Stai leggendo: Donne dinamiche e super tech: ecco le migliori app dell'anno per le donne

Letto: {{progress}}

Donne dinamiche e super tech: ecco le migliori app dell'anno per le donne

Ecco quali siano le migliori app del 2018 che ogni donna dovrebbe provare: dalla fotografia all’apprendimento dinamico di lingue, senza dimenticare giochi rilassanti e strumenti per la nostra sicurezza.

Una donna tiene in mano un cellulare iStock

0 condivisioni 0 commenti

Con la fine dell’anno che incombe su di noi ci troviamo a fare bilanci un po’ su tutto, e allora perché non considerare anche le migliori app uscite nel 2018?

Nell’epoca del digitale le applicazioni per dispositivi mobili sono preziosi alleati che ci permettono di gestire in modo dinamico faccende di ogni tipo, e perché no, anche garantirci qualche momento di distrazione. Ogni anno gli sviluppatori si sfidano a suon di programmi efficaci dal design il più accattivante ed intuitivo possibile, per creare strumenti capaci di diventare indispensabili nella nostra quotidianità, e i due giganti del mondo mobile Apple e Google hanno indicato le migliori app arrivate nei rispettivi market durante il 2018.

L’azienda di Cupertino ha indicato infatti i “vincitori” per ogni tipo di categoria e dispositivo: così scopriamo che il miglior strumento per il disegno su iPhone è lo straordinario Procreate, o che il gioco che non vorrete interrompere è Donut County, se invece voleste dedicarvi al vostro benessere psicofisico potete scegliere le app per la meditazione come 10% Happier.

Il mondo Android, invece, ha organizzato il podio in modo diverso, suddividendo nelle categorie Intrattenimento (tra cui Vimage e Neverthink), Perle nascoste (come la geniale Lirica), Auto miglioramento (ad esempio il programma di fitness Keep), Aiuto nella vita quotidiana (come l’organizer Notion). A sovrastare però tutte le altre è l’app Drops, che rivoluziona il metodo d’apprendimento delle lingue straniere.

Anche gli esperti della rete hanno detto la loro indicando qualche altra applicazione che ha saputo farsi notare nei caotici bazaar digitali: ecco allora le migliori app del 2018 per le donne dinamiche e à la page che non possono farsi mancare nel 2019.

App di fotografia

  • Vimage: il titolo dovrebbe essere rivelatore, perché questa app porta in vita le foto, come se fossero dei video, o delle gif (C’è chi le chiama “cinematografie”). La versione base è gratuita, ma potete arricchire l’offerta scaricando i vari tools per cifre che vanno da 0,99 centesimi a 24,99 euro. È una delle app scelte da Google nella classifica di fine anno.
  • Enlight Photoloop Avete un iPhone e volete anche voi sbizzarrirvi con queste foto animate? Non abbiate paura, per voi esiste Enlight Pixaloop, che vi permetterà di selezionare le diverse aree delle vostre foto per renderle dinamiche, mentre tutto il resto rimane statico. Ci vuole un po’ di pratica per padroneggiare la tecnica, ma una volta che si è capito come funziona è una droga. Anche questa, nella versione base, è free.

  • Facetune Un editor per foto da copertina: un sorriso abbagliante, pelle levigata senza imperfezioni, capelli dalla piega invidiabile e niente più rughe o occhiaie. L’alleato ideale per il selfie perfetto, disponibile per iOS (€ 4,50) e Android (gratis con pubblicità, o € 3,99 senza).
  • Camera+ 2: altra app da considerare se volete scattare foto sbalorditive è Camera +2, la versione migliorata della già ottima Camera +, che adesso è più veloce e più facile da navigare: l’app permette di controllare molte variabili in più rispetto all’app pre-installata in iOS per la fotocamera e costa € 3,49.

App per produttività

Dei tasselli  che formano l'espressione "To Do"HDPexels
  • Notion: Notion è un organizer, un’agenda virtuale che permette tenere in ordine e sotto controllo i propri impegni, le scadenze, le attività da casa come dall’ufficio. L’app permette infatti di salvare file e foto, permette di consultare offline le pagine che avevamo aperto sotto connessione, e il calendario è sempre facilmente raggiungibile per avere a disposizione sempre tutti gli eventi da ricordare. Nonostante circoli dal 2017, grazie ai suoi aggiornamenti è diventata ben più popolare nel 2018, ed è gratis sia per dispositivi Apple che Android.
  • Scanbot: se nella vostra vita lavorativa, nello studio o per qualsiasi altro motivo vi trovate a dover fotografare documenti per poterli condividere o consultare in seguito, ma non avete a portata di mano uno scanner per fare un buon lavoro, quest’app fa al caso vostro. Nel 2018 infatti la nuova versione di Scanbot ha avuto un upgrade notevole che l’ha resa molto più allettante di quanto non fosse prima: il nuovo design permette di lavorare con molta più fluidità e velocità, permettendo di avere uno scanner PDF che cattura le pagine anche quando non è perfettamente livellato, e include un software in cui modificare e da cui inviare documenti con estrema facilità. La versione base è gratis su Play Store, ma su iTunes bisogna pagare € 7,99.

App per il benessere

Una donna si tiene in equilibrio sulle bracciaHDPexels
  • 10%Happier: sia Apple che Google hanno elencato l’app tra le migliori dell’anno. Si tratta di un’app pensata per tutti gli “scettici della meditazione”, quelli che si agitano di più, e nella versione base (gratis) permette di provare le tecniche dell’autore Dan Harris e di altri rinomati insegnanti, grazie anche all’aiuto di utili video (in inglese).
  • Keep: un personal trainer a domicilio, che Google ha segnalato tra le sue migliori app del 2018, ma esiste anche su iTunes. La cosa più bella è che questa palestra portatile è accessibile gratis, con la possibilità di fare poi acquisti in-app.
  • Sweat: la guru del training fai-da-te, Kayla Itsines, sbarca anche su Apple TV e l’applicazione per questo dispositivo è entrata nella classifica di fine anno del gigante di Cupertino. Per sette giorni potete provare gli allenamenti della personal trainer australiana che ha inventato la Bikini Body Guide, e se vi convincono, sarete invitati a sottoscrivere abbonamenti di diversi livelli.

Applicazioni per disegno e intrattenimento

  • Procreate Pocket: pensata per le menti creative professionali, quest’app per iPhone è davvero tra le migliori mai apparse sull’appstore. Mettendo a disposizione tutti gli strumenti che un artista possa desiderare (ci sono 136 tipi di pennello), permette di creare disegni, illustrazioni e quadri virtuali on the go. Potete farla vostra con € 5,49.
  • Neverthink: contenuti virali sempre a portata di mano. In quel di Google hanno riconosciuto la semplice genialità di quest’app che ci permette di distrarci scegliendo tra 40 canali di video divertenti, scelti dal web, gratis. Neverthink (“non pensare mai”) esiste anche per dispositivi Apple.
  • Scout FM: per ascoltare podcast. Sono tante le app esistenti per esplorare, organizzare e ascoltare podcast, ma secondo Google questa è la migliore del 2018, soprattutto per chi è sempre in movimento o è abituato a sentirli in auto mentre guida: Scout FM, infatti, fa scorrere gli audio come una qualsiasi radio, e aiuta a trovare nuovi contenuti proponendone tanti per ogni argomento. L’app è gratuita.

App di giochi

  • Donut County: il miglior gioco per iPhone del 2018 è un puzzle di fisica con andamento narrativo in cui il vostro ruolo è quello di controllare una voragine nel terreno che cresce di dimensioni, ingoiando tutto quello che può, ottenendo in cambio dei premi esilaranti. Un concetto semplice, con una grafica accattivante, che potrebbe rivelarsi deleterio per la vostra produttività. Costa € 5,49. 
  • Hole.io: Play Store non poteva essere da meno, ed ha accolto un gioco simile a Donut County (ma forse non altrettanto accattivante in quanto a storia e grafica). Anche qui infatti, invece di giocare per accumulare risorse, si deve inghiottire oggetti random per aumentare di dimensioni, senza però essere ingoiati a nostra volta.
  • Alto's Odyssey: dopo il successo di Alto’s Adventure nel 2015 arriva il sequel, ampiamente all’altezza del predecessore. Lo stesso gruppo di personaggi si trova a scivolare all’infinito in una corsa a ostacoli dalla grafica e le musiche rilassanti, solo che stavolta non scorreremo tra paesaggi innevati e lastre di ghiaccio, bensì tra la sabbia di un deserto senza fine. Anche Apple l’ha scelto tra i migliori giochi del 2018. Alto’s Odyssey è gratis su Play Store ma costa € 5,49 su iTunes.

Due novità di Google: News rivoluzionate e Lens

  • Google News: Google ha rilanciato la sua app per la consultazione delle notizie, rendendola davvero sensazionale. Si può approfondire qualsiasi argomento o storia che ci interessi, e la personalizzazione dei contenuti funziona benissimo. Inoltre, è possibile salvare articoli per consultarli offline. L’app è gratuita sia su iTunes che su Play Store.
  • Google Lens: Un’app molto ambiziosa che permette di interagire col mondo che ci circonda. Inizialmente era disponibile solo sugli smartphone della serie Pixel, ma lo scorso giugno è nata un’app standalone, compatibile però solo con cellulari di ultima generazione: questo software utilizza la fotocamera per scannerizzare il mondo attorno a noi e fornirci informazioni su ciò che inquadra, che siano edifici, quadri o oggetti.
  • Dovrebbe anche analizzare codici a barre, riconoscere razze di cani e specie di piante, e scannerizzare testi. È un’app futuristica in continuo miglioramento, ma vale già la pena scaricarla sui nostri dispositivi. A marzo, poi, il team di Mountain View aveva annunciato che la funzione Lens sarebbe stata implementata nell’app Google Foto anche per iPhone.

Applicazioni per l'apprendimento delle lingue

  • Drops: come annunciato, Google ha segnalato quest’app come la migliore in assoluto di tutte le novità del 2018. Drops infatti è un gioco adrenalinico che può insegnare fino a 31 lingue diverse, gratuita nella forma base, e assicura che con cinque minuti di pratica al giorno possiamo imparare anche lingue come il filippino o l’islandese. Insomma, Duolingo deve stare attento.
  • Lirica: altra app selezionata tra le migliori dell’anno. Lirica infatti permette di imparare lo spagnolo in modo diverso e davvero divertente, ovvero guardando i video musicali degli artisti famosi, studiando i testi delle loro canzoni. Non mancano poi anche lezioni teoriche di grammatica per dare un fondamento più sicuro alle nozioni apprese. L’app è gratuita ed è disponibile sia su Play Store che su iTunes.

App per il parental control

Dei ragazzi con i cellulariHDPexels
  • Heimdall: se voleste assicurarvi che i vostri figli non utilizzino i propri cellulari per scaricare o navigare tra contenuti inappropriati, potete provare questa nuova applicazione, il cui nome è un omaggio al mitico guardiano della mitologia norrena (ricordate il personaggio di Idris Elba nel MCU?). Quest’app va installata sul cellulare dei vostri figli, e poi potrete la possibilità, ad esempio, di bloccare l’installazione di nuove applicazioni, limitare l’uso di quelle già installate come anche contenere la durata delle telefonate e bloccare contenuti durante la navigazione. L’app è in inglese e gratuita nella versione base, ma per avere tutte le funzioni bisogna sottoscrivere quella premium.

App per la sicurezza per le donne

Una donna che correHDPexels

Non sono app uscite nel 2018, ma vale la pena menzionarle comunque. Si tratta di software pensati per garantire la sicurezza delle donne che viaggiano o vanno in giro da sole. Ne esistono diverse, ma quelle che riscontrano maggiori consensi finora sono SecurWoman e Siamo Sicure.

  • SecurWoman è un’app a pagamento (€ 2,99 al mese) che mette a disposizione un servizio d’intervento rapido, attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7. A seconda delle modalità scelte si potrà usufruire di un call center per i casi in cui siamo colte da forte ansia, che nelle situazioni di maggiore emergenza si interfaccia con le Forze dell’Ordine e di Primo Soccorso.
  • Siamo Sicure!: questa è l’alternativa completamente gratuita, pensata per “aumentare la sicurezza delle donne in situazioni di potenziale pericolo, offrendo soluzioni semplici e veloci di self help e – allo stesso tempo – un Decalogo legato a comportamenti e atteggiamenti utili da tenere”, il quale ci fa approfondire temi quali “la prevenzione, la consapevolezza e la presenza mentale nella vita di tutti i giorni e nelle azioni abitudinarie”.

Quali di queste applicazioni che avete già?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT DELL'ESTATE