Stai leggendo: Educazione dei figli: i 10 errori dei genitori

Letto: {{progress}}

Educazione dei figli: i 10 errori dei genitori

Il compito dei genitori è sempre il più complesso, soprattutto quando i figli stanno crescendo, e le occasioni per commettere qualche scivolone sono inevitabili. Vediamo insieme quali sono gli errori più diffusi e in che modo è possibile evitarli.

Quali sono gli errori che un genitore non deve commettere istockphoto.com

0 condivisioni 0 commenti

Essere genitori è notoriamente il lavoro più difficile del mondo. Nonostante le migliori intenzioni, capita spesso di assumere atteggiamenti sbagliati in determinate situazioni, e l'unico risultato che si riesce ad ottenere è quello di creare tensioni ed incomprensioni nel rapporto coi figli.

Gli errori nell'educazione dei figli che si possono commettere sono molti, tuttavia ce ne sono alcuni che si rischia di commettere più frequentemente. Ecco cosa fare e non fare per evitare di crescere figli immaturi e viziati.

  1. Aprirsi al dialogo
  2. Evitare i confronti
  3. Imparare a gestire lo stress
  4. Non criticare gli amici
  5. No ai pensieri negativi
  6. Non essere i migliori amici dei vostri figli
  7. Evitare le etichette
  8. Accettare la loro indipendenza
  9. Non essere troppo autocritici
  10. Evitare rimproveri generalizzati

1 - Apritevi al dialogo

Vita da genitori: apritevi al dialogoHDistockphoto.com

La comunicazione tra genitori e figli è sempre complicata, specialmente quando questi ultimi crescono e cominciano a sviluppare opinioni personali e una visione del mondo differente. Tuttavia la chiave per avere un rapporto sereno con loro sta proprio nel dialogo: ascoltare i propri figli, dare loro la possibilità di esprimersi li aiuta ad aprirsi e a confidarsi con i genitori. 

2 - Evitate i confronti con gli altri

Vita da genitori: evitate i paragoniHDistockphoto.com

Tra i tanti errori che un genitore può commettere, uno dei più gravi è fare dei paragoni tra vostro figlio e uno dei suoi amici, sperando che segua il suo esempio e migliori il suo comportamento. I confronti, infatti, non solo non servono a motivare il bambino, ma ne danneggiano l'autostima. Ancora peggio se il paragone viene fatto con un fratello: potrebbe convincersi di non essere benvoluto da voi.

3 - Imparate a gestire lo stress

Vita da genitori: imparate a gestire lo stressHDistockphoto.com

La vita dei genitori è estremamente frenetica e la tensione che questi ritmi portano inevitabilmente possono influenzare il comportamento di vostro figlio. Il primo passo per affrontare al meglio la vostra quotidianità è la gestione dello stress: coinvolgere i vostri bambini in un'attività abituale, ad esempio la preparazione della cena, chiedendo il loro aiuto e rendendo questo compito divertente, non solo allevierà il vostro senso di frustrazione, ma migliorerà il rapporto che avete con loro.

4 - Non criticate gli amici

Vita da genitori: non criticate i suoi amiciHDistockphoto.com

Tutti i ragazzi scelgono i propri amici tra i coetanei con cui si sentono più in affinità. Esprimere giudizi negativi nei confronti delle amicizie di vostro figlio equivale a criticare lui e le sue scelte, soprattutto se non avete avuto modo di conoscere a fondo chi frequenta. Evitate quindi di dare giudizi affrettati e di manifestare il vostro dissenso solo perché vi porterà a casa un amico vestito in modo stravagante!

5 - No ai pensieri negativi

Vita da genitori: evitate i pensieri negativiHDistockphoto.com

Ogni famiglia e, ancora di più, ogni singola persona vive i suoi momenti di ansia e preoccupazione, legati a problemi più o meno seri. Tuttavia un genitore che manifesta questo stato d'animo davanti ai propri bambini rischia, senza neppure rendersene conto, di trasmettere loro negatività, che può alla lunga sfociare in un atteggiamento di chiusura o di ribellione da parte loro.

6 - Non 'fate' i migliori amici

Vita da genitori: non siate i loro migliori amiciHDistockphoto.com

Voler diventare i migliori amici dei propri figli è un errore comune di molti genitori, soprattutto di chi li ha avuti in giovane età. I ragazzi hanno bisogno che i ruoli siano ben distinti e, soprattutto durante l'adolescenza, di avere una figura autorevole di riferimento che li ammonisca quando necessario, mentre i segreti e le marachelle è giusto vengano condivisi unicamente con i loro coetanei.

7 - Evitate di etichettare i figli

Vita da genitori: evitate di etichettare i vostri figliHDistockphoto.com

Un altro errore frequente che molti genitori tendono a fare è quello di dare ai propri figli degli attributi generici anche quando il loro atteggiamento è circoscritto a determinate situazioni. Etichettare un bambino come pigro perché non è amante dello sport, anche se uno studente diligente, oppure come discolo solo perché è molto vivace quando si trova con i suoi coetanei, lo porterà ad autoconvincersi di essere tale col rischio di impedirgli di sviluppare un cambiamento positivo.

8 - Accettate la loro indipendenza

Vita da genitori: accettate la loro indipendenzaHDistockphoto.com

La crescita del bambino è una fase della vita che riempie i genitori di orgoglio e di soddisfazione, ma anche di nostalgia e malinconia. Per questo alcuni di loro cadono nella tentazione di subissare i propri figli di attenzioni eccessive, sperando di poter ritardare questo processo naturale. Tale atteggiamento è tuttavia dannoso per il bambino in quanto ne rallenta lo sviluppo e lo renderà dipendente dai genitori in tutto e per tutto.

9 - Non siate troppo autocritici

Vita da genitori: non siate troppo autocriticiHDistockphoto.com

Alcuni genitori hanno la tendenza a criticare se stessi e a lamentarsi spesso di problemi superficiali, come il peso o l'aspetto fisico in generale. Questo atteggiamento non offre ai figli un buon esempio di autostima: al contrario, i bambini cominceranno a convincersi di quello che sentono e modelleranno l'opinione che hanno dei genitori sulla base delle loro critiche.

Evitate dunque di autocommiserarvi in loro presenza e mostratevi invece come un modello positivo da seguire, ad esempio facendo esercizio fisico o mangiando in modo sano.

10 - Evitare rimproveri generalizzati

Vita da genitori: evitare rimproveri generalizzatiHDistockphoto.com

Usare frasi come “Ti comporti sempre male” o “Non fai mai il bravo” è un modo molto frequente di rimproverare i propri figli. Generalizzare il comportamento dei bambini, tuttavia, non consente loro di apportare modifiche agli atteggiamenti sbagliati. Secondo alcuni pedagoghi, è preferibile che i genitori si rivolgano ai propri figli con un linguaggio che offra un'opportunità di crescita, ad esempio proponendo di trovare insieme una soluzione quando c'è qualcosa che non va.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.