Stai leggendo: Natale reale: i principini George e Charlotte hanno dei mini alberi tutti loro da decorare

Letto: {{progress}}

Natale reale: i principini George e Charlotte hanno dei mini alberi tutti loro da decorare

La madre di Kate e Pippa Middleton ha rilasciato la sua prima intervista, in cui parla delle figlie, l'azienda di famiglia e le decorazioni di Natale che intende mettere a disposizione dei nipotini George e Charlotte.

I principi George e Charlotte della famiglia reale inglese Getty Images

1 condivisione 0 commenti

Carol Middleton, la mamma della futura regina d’Inghilterra Kate, ha rilasciato la sua prima intervista al Telegraph, parlando dell’azienda di famiglia, del legame sempre stretto con le figlie e svelando qualcosa sul Natale della famiglia.

La nonna dei principini George, Louis e Charlotte, infatti, ha annunciato che sistemerà dei mini-alberi di Natale in ciascuna delle stanze dei nipotini perché possano decorarli, proprio come è tradizione in casa Middleton.

Carol Middleton infatti adora decorare la casa per le grandi occasioni, e la cosa in realtà non stupisce più di tanto, considerando che la donna ha fondato nel 1988 l’azienda Party Pieces, che si occupa proprio di questo, facendola diventare un’impresa di enorme successo, che quest’anno compie 30 anni.

In occasione di questo anniversario importante, la donna generalmente schiva ha deciso di celebrare concedendo la sua prima intervista ufficiale, in cui ricorda gli esordi alle redini della compagnia, dopo anni passati come assistente di volo e un breve impiego come commessa da John Lewis. Nel 1987, con due figlie piccole (Catherine aveva 4 anni e mezzo, Pippa 18 mesi) e un terzo (James) in arrivo, la donna ricorda che si rese conto che il costo della vita sarebbe aumentato: “Ohh, bollette da pagare. Ma avevo questa forte sensazione che non avevo ottenuto nulla. Mi ero sposata a 25 anni, a 26 avevo avuto Catherine”... Così ha pensato di mettere su una compagnia tutta sua.

Mandare avanti un’azienda è in realtà molto semplice: compri cose e le vendi per guadagnarci.

L’idea di iniziare questa avventura è stata solo sua, anche se poi il marito ha lasciato il proprio lavoro per aiutarla. I due hanno sempre fatto scelte oculate, senza esporsi a grandi rischi (“Dovevamo finanziare la nostra crescita”), e come tutte le cose della vita, ha cercato sempre di affrontare ogni sfida con calma. Col tempo anche le figlie sono state coinvolte nel business di famiglia:

Sono state modelle un sacco di volte. Catherine era sulla copertina di uno dei cataloghi a spegnere candeline. Più tardi si occupava dello styling e ha creato la sezione First Birthday. Pippa curava il blog. Mi affido ancora molto a tutte le loro idee e opinioni.

Il legame con i figli è ancora molto stretto, nonostante gli importanti matrimoni di Kate e Pippa. La Duchessa di Cambridge, infatti, le invia un messaggio proprio durante l’intervista, augurandole buona fortuna: la futura regina sa che la madre, per questa occasione, era estremamente e insolitamente nervosa.

C’è da star sicuri, dunque, che questo Natale lo trascorreranno tutti insieme: William e Kate, infatti, spesso sistemano i loro impegni per fare in modo di aver tempo da passare con i Middleton durante le feste. Nonostante infatti la tradizione dei Windsor sia ormai di riunirsi a Sandringham House nel Norfolk, due anni fa la coppia reale aveva assistito alla messa del 25 dicembre proprio nella chiesa vicina alla residenza dei Middleton.

Per ora, corre voce che i Duchi di Cambridge trascorreranno le feste con il Principe Harry, la moglie Meghan (Buckingham Palace ha infatti negato ogni rumor su una diatriba tra le due cognate) e la madre della Markle.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.