Stai leggendo: Capodanno 2019 alle terme: le mete migliori dove andare in Italia e in Europa

Letto: {{progress}}

Capodanno 2019 alle terme: le mete migliori dove andare in Italia e in Europa

Trascorrere il Capodanno in totale relax, tra fanghi e piscine riscaldate, è possibile scegliendo le terme come meta di viaggio. Dalle Terme di Sirmione a quelle di Budapest, l’Italia e l’Europa sono ricche di sorgenti di acqua dalle proprietà benefiche.

2 condivisioni 1 commento

Se per il Natale avete già pensato a tutto, potete dire lo stesso del Capodanno? L’ultimo giorno dell’anno, c’è chi ama le feste con gli amici, chi i concerti in piazza, chi stare semplicemente a casa in tranquillità e chi, invece, non aspetta altro che viaggiare! Il Capodanno in montagna può essere un’opzione, così come quello al mare, ma che ne dite di un luogo in cui potervi rilassare ed eliminare tutto lo stress accumulato? Il Belpaese è ricco di sorgenti di acque che vantano proprietà curative ottime; motivo per cui, negli anni, nei loro pressi, hanno visto la luce dei centri termali oggi molto gettonati e conosciuti. Fanghi, inalazioni, saune, piscine riscaldate, ristoranti e hotel raffinati e tutto ciò che è legato al benessere.

Se il 31 dicembre avete voglia di coccolarvi al caldo, magari circondati da montagne innevate o campagne da scoprire in totale relax, i centri termali sono quello che fa al caso vostro. Scopriamo, allora, dove andare in Italia e in Europa per un Capodanno 2019 alle terme.

Terme di Saturnia, Toscana

Se avete scelto di godere dei benefici dei vapori delle acque termali, del relax e del benessere che questi meravigliosi luoghi sanno donare, sappiate che ci sono diverse mete da poter visitare sia nel nostro Paese che nel resto d’Europa. Non mancano le offerte per le terme a Capodanno e spesso sono disponibili dei pacchetti che comprendono veglione, cenone e brindisi.

Tra le zone più gettonate per un Capodanno alle terme in Toscana, ci sono le Terme di Saturnia, per l’esattezza in provincia di Grosseto. Si tratta di sorgenti termali, che vantano delle acque calde solfuree dalla temperatura costante di 37,5 gradi. C’è una vasta area all’aperto che non ha restrizioni, per quanto riguarda l’ingresso: per essere più precisi, ad essere ad accesso libero sono le Cascate del Mulino e le Cascate del Gorello.

Saturnia è facilmente raggiungibile in auto. Per trascorrere una serata al ristorante, Il Melangolo è l'ideale per chi desidera gustare specialità tipiche maremmane e pizza.

  • Dove dormire a Saturnia: se preferite godere dei vantaggi di una spa, il Terme di Saturnia Spa & Golf Resort è ciò che fa per voi, tra vasche idromassaggio, idromassaggio naturale in cascata, bagno romano con sauna, bagno turco, piscine all’aperto e molto altro (i prezzi variano a seconda dei servizi offerti). Casa Vieri Saturnia è, invece, un’alternativa per soggiornare in appartamenti tipici toscani, a due passi dalle terme.
Ragazza fa il bagno nelle termeHDiStock
Le Terme di Saturnia in inverno.

Terme di Abano, Veneto

Una notte di Capodanno alle Terme di Abano in Veneto - in provincia di Padova – è la soluzione ideale per rilassare corpo e mente, in attesa del nuovo anno in arrivo. Si tratta di uno dei centri termali più noti d’Europa: basti pensare che ad Abano Terme sorgono circa 120 alberghi con piscine e fanghi termali. L’acqua termale di questa località è di tipo salso-bromo-iodica, in grado di apportare benefici sia a livello dermatologico che vascolare.

Trascorrere il Capodanno qui è un’ottima idea. Potreste cenare al ristorante La Scala o all’Osteria Al Filò per gustare piatti tipici della zona, dopo aver trascorso una giornata rilassante alle terme.

  • Dove dormire ad Abano Terme: quasi tutti gli hotel propongono saune, terme e tutto ciò che serve per il recupero dell’armonia psicofisica. L’Hotel Bristol Buja e l’Hotel Terme All’Alba sono due di questi.
Fontana di Abano TermeHDiStock
Stabilimento termale ad Abano Terme.

Terme di Sirmione, Lombardia

Le Terme di Sirmione sorgono in Lombardia, in provincia di Brescia, nei pressi del Lago di Garda. Queste rappresentano, forse, le terme più famose d’Italia. Un Capodanno a Sirmione è, quindi, l’ideale per dare il benvenuto al nuovo anno in totale relax, immersi nelle acque termali e godendo di trattamenti con fanghi, idromassaggio e massaggi. Le acque termali di Sirmione hanno una temperatura costante di 69 gradi e vengono descritte come salso-bromo-iodiche e sulfuree, in grado di curare diverse affezioni: hanno effetti esfolianti per la cute e rilassanti per i muscoli, oltre ad essere l’ideale per i disturbi reumatici, respiratori e circolatori.

Sirmione è una lingua di terra che si trova sulla riva meridionale del Lago di Garda, estendendosi fino al centro di esso. Lo stabilimento termale di Sirmione è uno dei migliori in Italia, in quanto offre numerosi trattamenti e strutture adatte a un soggiorno di relax e benessere. Il Ristorante Risorgimento e il Ristorante Tancredi sono pronti, invece, a deliziarvi con la cucina tradizionale mediterranea, nei pressi del Lago di Garda.

Persone alle termeHDiStock
Un centro termale a Sirmione.

Terme di Merano, Trentino-Alto Adige

Le Terme di Merano, in Trentino-Alto Adige, sono una struttura termale che sorge in provincia di Bolzano tra un meraviglioso parco verde, montagne e piscine, oltre ai numerosi trattamenti per il benessere offerti. Queste terme erano già particolarmente note nell’Ottocento, quando acquistarono fama per merito delle visite dell’imperatrice Sissi: fu proprio lei, infatti, a dare l’impulso per la costruzione del primo stabilimento ad acqua fredda.

Le Terme di Merano, così come le conosciamo oggi, videro però la luce nel 1972, quando iniziò ad essere sfruttata maggiormente la sorgente di acqua proveniente dal Monte San Vigilio: quest’acqua è leggermente radioattiva per via della presenza di radon, che le conferisce delle proprietà terapeutiche su patologie come quelle osteo-artro-muscolari.

Conosciuta per le piscine termali, le spa, le saune e gli idromassaggi, questa rappresenta una delle mete ideali per un Capodanno all’insegna del relax. Il Bistro Terme Merano è uno dei ristoranti da non perdere, se desiderate gustare pietanze di diverso genere e pattinare sul ghiaccio nella vicina piazza, dopo aver mangiato.

  • Dove dormire a Merano: l’Hotel Pollinger, a quattro stelle, è inserito all’interno di un contesto paesaggistico adatto a chi ama la montagna e le vallate, oltre a trovarsi particolarmente vicino alle Terme. Anche l’Hotel Ladurner, a tre stelle, rappresenta una buona scelta soprattutto se, oltre alle terme, vorrete ammirare gli antichi castelli e manieri presenti nei paraggi.
Gente alle termeHDiStock
Centro benessere alle Terme di Merano.

Terme di Budapest, Ungheria

Le Terme di Budapest, in Ungheria, sono tra le più importanti in Europa. Se state pensando, dunque, di trascorrere le vostre vacanze fuori dall’Italia, questa città è l’ideale così da poter usufruire anche delle sue sorgenti termali (circa 120), la cui acqua sgorga a una temperatura che va dai 20 ai 76 gradi. Le spa in città sono davvero numerose: si tratta, del resto, di una tradizione secolare, dato che furono i Romani a costruirvi le prime strutture termali; successivamente, giunsero i Turchi, i quali furono gli autori degli storici bagni.

Tra le terme più belle della città, ci sono quelle di Rudas - risalenti alla metà del Quattrocento, alimentate da 18 sorgenti ricche di calcio e magnesio – le Gellért - inaugurate nel 1918 e abbellite da statue in marmo, vetrate dipinte e mosaici realizzati in ceramica – le Rác e le Széchenyi, con ben 12 bagni termali e 5 piscine, le cui acque raggiungono i 77 gradi. I prezzi per i biglietti di ingresso variano: per la notte di Capodanno, partono dai 60€ fino a giungere ai 200€ circa. Molti di questi bagni resteranno, infatti, aperti fino a tarda notte per musica, brindisi, spettacoli e fuochi d’artificio.

  • Dove dormire a Budapest: l’Aria Hotel Budapest, cinque stelle e con numerosi servizi offerti, è una delle possibilità, così come il Corinthia Hotel Budapest che sorge nelle vicinanze di numerose attrazioni e ristoranti.
Piscina di una spaHDiStock
Bagno piscina e spa termale di Budapest.

Terme di Dobrna, Slovenia

Le Terme di Dobrna, in Slovenia, sorgono a una ventina di chilometri dalla Croazia: sono collocate nella località di Dobrna, per l’appunto, ovvero una delle più antiche cittadine termali del Paese. Utilizzate sin dall’epoca medievale, nel XVIII secolo, vennero impreziosite con impianti moderni e hotel di lusso. Alimentate da acqua alcalina che presenta una temperatura di circa 36 gradi, queste terme sono l’ideale per la cura delle patologie reumatiche, ginecologiche e del sistema motorio, grazie al carbonato idrogenato, solfato, magnesio e calcio presenti nelle sue acque.

Se desiderate trascorrere il Capodanno alle terme in Slovenia, Dobrna potrebbe essere la meta ideale per festeggiare a bordo piscina con cenone, musica e brindisi, grazie alle offerte che la riguardano.

  • Dove dormire a Dobrna: l’Hotel Vita è situato all’interno del parco termale a Celje, fornendo ai propri ospiti un centro benessere, piscine termali, sauna, solarium, idromassaggio e numerosi altri servizi. Il Depandansa Hotel Park Dobrna è da scegliere se amate godere del verde e della natura circostante, grazie alle foreste e al parco termale che si trovano nelle vicinanze.
Coppia in una piscina riscaldataHDiStock

Terme di Bormio, Lombardia

Perché non scegliere di trascorrere il vostro Capodanno alle Terme di Bormio, in Lombardia? In provincia di Sondrio, sorge un piccolo paradiso per gli amanti del benessere e della montagna, con diversi stabilimenti termali: il catalogo dei pacchetti termali è ricco, si va da quello distensivo a quello per vacanze da sogno. Qui, sono visitabili anche le terme libere delle Vasche di Leonardo, le quali si trovano a poca distanza dal Parco dello Stelvio.

Il 31 dicembre, potrete festeggiare l’arrivo del nuovo anno all’insegna del benessere, grazie alle numerose offerte da scegliere in base alle proprie esigenze.

  • Dove dormire a Bormio: l’Hotel Baita Clementi si colloca vicino al centro storico e agli stabilimenti termali, offrendo numerosi servizi tra cui sauna, bagno turco e vasca idromassaggio. L’Hotel Baita dei Pini sorge ai piedi dei ghiacciai ed è altrettanto suggestivo: le stanze sono arredate con uno stile alpino e collocate nei pressi degli stabilimenti termali.
Una vasca idromassaggio all'apertoHDiStock
Una vasca idromassaggio sulle montagne dei Bagni Vecchi di Bormio.

Terme dei Papi, Lazio

Una serata di Capodanno alle Terme dei Papi, nel Lazio, per festeggiare il nuovo anno. Che ne dite? Siamo in provincia di Viterbo e questo è uno degli impianti termali più antichi d’Italia. Queste terme sono state amate da diversi Papi – come si intuisce dal suo nome – da Gregorio IX a Niccolò V, a cui si deve la costruzione del palazzo annesso. Diverse sono le cure termali di cui poter usufruire, oltre ai trattamenti per il corpo.

Potrete immergervi nelle acque calde delle piscine termali, in attesa dello scoccare della mezzanotte: per trascorrere un Capodanno unico con musica dal vivo, animazione brindisi e buffet, facendo il bagno sotto le stelle, ci sarà una serata evento, dalle ore 22:00 alle 2:30, a un costo di 80€ a persona. Se preferite, ci sono anche le terme libere, le Piscine Carletti ad accesso gratuito, gestite da volontari.

  • Dove dormire alle Terme dei Papi: l’Hotel Niccolò V è confortevole e raffinato, l’ideale per un soggiorno di salute e relax, grazie ai numerosi servizi del Centro Termale.
Piscina riscaldataHDiStock
Piscina naturale delle Terme dei Papi.

Capodanno alle terme con i bambini

Piedi di una famiglia in una piscinaHDiStock

Non rinunciate a una notte di Capodanno alle terme con i bambini perché, anche se può sembrarvi complicato, è possibile. I bimbi tendono ad annoiarsi facilmente, ma una serata di relax con divertimenti per i più piccoli può essere la soluzione. Naturalmente, non tutti gli stabilimenti sono adatti per tutta la famiglia, ma non mancano le strutture che decidono di organizzare il Capodanno alle terme anche per far felici i più piccoli.

Le Terme di Montecatini, in provincia di Pistoia – in Toscana – sono una delle mete da tenere in considerazione in tal senso. Un Capodanno a tema supereroi e principesse è originale e divertente: è previsto un veglione organizzato, dei menu adatti ai bambini per il cenone e animatori che si prenderanno cura di loro, mentre i genitori si godranno il meritato relax. Potrete fare un giro per le terme e godere dei tanti trattamenti di benessere e curativi offerti, oltre agli incredibili Parco delle Panteraie e Parco delle Terme da visitare.

Oltre alle terme gratuite – ad accesso libero per tutti, lungo tutto il territorio italiano – ci sono le Terme di Chianciano, in Toscana in provincia di Siena, che offrono uno spazio dedicato ai più piccoli con trattamenti adatti a loro. Potrete, inoltre, godere delle piscine termali Theia con acqua termale calda proveniente dalla sorgente Sillene, festeggiare alle Terme Sensoriali e godere del Paese di Babbo Natale, i cui prezzi partono dagli 85€ per tutta la famiglia.

  • Dove dormire a Montecatini Terme e a Chianciano Terme: l’Hotel Montebello a Montecatini Terme è una delle alternative migliori, così come l’Hotel Hermitage e l’Hotel Angiolino a Chianciano Terme, i quali propongono interessanti pacchetti per l'occasione.

Vota anche tu!

Dove vorresti trascorrere il Capodanno 2019 alle terme?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.