Stai leggendo: Pillola anticoncezionale: tutti i benefici e gli effetti collaterali

Letto: {{progress}}

Pillola anticoncezionale: tutti i benefici e gli effetti collaterali

Tra i metodi contraccettivi più efficaci, la pillola anticoncezionale è poco conosciuta e usata dalle donne italiane. È davvero un farmaco nocivo alla salute femminile o invece possiede doti di cui non sappiamo l'esistenza? Scopriamolo insieme.

Contraccezione femminile iStock

1 condivisione 0 commenti

Amata e temuta al tempo stesso, circondata da una lunga serie di luoghi comuni e considerata per troppo tempo un tabù, la pillola anticoncezionale è uno tra i migliori metodi contraccettivi femminili presenti sul mercato. Ma nonostante la sua introduzione abbia rappresentato una vera e propria rivoluzione per l'universo femminile, ancora oggi si nutrono dei dubbi riguardo i suoi benefici ed effetti collaterali.

Per molto tempo, infatti, la pillola anticoncezionale è stata considerata, da parte dell'opinione comune, nociva per la salute della donna. Una convinzione priva, o quasi, di fondamento. Ma è davvero così? O la ricerca scientifica ha dimostrato il contrario?

Pillola anticoncezionale: i benefici

Si sente spesso parlare della pillola anticoncezionale e dei suoi effetti, ma senza conoscere davvero come il contraccettivo funzioni da un punto di vista medico-scientifico. Per chiarire ogni dubbio, è bene precisare che la pillola è costituita da due principali componenti ormonali, estrogeni e progestinici, e che ha la funzione di bloccare l'ovulazione al fine di impedire il concepimento. Questo è, a grandi linee, il funzionamento di questo diffuso contraccettivo femminile. Chiarito questo, la domanda che più spesso ricorre tra le donne di ogni età è: quali sono i benefici della pillola anticoncezionale?

Anzitutto, si tratta di un metodo contraccettivo altamente sicuro, ammesso che ne facciate un'assunzione corretta. In linea di massima, la pillola agisce fin dalla prima settimana di assunzione, anche se nel corso del primo mese sarebbe comunque consigliato non rinunciare a contraccettivi tradizionali (il preservativo, ad esempio). La stessa SIC (Società Italiana Contraccezione) ne riconosce l'efficacia, il che fa riflettere sulla scarsa diffusione del suo utilizzo. Nel 2015, ad esempio, solo il 17.6% delle donne italiane ne ha fatto utilizzo, un dato alquanto inferiore rispetto agli standard dell'Europa, dove almeno il 21.3% della popolazione femminile ha deciso di utilizzare la pillola anticoncezionale.

Complice di questo comportamento sembrano essere, da un lato, la disinformazione sull'argomento - ammettiamolo, quante di noi davvero hanno approfondito questo tema senza fermarsi ai luoghi comuni sulla contraccezione? - e, dall'altro, le convenzioni sociali che non permettono ancora alle donne di vivere liberamente la propria sessualità.

I benefici di assumere la pillolaHDiStockPhoto

Ma quello che davvero conta è che i benefici della pillola vanno al di là della sola contraccezione. A dispetto di quello che si crede, recenti studi scientifici hanno dimostrato che gli estro-progestinici sono efficaci nel prevenire i tumori all'ovaio, all'endometrio e al colon retto. Dati alla mano, così da non lasciare nulla al caso, sembra che l'assunzione della pillola anticoncezionale riduca ben del 50% il rischio di carcinoma endometriale. Un dato importante, se si considera che l'opinione comune riconosce nella pillola una delle principali cause di tumori femminili. 

Anzi, per sottolineare i benefici di questo contraccettivo, è bene aggiungere che un recente studio inglese condotto su 300 mila donne per circa 39 anni ha dimostrato che l'assunzione di pillola anticoncezionale riduce la mortalità femminile per qualunque causa.Insomma, la pillola sembra avere più pregi che difetti, soprattutto se si considera che la ricerca scientifica ha fatto passi da gigante, mettendo a punto un metodo di contraccezione che davvero protegge le donne. Quello che non permette la diffusione massiccia del farmaco è la titubanza che dimostrano ancora medici e pazienti, che lentamente forse si lasceranno convincere dai reali benefici del contraccettivo.

Pillola anticoncezionale: gli effetti collaterali

Quanto agli effetti collaterali della pillola anticoncezionale, è inutile mentire. Esistono. Ma d'altronde questo accade per qualunque tipo di farmaco. Vero è che una terapia ormonale non può non avere degli effetti all'organismo femminile. Ma di cosa si tratta davvero?

Nei primi mesi di assunzione della pillola, i principali effetti collaterali consistono in nausea leggera, tensione al seno, emicrania e piccole perdite di sangue al di fuori del ciclo mestruale. In linea di massima, questi fastidi dovrebbero scomparire nel giro di alcuni mesi. Se così non dovesse essere, si può consultare il proprio medico per pensare ad una sostituzione della pillola, così da trovare quella più adatta al proprio organismo. 

Tutti gli effetti della pillola anticoncezionaleHDiStockPhoto

Tra gli effetti collaterali più conclamati, va menzionato sicuramente l'aumento dei rischio di trombosi venosa, anche se la SIC ha dimostrato che si tratta di un rischio basso in termini numerici. Le complicazioni trombo emboliche sembrano dipendere dal dosaggio di estrogeno, per cui si sconsiglia l'assunzione della pillola anticoncezionale a donne che hanno malattie cardiocircolatorie. 

Se invece si devono considerare gli effetti collaterali più scomodi per le donne, tra questi rientrano il rischio di ingrassare o l'aumento della ritenzione idrica. È pressoché impossibile ammettere che questi effetti collaterali non esistano, ma va precisato che le moderne pillole anticoncezionali causano problematiche di questo tipo solo raramente. Tanto più che moderni studi scientifici hanno anche dimostrato che la pillola non incida sull'umore peggiorandolo, ma anzi che possa essere utilizzata per trattare la sindrome premestruale severa.

In conclusione, pur mettendo sul piatto della bilancia pregi e difetti della pillola anticoncezionale, la scelta di questo contraccettivo dipende non solo da un parere medico ma anche dalla vostra idea sul farmaco. In questi mesi, la SIC sta intensificando molto le iniziative di informazione riguardo la pillola.

Vota anche tu!

Pillola anticoncezionale come contraccettivo femminile?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.