Stai leggendo: Com'è andata veramente: tutte le differenze tra il film Bohemian Rhapsody e la realtà

Letto: {{progress}}

Com'è andata veramente: tutte le differenze tra il film Bohemian Rhapsody e la realtà

Freddie Mercury ha conosciuto la fidanzata Mary la sera stessa del suo ingresso nei Queen? La band si è sciolta per via del suo progetto solista? Ecco le invenzioni narrative inserite nel biopic Bohemian Rhapsody.

Bohemian Rhapsody, Rami Malek nei panni di Freddie Mercury 20th Century Fox

26 condivisioni 0 commenti

“Is this the real life? Is this just fantasy?” Nonostante le premesse, Bohemian Rhapsody non è esattamente un biopic rigoroso. Le numerose licenze che il film si prende nel raccontare l'ascesa della band inglese dei Queen e del suo leader, il carismatico Freddie Mercury, riguardano in gran parte la scelta di focalizzarsi sulla musica dei Queen più che sui contrasti interni che hanno segnato la vita della band. Contrasti che, nel bene e nel male, hanno alimentato il mito divistico di Freddie Mercury.

A garantire il livello di accuratezza, in Bohemian Rhapsody, ci avrebbe dovuto pensare il team produttivo che include i membri dei Queen Brian May e Roger Taylor in veste di consulenti, ma a quanto pare l'accuratezza filologica non è stato il criterio principale. D'altronde comprimere la storia di una band come i Queen in un film di due ore ha richiesto uno sforzo notevole in termini di sintesi.

Così se momenti importanti come il primo show di Freddie Mercury con i Queen e il loro glorioso set al Live Aid dovevano essere mostrati a tutti i costi, non esiste il tempo materiale di concentrarsi su tutti gli album, i tour e i cambiamenti che Freddie e gli altri membri della band hanno attraversato nel corso di una carriera ventennale.

Gli sceneggiatori hanno così deciso di contrarre lunghi periodi di tempo o di modificare i fatti manipolando la realtà per esigenze narrative. Analizziamo insieme i punti in cui Bohemian Rhapsody diverge dalla realtà.

Una scena di Bohemian Rhapsody mostra i Queen sul palcoHD20th Century Fox

1 - Come si sono formati i Queen?

Bohemian Rhapsody mostra Freddie Mercury capitare per caso a un concerto degli Smile, band in cui Brian May e Roger Taylor militavano prima di formare i Queen, dopo una lite coi genitori. Freddie incontra la band dopo lo show, guarda caso pochi minuti dopo che il bassista/cantante  Tim Staffell ha deciso di lasciare il gruppo. In un primo momento May e Taylor sono scettici di fronte al ragazzo coi dentoni che si propone come nuovo cantante, ma dopo averlo sentito eseguire una incredibile versione a cappella del loro brano “Doing Alright” cambiano idea.

In realtà Freddie Mercury era un amico di lunga data di Tim Staffell nonché fan degli Smile. Brian May ricorda come Freddie chiedesse in continuazione di entrare a far parte della band, ma non è stato mai stato preso in considerazione fino all'uscita di Tim Staffell nel 1970.

2 - John Deacon non era il bassista originale dei Queen

Bohemian Rhapsody mostra John Deacon al basso fin dal primo concerto dei Queen nel 1970, ma in realtà Deacon fu il quarto bassista che la band provò ed entrò a far parte del gruppo nel 1971. 

Bohemian Rhapsody, Rami Malek nei panni di Freddie MercuryHD20th Century Fox

3 - Freddie Mercury non incontra Mary Austin la sera in cui entra nei Queen

Nel film Freddie Mercury incontra la sua futura fidanzata Mary Austin 30 secondi dopo essere entrato a far parte dei Queen. La realtà, ovviamente, è molto più complicata. Mary Austin frequentò per un breve periodo Brian May, ma non entrò nell'orbita di Freddie Mercury finché lui non diventò il leader della band.

4 - Il discografico Ray Foster non è mai esistito

In Bohemian Rhapsody troviamo un irriconoscibile Mike Myers nei panni di un discografico di nome Ray Foster. Il discografico è una figura centrale del film, è lui a spiegare ai Queen che hanno bisogno di fare musica più commerciale. Al primo assolto Foster boccia “Bohemian Rhapsody” e rifiuta di pubblicarla come singolo. In tutta risposta la band esce disgustata dall'incontro e lancia un sasso contro la sua finestra.

Il personaggio è ispirato in parte al capo della EMI Roy Featherstone, che però era un grande fan della band. È vero però che Featherstone riteneva “Bohemian Rhapsody” troppo lunga per essere un singolo, ma ogni altro aspetto del personaggio è inventato.

5 - Jim Hutton non era un cameriere prima di incontrare Mercury

Nella finzione filmica Freddie Mercury incontra il suo futuro fidanzato Jim Hutton, che fa il cameriere, durante un party selvaggio che lo vede ubriaco e depresso. Hutton respinge Freddie, ma i due parlano a lungo durante la nottata. Anni dopo Freddie trova il suo numero nella rubrica telefonica e i due cominciano a frequentarsi. In realtà Jim Hutton era un parrucchiere e lavorava presso l'Hotel Savoy.

I due si sono conosciuti in un gay bar a Londra negli anni '80; Freddie, di tre anni più grande di Jim, gli ha offerto da bere, ma Jim ha rifiutato. Solo un anno e mezzo dopo, in un altro gay bar un nuovo incontro fortuito li porterà ad avvicinarsi fino ad andare a vivere insieme a Garden Lodge, lussuosa dimora del leader dei Queen.

6 - I Queen non si sono mai sciolti

In una drammatica sequenza di Bohemian Rhapsody, Freddie Mercury confessa di aver firmato un contratto discografico solista da 4 milioni di dollari alle spalle della band e di volersi prendere un lungo periodo di pausa. La reazione furiosa dei compagni porta a una frattura nei Queen. La verità è che alla fine del 1982 i Queen decisero di comune accordo di separarsi dopo un decennio di lavoro intenso, per l'intero 1983 non vennero organizzate né pubblicazioni né tournée.

Nessuno dei membri giudicava questo uno scioglimento definitivo, ma semplicemente una lunga pausa di riflessione. Il film lascia credere che i compagni di Freddie cessino di parlargli per anni, ma in realtà i Queen ripresero a lavorare insieme all'album The Works nell'agosto del 1983 e non interruppero mai i rapporti.

I Queen si esibiscono in una scena di Bohemian RhapsodyHD20th Century Fox

7 - Live Aid non è stato una reunion

Visto che i Queen non si sono mai sciolti, l'esibizione al Live Aid non ha rappresentato una reunion. Il film fa credere che, quando gli viene offerto di suonare al Live Aid nel 1985, la band non si esibisca da anni, ma non menziona il fatto che nel 1984 i Queen hanno pubblicato l'album The Works, accompagnando l'uscita con un tour mondiale. L'ultima data del tour si è tenuta solo otto settimane prima del Live Aid, perciò i Queen erano più che rodati, ma il film li mostra intenti a fare pace e a rimettersi in forma per suonare dal vivo.

8 - Freddie Mercury non sapeva di essere HIV positivo prima del Live Aid

Bohemian Rhapsody mostra Freddie Mercury rivelare ai compagni di band di essere HIV positivo durante le prove per il Live Aid, ma chiede loro di mantenere la notizia segreta per concentrare l'attenzione sulla musica e non sul suo privato. Il momento esatto in cui Mercury ha scoperto di aver contratto il virus dell'Aids non è stato stabilito con precisione, ma tutti concordano nel collocarlo tra il 1986 e il 1987, molto dopo il Live Aid.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.