Stai leggendo: La 'città di smeraldo': le attrazioni imperdibili di Seattle

Letto: {{progress}}

La 'città di smeraldo': le attrazioni imperdibili di Seattle

Seattle, terra del grunge e sfondo di numerosi film e serie, è una città tutta da scoprire, con meravigliose attrazioni naturalistiche, monumenti storici e architetture futuristiche. In più, è una delle città top del Best in Travel 2019. Da non perdere!

Panorama di Seattle iStock

0 condivisioni 0 commenti

Seattle, nello stato di Washington, è una delle mete più iconiche degli USA ed è stata recentemente inserita nella Top 10 delle città suggerite dal Best in Travel 2019. Poco distante dal Canada e abbracciata da montagne e laghi mozzafiato, in giro per le sue strade e i suoi imponenti viali, vi aspettano scorci storicamente e musicalmente rilevanti, architetture moderne ed enogastronomia prelibata e ricercata.

Scopriamo insieme le attrazioni più entusiasmanti di Seattle e come organizzare un viaggio nella cosiddetta "Emerald City", la "città di smeraldo".

Pike Place Market

Il Pike Place Market è l'anima briosa e colorata di Seattle e, aperto nel 1907, è anche uno dei mercati pubblici più antichi della nazione. All'ingresso, a darvi il benvenuto, c'è Rachel, una simpatica scultura dorata di un maiale che funge anche da salvadanaio per offerte volte a sostenere questo luogo istituzione della città.

Tra i banchi e nei negozi del Pike Place Market, troverete frutta, fiori, pesce, birra, salumi, torte, pane, fumetti, oggetti di antiquariato...insomma di tutto, di più! Non pensate alla dieta in questo tempio del cibo e provate tutte le specialità enogastronomiche che potete, tra cui i succulenti piatti a base di salmone affumicato!

Il mercato più celebre di SeattleHDiStock
Il Pike Place Market, il mercato più antico degli USA

Waterfront Park e Pier 57

Poco distante dal Pike Place Market, vi aspettano altre due tappe davvero belle della "città di smeraldo": il Waterfront Park e il Pier 57. Il primo è un romantico e panoramico parco situato su un lungomare storicamente significativo dove, nel XIX secolo, attraccavano le navi che commerciavano con il Giappone e quelle impegnate nella corsa all'oro del Klondike. Oggi si può passeggiare tra il verde e godere di panchine, aree pic-nic e zone di osservazione con telescopi. 

Il vicino e gigantesco Seattle Aquarium, aperto nel 1977, ospita oltre 380 specie di uccelli, pesci, invertebrati e mammiferi marini. Una delle particolarità più amate dell'acquario è che, nella vasca "Life on the Edge", è possibile giocare e accarezzare alcuni animali, cosa che farà felice la maggior parte dei visitatori, indipendentemente dall'età.

Il lungomare di SeattleHDiStock

Costruito nel 1902 e modificato diverse volte nel corso degli anni, il Pier 57, invece, è una divertente "trappola turistica" con ristoranti (soprattutto di pesce), negozi e un luna park, con un sognante carosello di inizio XX secolo. Una della sue attrazioni è la Seattle Great Wheel, una possente ruota panoramica alta oltre 53 m, che vi regalerà inediti e incantevoli scorci di Seattle.  

Il molo 57 di SeattleHDiStock
Il vivace Pier 57 di Seattle

Space Needle e Chihuly Garden and Glass

Lo Space Needle, ossia "l'ago spaziale", è uno dei simboli più celebri di Seattle e del Nord-Est degli USA ed è stato immortalato in numerosi film e serie tv, tra cui Insonnia d'amore, Frasier, Dark Angel e l'amatissimo Grey's Anatomy (cliccate sul titolo per un'importante news a riguardo!). La torre, alta, con l'antenna, circa 185 m, venne inaugurata nel 1962 in occasione dell'Expo, su progetto della John Graham & Company. 

Skyline di SeattleHDiStock
Lo Space Needle domina lo skyline di Seattle

Dalla sua cima, dopo una visita al fornito gift shop e magari una gustosa pausa nel ristorante girevole Sky City, potrete osservare un panorama incredibilmente suggestivo che, oltrepassato il caratteristico skyline cittadino, arriva alle montagne e alla baia costellata di isolette che circondando l'area metropolitana.

Lo Space Needle è anche uno scenario d'eccezione per la notte di capodanno perché l'arrivo del nuovo anno viene celebrato con un meraviglioso spettacolo pirotecnico e musicale, un'occasione da non perdere se state cercando di organizzare delle vacanze natalizie alternative e lontane da casa!

Il museo dedicato a ChihulyHDiStock
Il fiabesco Chihuly Garden and Glass, con alle spalle lo Space Needle

Poco distante dallo Space Needle, ha da poco aperto un favoloso museo dedicato alla mesmerica arte di Dave Chihuly, maestro del vetro che crea opere ispirate sia dalla natura, sia dalla sua sconfinata fantasia. Visitando lo Chihuly Garden and Glass, sarete rapiti da numerose installazioni realizzate durante decenni di carriera, come "Cylinders and Baskets" (anni '70), "Seaforms", "Macchia", "Venetians and Persians" (anni '80), "Niijima Floats and Chandeliers" (anni '90) e "Fiori" (anni 2000). Soffermatevi nella "Glass Forest", la "foresta di vetro", con i suoi stupendi fili illuminati e quasi incantati. 

MoPOP (ex EMP)

Il Museum of Popular Culture (MoPOP), precedentemente noto come EMP Museum (Experience Music Project and Science Fiction Museum and Hall of Fame), è il museo più visitato di Seattle e uno dei musei più alternativi e intriganti degli Stati Uniti. Dedicato alla fantascienza e alla musica e progettato dal geniale Frank Gehry, è caratterizzato da forme ondulate e accesi rivestimenti cromatici e futuristici, che richiamano le forme della Walt Disney Concert Hall di Los Angeles.

Le stupefacenti architetture dell'EMP MuseumHDiStock
Le stupefacenti architetture del MoPOP (ex EMP Museum) di Seattle

Ospita al suo interno interessanti installazioni, attrazioni interattive e cimeli della storia del pop/rock/grunge, riservando molto attenzione a cantanti e gruppi locali che hanno cambiato la storia, tra cui Jimi Hendrix, Nirvana, Pearl Jam, Foo Fighters e Alice in Chains.

La parte dedicata alla fantascienza è incredibilmente avvincente e, data la rarità delle esposizioni a tema sci-fi, un must see per gli appassionati del genere. Il MoPOP è anche una buona location per osservare o salire a bordo della famosa monorotaia di Seattle, che percorre 2 Km passando lungo la Fifth Avenue e Downtown. 

La Seattle Center MonorailHDiStock
La caratteristica e panoramica Seattle Center Monorail

Pioneer Square e l'Old City

Pioneer Square si trova nel quartiere più antico della città, il National Historic District. Questa è, infatti, l'area dove, nel lontano 1852, si insediarono i primi coloni provenienti dal Vecchio Continente. Il cuore di questa primigenia Seattle era pieno di piccole botteghe artigiane, in particolare di falegnamerie, e fu luogo di passaggio di tanti minatori diretti a nord per inseguire la febbre dell'oro. L'elegante zona è ravvivata da negozi, gallerie, antiquari, café, bar, ristoranti (molti squisitamente etnici), discoteche, locali underground e affascinanti architetture ottocentesche.

Il cuore dell'Old City di SeattleHDiStock
Vista di Pioneer Square, il cuore della città vecchia di Seattle

L'Old City conserva ancora i segni di un passato tanto malfamato quanto artistico, rifugio di pittori, romanzieri e creativi di ogni genere che ancora oggi la affollano. Tanti sono gli edifici e i monumenti da vedere. Costruito nel 1914, il neoclassico Smith Tower è il grattacielo più antico di Seattle e, fino alla costruzione dello Space Needle, è stato anche il più alto, con i suoi 38 piani e 148 m.

Al suo interno, è conservato e funzionante il più vecchio ascensore a manovella della costa ovest degli USA. Bellissimo è anche il Pioneer Building, raffinato edificio in stile romanico richardsoniano del 1892 realizzato su progetto di Elmer Fisher, uno degli architetti più importanti della Seattle del 1800.

Non perdetevi poi, il romantico pergolato vittoriano in ferro battuto, il Merchants Café, il ristorante più antico della città, il Chin Gee Hee-Kon Yick Building, uno degli ultimi edifici storici cinesi dell'area, e il celebre totem degli indiani Tlingit. Un primo totem venne rubato da alcuni uomini d'affari alla popolazione nativa americana nel 1907, ma finì bruciato nel 1938. Successivamente, i Tlingit realizzarono una copia della vivace scultura lignea, ricevendo il giusto riconoscimento e il giusto compenso per la loro opera. 

Il totem degli indiani TlingitHDiStock
Il totem di Pioneer Square

Fremont

Fremont è uno dei quartieri più alternativi di Seattle ed è celebre per le sue costruzioni e i suoi monumenti originali e curiosi. Anima pulsante e instancabile della controcultura, "la Repubblica degli Artisti di Fremont" è, come si legge in alcuni segnali in giro per la zona, "il centro dell'universo" ed è un luogo dove "il tempo non conta".

Fremont Solstice ParadeHDiStock
La Fremont Solstice Parade

Qui si svolgono le feste più trasgressive e inusuali di Seattle, tra cui la Fremont Solstice Parade, ossia un'eccentrica sfilata per il solstizio d'estate che include anche ciclisti nudi, coperti solo dalle vivaci pitture del bodypainting.

In giro per il quartiere troverete, oltre ad affollatissimi pub e ristoranti, locali underground e colorati negozi vintage o di brand emergenti, anche stupefacenti opere di street art e sculture sui generis, come la statua di Lenin proveniente dalla Slovacchia o quella a forma di missile ricavata da un aereo da trasporto tattico degli anni '50 (un Fairchild C-119).

La scultura del Troll a FremontHDiStock
La curiosa scultura di un gigantesco Troll a Fremont

L'attrazione più visitata e surreale, però, rimane il gigantesco Troll situato sotto la parte nord del ponte Aurora (noto anche come George Washington Memorial Bridge). Realizzata nel 1990 da quattro artisti locali (Steve Badanes, Will Martin, Donna Walter e Ross Whitehead) e ispirata al folklore norreno, la "creatura" è alta 5 metri, pesa 6 tonnellate ed è fatta di cemento armato. Stringe tra le mani, come fosse un giocattolo, un maggiolino Volkswagen. Assicuratevi di "scalarlo" e farvi fotografare nelle pose più strane insieme a questo simpatico, un po' sinistro ma sicuramente unico Troll! 

Informazioni utili

Come e quando andare 

Seattle, con il suo clima oceanico-temperato, è una destinazione perfetta per la primavera e l'estate, ma è molto piacevole anche durante i mesi più freddi. Basta armarsi di sciarpa, guanti e cappello e, con una cioccolata calda in mano, avventurarsi alla scoperta di Seattle in versione invernale! Dall'Italia non ci sono voli diretti per Seattle, ma la città risulta comunque facilmente raggiungibile in circa 14-15 ore, dopo uno scalo (generalmente a Londra, New York, Amsterdam o Chicago). Tra le compagnie che effettuano i migliori collegamenti, con prezzi che vanno dai 350-450 € a/r agli 800€, ci sono Alitalia, Lufthansa, British Airways, United e US Airways.

Dove mangiare a Seattle

Scorcio del Pike Place MarketHDiStock
Granchi in vendita al Pike Place Market di Seattle

La zona migliore dove mangiare a Seattle è quella del Pike Place Market e della caratteristica e affollata stradina chiamata Post Alley. Tra i ristoranti e shop migliori di questa meravigliosa area, ci sono il noto Country Dough, specializzato nella piccante cucina del Sichuan, il Piroshky Piroshky, che prepara squisiti dolci e rustici russi (eccezionale quello al salmone, realizzato a forma di pesce), il panificio francese Le Panier, la formaggeria Beecher's Handmade Cheese (i panini al formaggio sono richiestissimi) e il Pike Place Chowder, dove assaggiare ottime zuppe di pesce. Se amate il caffè americano, inoltre, non perdetevi il primo Starbucks della storia, aperto nel 1971 e sito a pochi passi dal mercato.

Dove dormire a Seattle

Dormire a Seattle, come, del resto, in gran parte degli Stati Uniti, non è propriamente economico, ma, muovendosi con un po' di anticipo e scegliendo con cura le zone e le opzioni migliori, potrete organizzare una vacanza per tutte le tasche!

Se cercate un hotel di categoria alta, vi consigliamo tre lussuose e fiabesche opzioni: il Fairmont Olympic Hotel (categoria: 5 stelle, prezzo scontato a notte per camera: 180€), il Kimpton Alexis Hotel (categoria: 4 stelle, prezzo scontato a notte per camera: 150€) e l'Hyatt At Olive 8 (categoria: 4 stelle, prezzo scontato a notte per camera: 100€). 

Se i precedenti prezzi vi hanno spaventato e siete viaggiatrici low budget, non preoccupatevi! Avrete a disposizione tante altre opzioni più economiche, dagli airbnb agli ostelli, i cui prezzi vanno da 20 a 60€, spesso con colazione inclusa. Molto allegro, pulito e con un'ottima posizione è il Green Tortoise Seattle Hostel, poco distate dal Pike Place Market.

Moneta e documenti

La valuta ufficiale degli Stati Uniti è il dollaro, che oggi vale 0.89€. Cercate di cambiare almeno una parte dei soldi a disposizione per il viaggio in Italia e assicuratevi che le vostre siano carte di credito abilitate per l'estero. I documenti necessari per gli Stati Uniti sono un passaporto con almeno 6 mesi di validità e l'ESTA, un modulo on-line obbligatorio dal costo di 14€. Richiedetelo dal sito ufficiale: trovate informazioni a riguardo cliccando qui. Il massimo tempo di soggiorno negli USA senza necessità di richiedere un visto è di 90 giorni. 

Vi siete innamorate di Seattle? Quale delle sue attrazioni preferite?

Vota anche tu!

Quale quartiere o attrazione di Seattle preferite?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT AUTUNNO/INVERNO