Stai leggendo: L'anno d'amore di Instagram: tutti i principali trend 2018 del social

Letto: {{progress}}

L'anno d'amore di Instagram: tutti i principali trend 2018 del social

Dal successo dell’emoji a cuore agli hasthtag per dire basta alla violenza sessuale, passando per la musica K-pop e non solo: ecco in numeri il 2018 di Instagram!

0 condivisioni 0 commenti

Un anno pieno zeppo d’amore, ma anche di messaggi importanti veicolati attraverso storie e hashtag. Il 2018 sta per terminare, pure per Instagram è arrivato il momento di tirare le somme.

Attraverso un comunicato ufficiale, il social network più frequentato per la condivisione di immagini e foto ha deciso di svelare i trend degli ultimi 12 mesi: numeri importantissimi che ne sottolineano - se ci fosse ancora bisogno – il successo.

Ecco i trend 2018 di Instagram in sintesi:

  • Filtro più usato nelle storie: Heart Eyes
  • Giphy più usata nelle storie: sticker Heart Love di Arata
  • Numero di volte in cui l’emoji del cuore è entrata nei commenti: 14 miliardi.
  • Luogo geotaggato più felice del mondo: Disneyland Tokyo
  • Trend principale tra le community di nicchia: ASMR
  • Hashtag con crescita maggiore: #fortnite
  • Principale community di fan: BTS (#btsarmy)
  • Principale movimento di ballo: #inmyfeelingschallenge
  • Principali hashtag a sostegno di una causa: #metoo (1,5 milioni), #timesup (597K), #marchforourlives (562K)
I trend del 2018 di Instagram.HDInstagram-press

Il filtro più utilizzato nelle storie risulta Heart Eyes, in grado di trasformare gli occhi di ciascuno di noi in due cuori pieni di sentimento. L’abbiamo detto, infatti, come sia stato proprio l’amore il filo rosso che ha attraverso i vari profili Instagram. Basta pensare alla diffusione dell’emoji con il cuore, utilizzata ben 14 miliardi di volte nei commenti, con lo sticker Heart Love di Arate che, invece, detiene il primato per quanto concerne le Giphy più in voga.

Tra le community di nicchia, ha raccolto il maggior numero di appassionati l'ASMR (Risposta Autonoma del Meridiano Sensoriale), con l'obiettivo di condividere video - in cui, ad esempio, viene tagliato un sapone o manipolato un anti-stress - per dare una sensazione di rilassamento. Sul fronte musicale, la medaglia d’oro spetta al genere K-pop (musica pop coreana), impostosi sulla scena del social grazie anche (e soprattutto) alla boy band BTS.

E se tutti abbiamo cantato, tanti di noi si sono lasciati andare alla danza: la sfida di ballo virale divulgata attraverso #inmyfeelingschallenge ha coinvolto un numero impressionante di persone, arrivando fino a Will Smith. Il suo video pubblicato lo scorso luglio ha superato 19 milioni di visualizzazioni.

Spetta al Disneyland Tokyo il titolo di luogo geotaggato più felice del mondo, mentre l’hashtag #fornite è stato capace di registrare la più rapida ascesa a livello mondiale. In brevissimo tempo si è esteso ovunque, annullando confini e limiti.

Vietato, però, vedere Instagram esclusivamente come un posto per il divertimento e la goliardia. L’importante social network ha dato voce alle cause di molti. A partire da #metoo (1,5 milioni) fino a #marchforourlive (562K), passando anche per #timesup (597). Tutti uniti per dire basta alla violenza sessuale e agli stereotipi della cultura patriarcale. A conferma di come i social acquistino di giorno in giorno una valenza sociale di primissimo livello, aiutandoci a divulgare le cause che ci sono a cuore.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT AUTUNNO/INVERNO