Stai leggendo: Il ritorno di Mary Poppins: testo, audio e traduzione di Trip a Little Light Fantastic

Letto: {{progress}}

Il ritorno di Mary Poppins: testo, audio e traduzione di Trip a Little Light Fantastic

The Place Where Lost Things Go è una delle due delle canzoni cantate da Emily Blunt e Lin-Manuel Miranda ne Il ritorno di Mary Poppins, in arrivo al cinema il 20 dicembre.

Il poster de Il ritorno di Mary Poppins Walt Disney Pictures

1 condivisione 0 commenti

Disney ha pubblicato due inedite canzoni originali tratte da Il ritorno di Mary Poppins, l’atteso sequel con Emily Blunt e Lin-Manuel Miranda.

I brani si chiamano: The Place Where Lost Things Go e Trip a Little Light Fantastic. La seconda è un pezzo ritmato e divertente, già apparso brevemente nel trailer Sneak Peek, in cui il personaggio di Miranda e il resto del cast cercano di rassicurare e risollevare l’umore dei piccoli con una canzone che è un inno al non perdersi di morale e trovare la forza di andare avanti, nonostante le avversità della vita.

Nel film, infatti, la tata più famosa di sempre torna al viale dei Ciliegi dopo circa 25 anni proprio perché la nuova generazione di Banks, ovvero i figli di Michael (Ben Whishaw) e Jane (Emily Mortimer), si trovano in difficoltà dopo la morte della moglie di Michael. Con l’aiuto del simpatico Lampionaio Jack (Miranda), Mary (Blunt) riporterà il sorriso sul volto dei bambini e anche degli adulti.

Le canzoni sono frutto del lavoro di Marc Shaiman e Scott Whittman con la collaborazione di Lin-Manuel Miranda, che per il suo musical Hamilton ha ricevuto il Pulitzer nel 2016.

Lin-Manuel Miranda, Emily Blunt & Cast, Trip a Little Light Fantastic: il video e l’audio della canzone

Lin-Manuel Miranda, Emily Blunt & Cast, Trip a Little Light Fantastic: il testo della canzone

Let's say you're lost in the park, sure
You can give in to the dark or
You can trip a little light fantastic with me
When you're alone in your room
Your choices just embrace the gloom
Or you can trip a little light fantastic with me
For if you hide under the covers
You might never see the day
But if a spark can start inside your heart
Then you can always find the way
So when life is getting dreary
Just pretend that you're a leerie
As you trip a little light fantastic with me

"What's a leerie"
"Why it's what we lamplighters call ourselves of course.
Leeries trip the lights and lead the way!"

Now when you're stuck in the mist, sure
You can struggle and resist or
You can trip a little light fantastic with me
Now say you're lost in the crowd, well
You can stamp and scream out loud or
You can trip a little light fantastic with me
And when the fog comes rolling in, just
Keep your feet upon the path
Mustn't mope and frown or worst lie down
Don't let it be your epitaph
So when is getting scary, be your own illuminary
Who can shine the light for all the world to see
As you trip a little light fantastic with me

A leerie loves the edge of night,
though dim to him the world looks fright,
he's got the gift of second sight
To trip a little light fantastic
A leerie's job is to ligth the way
To tame the night and make it day
We mimic the moon yes that’s our aim
And if you're deep inside the tunnel
When there is no end in sight
Well just carry on until the dawn
It's darkest right before it's light
As you trip a little light fantastic
Won't you trip a little light fantastic
Come on, trip a little light fantastic with me

Oy, oy, oy

“Come along, join us in a bit of kick [?]”
“What did he say?”
“Kick[?] it means dance, it’s Leerie speak,
you don’t say the words you mean,
you say something that rhymes, only…
here I’ll show you how it works.
Angus, give us your whipping wale"
[...]
“You've got it, now let's get you all back home”

Now if you're life is getting foggy
That's no reason to complain
There's so much in store, inside the door at 17 Cherry Tree Lane
So when troubles are incessant
Simply be more incandescent
For your light comes with a lifetime guarantee
As you trip a little light fantastic
Won't you trip a little light fantastic
Come on, trip a little light fantastic with me
Trip a little light fantastic!

Lin-Manuel Miranda, Emily Blunt & Cast, Trip a Little Light Fantastic: la traduzione della canzone

Mettiamo che sei perso nel parco
Puoi arrenderti all’oscurità oppure
Puoi ballare con me
Quando sei solo nella tua stanza
Le tue scelte ti fanno abbracciare la tristezza
Oppure puoi ballare con me
Perché se ti nascondi sotto le coperte
Potresti non vedere mai la luce del giorno
Ma se una scintilla può accendersi nel tuo cuore
Allora troverai sempre la strada
Quindi quando la vita diventa triste
Fai finta di essere un lampionaio
Mentre balli con me

“Cos’è un lampionaio?”
“È come ci chiamiamo noi accendi-lampioni, ovviamente.
Lampionai scaldate la pista e diamo inizio alle danze!”

Ora, quando sei intrappolato nella foschia
Puoi lottare e resistere oppure
Puoi ballare con me
Ora mettiamo che sei perso nella folla, beh
Puoi pestare i piedi e gridare forte, oppure
Puoi ballare con me
E quando la nebbia arriva dilagante, devi solo
Continuare a muovere i piedi sul percorso
Non devi devi perderti d’animo e lasciarti andare
Non farlo diventare il tuo epitaffio
Quindi quando le cose si fanno spaventose
Sii la tua stessa luce
Che risplende forte e illumina il mondo
Mentre balli con me
Un lampionaio ama i margini della notte,
per quanto ottuso e spaventoso possa sembrargli il mondo,
lui ha il dono di vedere nel futuro
Balla con me
Il lavoro di un lampionaio è di illuminare il percorso
Domare la notte e far risplendere il giorno
Noi imitiamo la luna, è quello il nostro scopo
E se ti trovi nel mezzo di un tunnel
Dove non si vede la fine
Beh, devi solo proseguire fino all’alba
Il momento più buio è quello che precede la luce
Mentre balli un po’ con me
Non vuoi ballare un po’ con me?
Dai, balla un po’ con me

“Vieni, unisciti a noi in un po’ di [?]”
“Che cosa ha detto?”
“Significa ballare, è linguaggio dei Lampionai,
non usi le parole che intendi, usi quelle che fanno rima, solo…
ecco, lascia che ti mostri. Angus, dacci il via”
[...]
“Hai capito! Ora torniamo a casa”

Adesso, se la tua vita si fa un po’ uggiosa
Non c’è motivo di lamentarsi
C’è così tanto in serbo per te, dentro al numero 17 di Cherry Tree Lane
Quindi quando i problemi sono incessanti
Devi semplicemente essere più incandescente
Perché la tua luce ha una garanzia a vita
Mentre balli un po’ con me
Non vuoi ballare un po’ con me?
Dai, balla un po’ con me
Balla un po'!

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.