Stai leggendo: Spider-Man - Un nuovo universo: nessun supereroe è un’isola

Letto: {{progress}}

Spider-Man - Un nuovo universo: nessun supereroe è un’isola

Perfetta sintesi tra linguaggio cinematografico e fumetti, Spider-Man - Un nuovo universo sarà nei cinema italiani dal 25 dicembre.

Una scena di Spider-Man: Un nuovo universo Sony

0 condivisioni 0 commenti

Sono ormai più di 10 anni che le grandi major dell’industria cinematografica puntano moltissimo sui blockbuster comic producendo ogni anno costosissimi e roboanti film incentrati sui supereroi dei fumetti, forti di effetti speciali in grado di incantare il pubblico (mainstream e non) ma negli ultimi tempi sempre più fragili e incoerenti nella scrittura.

Ultimamente il genere cinecomic sembrava aver perso di mordente nel proporre lungometraggi, stand-alone o corali, sempre troppo uguali a se stessi ma con Spider-Man: Un nuovo universo Sony è riuscita a rinnovare il genere con il primo film d’animazione in CGI ispirato a una delle più recenti e apprezzate versioni dell’Uomo Ragno, ideata nel 2011 da Brian Bendis e disegnata dall’italiana e talentuosissima Sara Pichelli.  

Spider-Man: Un nuovo universo è infatti un coraggioso esperimento che parte come un origin movie volto a raccontare in che modo l’adolescente Miles Morales riesce - con fatica - ad entrare (corpo e anima) nei panni dell’Uomo Ragno ma al contempo è anche un film corale che omaggia a 360 gradi lo “spider-verse” grazie alla fondamentale e attiva presenza di Spider-Gwen, Spider-Man Noir, un attempato e disincantato Peter Parker e altre (visionarie) versioni del supereroe. Tutte catapultate nella vita di Miles da altri universi a causa di un esperimento del villain Kingpin.

Il cinecomic perfetto

Fruibile dagli adulti quanto dai giovanissimi, che sicuramente empatizzeranno con la ricerca dell’Io che Miles Morales porta avanti nelle sue (dis)avventure e con le problematiche adolescenziali con cui il neo eroe è chiamato a confrontarsi, dagli amanti dei fumetti e da coloro che non ne hanno mai sfogliato uno, Spider-Man: Un nuovo universo è la definitiva e meglio riuscita crasi tra cinema e comic

Spider-Man: Un nuovo universoHDSony

Guardando questa pellicola, forte di una commistione di stili animati, si ha infatti la percezione di sfogliare un albo di fumetti ed essere catapultati, come mai prima d’ora ma, nel cuore di una “super” avventura caratterizzata da una vivacità estetica senza precedenti e coadiuvata da una regia e una grafica che strizza l’occhio ai costrutti dei fumetti, con tanto di vignette e onomatopee.

Non è la maschera a fare l’eroe

Il film diretto da Bob Persichetti, Peter Ramsey e Rodney Rothman, inoltre ha dalla sua una sceneggiatura priva di omissioni narrative (grande pecca di molti dei più recenti cinecomic in live-action), lineare, coinvolgente e in grado di caratterizzare alla perfezione tutti i personaggi che appaiono sullo schermo e che in questo caso non hanno solo la funzione di “meri” alleati dell’eroe protagonista ma anche quella di complici e, ancor prima, di mentori. 

Spider-Man: Un nuovo universo, i protagonistiHDSony

Gli sceneggiatori Phil Lord e Christopher Miller - non a caso gli stessi dell’ottimo The LEGO Movie - hanno infatti deciso di schernire gli archetipi propri dei fumetti - e dei cine-fumetti - smitizzandone l’epicità con grande ironia e veicolando l’idea(le), retorico il giusto, che non è la maschera a fare il supereroe ma diventarlo è un atto di fede alla portata di tutti.

Spider-Man: Un nuovo universo sarà nei cinema italiani dal 25 dicembre.

Voto8,5/10

Il film è la perfetta sintesi tra linguaggio cinematografico e quello proprio fumetti. Spider-Man: Un nuovo universo è il cinecomic (d'animazione) perfetto.

Sandra Martone

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.