Stai leggendo: Margaret Atwood sta scrivendo il sequel di The Handmaid's Tale

Letto: {{progress}}

Margaret Atwood sta scrivendo il sequel di The Handmaid's Tale

Il romanzo si intitolerà The Testament e uscirà a settembre 2019.

La scrittrice Margaret Atwood Getty Images

1 condivisione 0 commenti

La geniale scrittrice femminista Margaret Atwood sta per pubblicare il seguito del suo romanzo più famoso, The Handmaid's Tale, diventato noto al grande pubblico grazie all’omonima serie TV targata Hulu che vede come protagonista l’attrice Elisabeth Moss.

The Handmaid's Tale (Il racconto dell’ancella) è ambientato in un futuro distopico - e purtroppo estremamente plausibile - dove gli Stati Uniti sono diventati una teocrazia misogina, chiamata Gilead, in cui le poche donne fertili rimaste vengono costrette a diventare ancelle, a subire abusi sessuali finalizzati a far loro mettere al mondo figli che poi gli verranno  strappati via per essere cresciuti esclusivamente dalle mogli dei potenti.

In un video su Twitter la stessa Atwood, che il 18 novembre scorso ha compiuto 79 anni, ha annunciato che il titolo del nuovo romanzo sarà The Testament, ha anticipato che la narrazione della storia riprenderà in mano tutte le storyline lasciate in sospeso nel finale di The Handmaid's Tale, pubblicato per la prima volta nel 1985, e che inoltre:

Il romanzo risponderà a tutte le domande che vi siete sempre posti sui meccanismi interni di Gilead e avrà come ispirazione anche il mondo in cui stiamo vivendo.

Negli ultimi anni le ancelle di The Handmaid's Tale, grazie soprattutto alla struggente serie TV, sono diventate simbolo della lotta per l'emancipazione femminile in tutto il mondo, essendo questi "personaggi" una sorta monito di ciò che potrebbe accadere qualora si continuasse a mettere in discussione i diritti delle donne e le loro libertà. Non è raro infatti che durante le manifestazioni molte attiviste indossino le ormai famosissime vesti rosse delle ancelle di Gilead e i loro bianchi e inquietanti copricapi/paraocchi.

View this post on Instagram

Alcune delle foto delle tantissime città italiane in mobilitazione per respingere il DdL Pillon: presidi, flash mob, assemblee pubbliche tematiche, cortei, iniziative e molto altro ancora a: Alessandria, Bari, Bergamo, Bologna, Brescia, Brindisi, Cagliari, Catania, Crema, Ferrara, Firenze, Genova, Livorno, Lucca, Macerata, Mantova, Massa, Milano, Napoli, Padova, Palermo, Pavia, Perugia, Pescara, Pisa, Pistoia, Ponente Ligure, Ravenna, Reggio Calabria, Reggio Emilia, Rimini, Roma, Siena, Sud Pontino, Terni, Torino, Trento, Trieste, Venezia, Verona, Vicenza. Lo stato di agitazione permanente lanciato da Non una di meno non è solo una evocazione, ma continua! Verso il 24 novembre per la manifestazione nazionale a Roma contro la violenza maschile e di genere sulle donne. #nonunadimeno #statodiagitazionepermanente #fermiamopillon

A post shared by Non Una Di Meno (@nonunadimeno) on

Pronte a scoprire tutti i segreti nascosti di Gilead e fare ancora una volta il tifo per le coraggiose ancelle di The Handmaid's Tale?

The Testament uscirà, in lingua inglese, a settembre 2019.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.