Stai leggendo: Il Principe Carlo costretto a sposare Diana: la Regina temeva che non trovasse più moglie

Letto: {{progress}}

Il Principe Carlo costretto a sposare Diana: la Regina temeva che non trovasse più moglie

Il matrimonio di Carlo e Diana è stato molto infelice e, a quanto pare, frutto di costrizioni. Il Principe fu messo sotto pressione da Buckingham Palace: tutti credevano che, superati i 30 anni, non potesse trovare una moglie degna della Royal Family.

4 condivisioni 0 commenti

Carlo e Diana annunciarono il loro fidanzamento nel 1981 e in quello stesso anno si sposarono, nel corso di una cerimonia da favola celebrata nella cattedrale di St. Paul destinata, come ormai è noto, a un finale tutt'altro che lieto. La coppia si separò nel 1992 e divorziò nel 1996, un anno prima che Diana morisse tragicamente a Parigi. Non è un mistero che il Principe si sia più volte detto pentito di aver sposato Lady Diana, madre dei suoi figli William e Harry: nel suo cuore c'è sempre stata Camilla - sposata all'epoca del loro primo incontro - diventata sua moglie in seconde nozze nel 2005.

"Sposare Diana è stato un grande errore" ha ammesso recentemente Carlo, che a quanto pare fu costretto a sposarsi. Secondo quanto riportato dal tabloid Express, il biografo reale Andrew Morton ha portato alla luce nuove indiscrezioni circa le nozze di Carlo e Diana: su Carlo, che aveva superato i 30 anni quando conobbe Diana, incombeva "il fantasma" di Edoardo VIII, l'unico Re del Regno Unito ad aver abdicato per un amore sbagliato.

Edoardo, infatti, arrivò all'età di 37 anni senza essersi mai sposato quando conobbe Wallis Simpson, americana e divorziata. La loro relazione venne aspramente ostacolata da Buckingham Palace, così - dopo essere diventato Re - Edoardo decise di abdicare per amore della sua compagna: rinunciando alla corona, i due poterono sposarsi.

A distanza di oltre 40 anni, la Royal Family temeva per Carlo la stessa sorte. In uno dei suoi ultimi libri su Buckingham Palace, Morton scrive:

Sfortunatamente per Carlo, il suo titolo ha comportato obblighi e privilegi. Il suo dovere è sempre stato quello di sposarsi e dare un erede al trono. All'epoca, la Regina e il Principe Filippo erano impazienti e contrariati per l'atteggiamento del figlio: la ricerca di una moglie per lui si era trasformata in un passatempo nazionale.

Carlo e CamillaHDGetty Images
Carlo e Camilla si sono sposati nel 2005

In sostanza, la Regina Elisabetta e il suo consorte temevano che Carlo non trovasse una moglie adatta al ruolo di futura regina e che finisse, con il passare degli anni, per affiancarsi a una donna "disdicevole":

Il fantasma del Duca di Windsor perseguitava la Famiglia Reale. Loro sapevano chiaramente che più Carlo invecchiava più sarebbe stato difficile per lui trovare una vergine protestante di origini aristocratiche che diventasse sua moglie.

Sappiamo tutti com'è finita tra Carlo e Diana. Il loro è sempre stato un matrimonio "affollato", su stessa ammissione della Principessa: Camilla fu presente persino alle nozze, suscitando in Diana profondo ma rassegnato sdegno.

Le cose, probabilmente, sarebbero andate in modo diverso se Carlo avesse scelto senza essere influenzato dal protocollo reale. Che ne pensate?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT DELL'ESTATE