialino rosa. Il perché? A quanto pare per i tedeschi è simbolo di buona fortuna e desiderio. Oink, Oink.

Filippine: prendete e sposatevi tutti

Più che di una tradizione vera e propria, si tratta di una forma di turismo che negli ultimi anni accoglie sempre più innamorati in quest'arcipelago asiatico di ben 7.107 isole. Saranno le sue spiagge paradisiache, il clima favorevole ma, a quanto pare, tutti vogliono venire a sposarsi qui! E il giorno di San Valentino è, ovviamente, la data prescelta.

Se quindi volete festeggiare l'amore tra coppie di persone pronte a salire sull'altare, siete i benvenuti! Dai parchi ai centri commerciali, potrete assistere a diverse celebrazioni, tanto che il governo ha deciso di sponsorizzare questi eventi nel nome del “servizio pubblico”! E poi mai dire mai: magari il vostro fidanzato accoglierà l'iniziativa con un anello alla mano!

Filippine e San Valentino: ogni anno tantissimi matrimoni celebratiHDiStock

Argentina: con 24mila baci

Nella patria del tango e della passione un giorno di San Valentino non basta: per questo gli argentini gli dedicano un'intera settimana, la “Sweetness Week”. Si tratta di una settimana che va dal 13 al 20 luglio e si aggiunge al consueto 14 febbraio. Durante i 7 giorni stabiliti, gli amanti si scambiano baci in cambio di sorprese e dolci. L'ultimo giorno è il Friendship Day, dedicato agli amici.

Sud Korea: 2 giorni per trovare l'amore e 1 per disperarsi

Se per i single del mondo un giorno di San Valentino basta e avanza, cosa dovrebbero dire i sud coreani? Qui, addirittura, di giornate dedicate all'amore ce ne sono ben tre. Ovvero una per il sesso femminile, il 14 febbraio, quando sono le donne a offrire cioccolatini agli uomini e uno per i maschi – il White Day – che, il 14 marzo, possono ricambiare il favore. Il terzo giorno è dedicato, invece, a chi ha fallito nei due tentativi precedenti: si chiama il Black Day e cade il 14 aprile.

In quest'occasione tutti i single devono indossare capi di colore scuro, mangiare cibo nero – i Black Noodles, ovvero noodles ricoperti con salsa di fagioli neri – e commiserarsi l'un l'altro! Che ve ne pare?

I Black Noodles da mangiare durante il Black Day per il San Valentino dei single coreaniHDiStock

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT AUTUNNO/INVERNO