Stai leggendo: Ralph spacca Internet: alla scoperta della rete e della vera amicizia

Letto: {{progress}}

Ralph spacca Internet: alla scoperta della rete e della vera amicizia

Ralph e Vanellope tornano in un nuovo avvincente viaggio nei meandri del web. Dall'1 gennaio 2019 al cinema.

Una scena di Ralph spacca Internet Disney

0 condivisioni 0 commenti

Nel 2012 la Disney ha incantato il suo pubblico con la storia della nascita dell’improbabile amicizia tra la Principessa di Sugar Rush Vanellope von Schweetz e il gigante buono Ralph, narrata in uno dei (recenti) film della casa di animazione: Ralph Spaccatutto.

A 6 anni dalla pellicola che, a suon di fantasia, ha veicolato gli spettatori (letteralmente!) all’interno del mondo dei videogame del passato e del presente, la “strana” coppia torna al cinema con Ralph spacca Internet. Un nuovo esilarante viaggio - stavolta nei meandri del web - che i due protagonisti sono costretti ad intraprendere per andare alla ricerca di eBay, unico “posto” in cui è possibile acquistare l’introvabile volante di Sugar Rush, andato distrutto, affinché il gioco non venga dismesso una volta e per tutte.

Un instant movie senza tempo

Co-diretto da Rich Moore, già regista del primo film, e dallo sceneggiatore Phil Johnston, Ralph spacca Internet riesce a personalizzare e oggettivare l’internet, rendendolo una vera e propria affollata metropoli ultra moderna in continua espansione, piena di molesti pop-up, di pericolosi virus ma anche di luoghi e personaggi speciali che, soprattutto per una ragazzina alla perpetua ricerca di se stessa come Vanellope, è difficile abbandonare.

Con Ralph spacca Internet Disney è riuscita a “personificare” una cosa apparentemente astratta come il web, senza mai demonizzarne i palesi difetti umani o tecnici. Operazione, quella di rendere visibile agli occhi ciò che non lo è, che di recente la Casa di Topolino e la sua “sorella” Pixar hanno già fatto in pellicole come Inside Out o Coco - dove le emozioni e le anime dei morti non sono mai state così “vive” - e che in questo caso risulta parecchio rischiosa.

Una scena di Ralph spacca internetHDDisney

Il grande limite di Ralph spacca Internet, infatti, è quello di diventare un “instant-movie” - cosa impensabile per i film Disney, che hanno sempre avuto il grande pregio di essere senza tempo - incentrato più che mai sulle tendenze digitali del momento e su tematiche, come il cyberbullismo e la fin troppo facile fama da social, legate prettamente al presente.

Ma se l’ambientazione di Ralph spacca internet tra qualche anno potrà sembrare “vintage” data la velocità con cui la rete cambia, le morali che il film tocca saranno sempre attuali. Nella pellicola, infatti, l’amicizia dei due comprimari verrà messa in discussione dalla possessività di Ralph, sentimento che - come palesa alla perfezione la pellicola - può generare mostri.

Disney tra passato e presente

Dal punto di vista grafico Ralph spacca Internet è un capolavoro di animazione moderna dove l’impeccabile uso della CGI dà vita a coloratissimi sfondi e setting, ma soprattutto in cui la computer grafica è prima di tutto messa alla mercé della perfetta caratterizzazione caricaturale di ogni personaggio, compresi quelli che appaiono sullo schermo solo per qualche istante, esattamente come accadeva all'epoca del poetico 2D disneyano di cui anche in questo caso non si rimpiange affatto l'estetica.

Una scena di Ralph spacca internetHDDisney

Inoltre, proprio nell’anno in cui cade il novantennale di Topolino e quindi della nascita della Disney stessa, in questo film la major unisce passato e presente, citando in più occasioni i suoi franchise vecchi e nuovi - compreso quello delle iconiche Principesse, che ritroviamo in una veste inedita e super badass - con grande autoironia e per questo senza mai risultare autoreferenziale ma dimostrando che la Casa di Topolino è la dimora dell’animazione del passato ma anche di quella del futuro.

Ralph Spacca internet sarà nelle sale italiane dal 1° gennaio 2019.

Voto7,5/10

Ralph spacca Internet unisce il passato e il presente della Disney in un film che vuole essere prima di tutto un inno senza tempo all'amicizia.

Sandra Martone

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.