Stai leggendo: Sex and the City 3 avrebbe messo Samantha in una situazione "imbarazzante"

Letto: {{progress}}

Sex and the City 3 avrebbe messo Samantha in una situazione "imbarazzante"

Nonostante il progetto sia stato archiviato, continuano a trapelare indiscrezioni su Sex and the City 3: a quanto pare, lo script prevedeva che il personaggio di Samantha facesse sexting con Brady, figlio di Miranda. La cosa non è piaciuta a Kim Cattrall.

Kim Cattrall Getty Images

6 condivisioni 0 commenti

Sex and the City 3 non si farà, eppure tutto quello che ruota attorno a questo film (mai girato) sembra essere diventato un autentico tormentone. Nelle ultime settimane sono emerse nuove indiscrezioni circa la sceneggiatura del terzo sequel dell'iconica serie TV con Sarah Jessica Parker, Cynthia Nixon, Kristin Davis e Kim Cattrall, spoiler sconvolgenti che - sempre secondo i rumor - avrebbero spinto proprio quest'ultima a tirarsi indietro dal progetto. La Cattrall (Samantha) si è dissociata categoricamente dall'idea di realizzare un terzo film dopo aver letto lo script originale e questo, ormai, sembra essere un dato di fatto.

Stando a quanto svelato da James Andrew Miller nel suo podcast Origins, in compagnia di molti membri del cast di Sex and the City, la trama del terzo film prevedeva la morte praticamente immediata di Mr. Big (Chris Noth): questo avrebbe dirottato completamente l'attenzione degli spettatori su Carrie (Sarah Jessica Parker), facendo così perdere di vista il gruppo di amiche e il loro profondo rapporto.

In queste ore, sono stati rivelati nuovi dettagli. Secondo un insider - che ha affidato le sue dichiarazioni a E!Online - Kim Cattrall si sarebbe rifiutata di girare il film per una combinazione di diversi fattori:

Kim tanto per cominciare non ha mai voluto fare quel film. Poi, non avrebbe guadagnato granché e la trama per il personaggio di Samantha era davvero brutta.

Sarah Jessica Parker, Kristin Davis, Kim Cattrall e Cynthia NixonHDGetty Images
Le protagoniste di Sex and the City

A quanto sembra, il personaggio interpretato da Kim Cattrall in Sex and the City 3 avrebbe vissuto attimi davvero imbarazzanti. La sua storyline, in sostanza, ruotava attorno al rapporto tra lei e Brady, figlio di Miranda: nella sceneggiatura si racconta del ragazzino ormai 14enne che viene sorpreso a masturbarsi e a inviare delle sue foto "intime" proprio a Samantha, facendo con lei sexting.

La cosa non sarebbe andata giù alla Cattrall, che comunque ha sempre reputato lo script poco credibile nella sua totalità.

Ecco cosa ha dichiarato l'attrice nel 2016 al quotidiano scozzese The Daily Record:

Penso che il mondo sia cambiato: quattro donne che parlano di viaggi, di shopping e di spendere 400 dollari in scarpe quando le persone hanno difficoltà a mettere il cibo sulla tavola? Non significa che non ne abbiamo più bisogno, ma penso che si stia andando in una direzione diversa.

Che ne pensate? Siete d'accordo con Kim Cattrall sulle sorti di Sex and the City 3?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.