Stai leggendo: Il cashmere amato da Gigi Hadid è green e cruelty free

Letto: {{progress}}

Il cashmere amato da Gigi Hadid è green e cruelty free

Il cashmere è una lana eccezionale, ma le condizioni delle capre sfruttate per produrre la materia prima sono sempre più difficili. Per fortuna esiste un marchio cruelty free che trova tra le sue fan tante top model.

Gigi Hadid a una sfilata Getty Images

0 condivisioni 0 commenti

È la lana più costosa, più amata e più pregiata.

Ma il cashmere è tutt’altro che “amico degli animali” e, anzi, come riporta British Vogue, sta diventando il veicolo di una catastrofe ecologica.

L’industria del cashmere, paradossalmente, è in crisi proprio per l’altissima domanda che costringe un “prelevamento” della lana dalla Capra hircus continuo e incessante, non permettendo agli animali di avere il tempo per far crescere il pelo e proteggersi dalle rigide temperature invernali della Mongolia.

La lana viene strappata di fretta, continuamente, impacchettata e inviata ai produttori.

E le condizioni dei pastori non sono migliori: costretti a lavorare incessantemente, al freddo, e - a causa di un abbattimento dei prezzi - anche sottopagati.

Mandkhai è un brand etico che produce cashmere ecosostenibile. Si tratta di un marchio fondato da una stilista 30enne, che è originaria di quella zona, conosce a fondo la lana mongola, le condizioni delle capre e del lavoro di reperimento della materia prima.

Capra Hircus in primo pianoHDPexels
La capra Hircus

Trasferita a Londra, la fashion designer conosce sia il mercato britannico sia quello della sua terra d’origine. Per questo si è lanciata nella produzione ecosostenibile (con due fabbriche in Mongolia) di un cashmere morbidissimo e pregiato che non mette in condizioni difficili le capre.

La fan numero uno di questo marchio è Gigi Hadid.

La modella è stata avvistata in giro per New York con un cappotto di cashmere color moka del marchio Mandkhai. La stilista, come riporta British Vogue, ha dichiarato che tutti pensano che la top sia una testimonial del brand.

Pensano che l’abbiamo pagata, ma le abbiamo solo prestato un capo tramite la nostra divisione di pubbliche relazioni, e le deve proprio piacere. Ogni volta che lo indossa, registriamo un aumento di vendite.

Lo stesso vale per Hailey Bieber.

È bello indossare il cashmere, ma è ancora più bello quando si tratta di una scelta che coniuga qualità ed ecosostenibilità.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.