Stai leggendo: Passatelli asciutti con verdure, la ricetta sfiziosa

Letto: {{progress}}

Passatelli asciutti con verdure, la ricetta sfiziosa

I passatelli asciutti con verdure con la ricetta sfiziosa che rivisita i tradizionali passatelli in brodo della tradizione culinaria romagnola.

Ricetta passatelli asciutti con verdure alla romagnola istock

0 condivisioni 0 commenti

I passatelli sono una ricetta romagnola di antica origine, si narra prima diffusa in terre marchigiane, tra i dolci colli tra Pesaro e Urbino e poi adottata ufficialmente dai territori simbolo della pasta fresca fatta a mano e in casa, ovvero Bologna e dintorni.

I più classici e gettonati sono i passatelli in brodo, tuffati in una squisita e leggera minestra dal brodo saporito, primo principe dei lauti pranzi domenicali in famiglia, soprattutto di quelli invernali. Fatti in casa con gran arte e semplicità i passatelli sono un'alchimia equilibrata tra gli ingredienti della cucina povera, facilmente reperibili in tutte le case. I passatelli asciutti sono infine la versione più sbarazzina e moderna, con possibilità di abbinamento a tante salse e sughi, o semplicemente ad un condimento basico ma delizioso, olio extra-vergine d'oliva o burro e formaggio grattugiato in abbondanza.

I passatelli asciutti con verdure di oggi sono una portata adatta ad ogni stagione, vitaminica e gustosa. Per questo primo, si può personalizzare a piacere il condimento, scegliendo ortaggi a seconda del mese, freschi e locali in salse cremose o saltati in padella per contrasti più croccanti.

Informazioni

Ingredienti

  • Carciofo 1
  • Cipolla 1
  • Porro 1
  • Carota 1
  • Sedano 1
  • Spicchio d'aglio 1
  • sale e pepe nero
  • Peperoncino a piacere
  • Erba cipollina un mazzetto
  • Radicchio rosso 100 g
  • olio d'oliva extra-vergine un cucchiaio
  • brodo vegetale o di manzo 150 ml
  • Vino bianco 1 bicchiere
  • 3 zucchine di piccole dimensioni 3

Per i passatelli

  • Pangrattato 400 g
  • Parmigiano reggiano 400 g
  • Uova medie 3

Preparazione

  1. Prendi il pangrattato e mettilo su una spianatoia disponendolo a fontana. Aggiungi la scorzetta di limone e rompi al centro le uova.

  2. Aggiungi anche il formaggio grattugiato, la noce moscata, un mestolino di brodo, sale e pepe. Comincia ad impastare e amalgama velocemente con le mani.

  3. Quando l’impasto diventa un panetto compatto e uniforme mettilo in un terrina, copri con un canovaccio e lascia riposare in frigo per tre orette.

  4. Nel frattempo prepara le verdure. Trita la cipolla, il porro, il sedano e la carota. Schiaccia l’aglio (da tirare poi fuori). Taglia alla julienne le zucchine, Monda il carciofo, taglialo a fettine sottilissime e lascialo in una ciotola con un po’ di limone. Fai la stessa cosa con il finocchio e con il radicchio, cercando di tagliare tutte le verdure in modo sottile e omogeneo.

  5. Tira fuori l’impasto dal frigo e prepara il tradizionale ferro per passatelli o uno schiacciapatate. Fai scaldare il brodo in una pentola grande e portalo ad ebollizione.

  6. Inizia la cottura delle verdure in una padella anti-aderente con un filo di olio, incorporando prima il trito per il soffritto, le zucchine e dopo 10 minuti tutte le altre verdure. Se vuoi un effetto più croccante, usa la pentola wok e salta tutto insieme per circa 10 minuti.

  7. Quando il brodo bolle, prendi pezzi di impasto per i passatelli, mettili nello schiaccia patate o torchio e falli cadere direttamente nel brodo, tagliandoli e non mettendone troppi alla volta.

  8. Quando i passatelli iniziano a venire a galla, prendi una schiumarola e tirali fuori man mano, mettendoli delicatamente nella padella delle verdure. Salta tutto insieme, mantecando con del formaggio grattugiato. Servi ben caldo in tavola.

     

Vota la ricetta

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.