Stai leggendo: Anguilla in umido: il secondo di Natale della tradizione pugliese

Letto: {{progress}}

Anguilla in umido: il secondo di Natale della tradizione pugliese

L'anguilla in umido è un piatto molto saporito che va servito come secondo dei menu di Natale: la ricetta è semplicissima, soprattutto con l'anguilla già pulita.

Anguilla in umido iStock Photo

0 condivisioni 0 commenti

L’anguilla in umido è uno dei piatti che fa parte della tradizione natalizia di molte regioni del Sud Italia. La nostra ricetta è di origine pugliese e prevede una cottura nel pomodoro con le erbe aromatiche. La preparazione di questa ricetta di Natale non è per niente complicata. L’unico momento più delicato è quello della pulizia delle anguille. In realtà, hai due possibilità di scelta: comprarla già pulita e divisa in pezzi dal pescivendolo oppure comprarla intera e procedere alla pulizia in casa.

L’anguilla è un pesce piuttosto viscido e va pulita per eliminare la patina che la ricopre. Una volta decapitata ed eviscerata, basta sfregarla con del sale grosso per rimuovere la pellicola esterna. Dopodiché, mettila a bagno in acqua e aceto per circa 60 minuti. Solo dopo questa procedura, puoi usarla per cucinare. Se chiedi al pescivendolo un’anguilla già pulita, non dovrai fare nulla e potrai metterti subito ai fornelli.

Per preparare la vera anguilla in umido non dovrai togliere la pelle. Se invece preferisci modificare la ricetta tradizionale e eliminare la pelle, passa i tuoi pezzi di anguilla sulla fiamma del fornello prima della cottura. In questo modo la pelle tenderà a gonfiarsi e verrà via molto più facilmente.

L’anguilla in umido è un piatto molto saporito e non è esattamente una ricetta indicata in caso di dieta. Grasso e calorie non mancano di certo, ma nel periodo di Natale si può indubbiamente fare uno strappo alla regola per assaggiare un piatto rustico ma davvero ottimo. Provare per credere!

Informazioni

Ingredienti

  • Anguilla 850 gr
  • Cipolla 1
  • Olio extravergine di oliva q.b.
  • Sale da cucina q.b.
  • Alloro 2 foglie
  • Passata di pomodoro 360 gr
  • Pepe q.b.

Preparazione

  1. Trita finemente la cipolla e falla appassire in un ampio tegame con l’olio. Quando la cipolla è appassita, aggiungi la passata di pomodoro e le foglie di alloro, aggiusta di sale e pepe e fai cuocere.

  2. Lascia cuocere la passata di pomodoro a fuoco medio per circa 40 minuti.

  3. Lava con cura l’anguilla tagliata in pezzi e mettila ad asciugare su un canovaccio per farle perdere l’acqua in eccesso.

  4. Quando la passata è sul fuoco da circa 20 minuti, aggiungi i pezzi di anguilla.

  5. Completa la cottura per altri 20 minuti e servi la tua anguilla in umido calda e fumante.

Anguilla in umido in bianco

Puoi preparare l’anguilla in umido anche senza pomodoro. La ricetta in bianco prevede una doppia cottura. Devi infarinare i pezzi di anguilla e lasciarli rosolare in padella con l’olio d’oliva.

Non appena l’anguilla è dorata, sfumi con il vino bianco. Dopodiché aspetti che l’alcol sia evaporato e aggiungi un mestolo d’acqua e una serie di aromi per insaporire il piatto, dalle foglie di alloro alle bacche di ginepro fino all’aglio. Lascia cuocere a fiamma bassa per circa 25 minuti e il piatto è pronto. Se la componente liquida si asciuga troppo in cottura, aggiungi un po’ d’acqua.

Vota la ricetta

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.