Stai leggendo: Giornata contro la violenza sulle donne: gli eventi del 25 novembre in tutta Italia

Letto: {{progress}}

Giornata contro la violenza sulle donne: gli eventi del 25 novembre in tutta Italia

Su tutto il territorio nazionale, nel giorno del 25 novembre, tante attività per raccontare il dramma della violenza sulle donne e sensibilizzare le persone.

Donna triste istock

5 condivisioni 0 commenti

Il 25 novembre ricorre la Giornata mondiale contro la violenza sulle donne: istituita nel 1999 dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite, questa giornata è l’occasione per accendere i riflettori su un tema che andrebbe in realtà affrontato e combattuto tutto l’anno, quello della violenza di genere. Nel nostro Paese, come in altri in tutto il mondo, il 25 novembre sono organizzati eventi, mostre, proiezioni e dibattiti per sensibilizzare l’opinione pubblica. Ecco alcuni degli appuntamenti, da nord a sud, in Italia.

Eventi a Roma

Foto di Benedetta Montini HDBenedetta Montini - Ritagli di donne

Cominciamo dalla capitale il nostro giro d’Italia sulla scia rossa delle manifestazioni contro la violenza sulle donne. Alla GAM è allestita la mostra Ritagli di donne, opera di Benedetta Montini. L’esposizione, promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, è sostenuta da Secondo Cuore Onlus. In mostra ci saranno collage fatti con ritagli di immagini di donne e vecchie fotografie.

A Piramide, invece, domenica dalle 18:00 torna Un tango solidale dalle Scarpe Rosse, evento ideato e organizzato da Fatima Scialdone Associazione Cult Tango Eventi con Atac, e con il Patrocinio dell’Ambasciata Argentina, Iila Istituto Italo Latino americano. I ballerini che si daranno appuntamento in piazza indosseranno un oggetto rosso: le donne avranno scarpe rosse e gli uomini una rosa al polso. L’idea è quella di mostrare, attraverso il tango, un rapporto uomo-donna basato sull’abbraccio, l’ascolto e la fiducia.

Appuntamenti a Milano

Panchina nel parcoHDAlex Blăjan on Unsplash

Il capoluogo lombardo aderisce alla campagna per la lotta contro la violenza sulle donne con una serie di eventi. In piazza della scala, sabato 25 novembre, alle ore 15:00, si terrà un work in progress teatrale a cura di Donatella Massimilla, dal titolo Le se-die. L’idea è quella di dare voce alle vittime di femminicidio anche attraverso i racconti di chi ha subito violenza ed è sopravvissuta.

La città ha poi aderito all’iniziativa La panchina rossa, che ha chiesto ai comuni di installare sul proprio territorio una panchina rossa, simbolo contro la violenza: a Milano le due panchine saranno installate a Parco Sempione e in piazza Castello.

In scena a Montemurlo

L’amministrazione di Montemurlo, un comune italiano della provincia di Prato, ha in realtà attuato una politica di sensibilizzazione sul tema della lotta alla violenza sulle donne che si estende lungo tutto un anno. Per celebrare però la giornata istituzionale di lotta alla violenza di genere, il comune ha organizzato uno spettacolo teatrale dal titolo Ricordo di un dolore. Cassandra, Minerva Jones e (molte) altre al teatro della Sala Banti.



Una camminata nella Bassa Romagna

In contemporanea nei nove comuni della Bassa Romagna, domenica 25 novembre alle 20:00 si terrà La camminata in rosso: brevi percorsi a piedi per partecipare unitamente e dire basta alla violenza sulle donne. Si chiede ai partecipanti di presentarsi indossando qualcosa di rosso e di portare una torcia.

Un spettacolo a Palazzo Pitti, Firenze

Uno spettacolo che si terrà sabato 24 novembre alle ore 19:00 presso la Sala Bianca di Palazzo Pitti e che vedrà applicare alla storia di Artemisia il format ideato e curato da Elisa Greco Personaggi e protagonisti: incontri con la storia - Colpevole o innocente?. In questo caso, vista la concomitanza con la giornata dedicata alla lotta contro la violenza sulle donne, Artemisia lotterà per affermare il proprio diritto di fare arte e il proprio talento nonostante sia donna.

Un libro a Porto Sant'Elpidio

LocandinaHDAssessorato Pari Opportunità Porto Sant'Elpidio

Il comune delle Marche ha organizzato, per sensibilizzare la popolazione sul tema, la presentazione del libro Trasmigrazioni, presso i locali di Villa Murri dalle ore 16:30.

A seguire ci sarà da un dibattito.

Un grande simbolo a Sora

Dal 20 novembre, a Sora sulla facciata del palazzo comunale, svetta un drappo rosso. A stenderlo sono state le socie dell’associazione Iniziativa Donne: il simbolo della lotta alla violenza contro le donne rappresenta l’adesione del comune al format Vetrine contro violenza. Gli esercizi commerciali aderenti allestiranno la propria vetrina con slogan, libri, manichini, cartelloni per sensibilizzare l’opinione pubblica.

In visione a Siracusa

Giovedì 22 novembre alle ore 12:00 l’appuntamento è presso la sede del Consorzio a Villa Reimann, dove si terrà la presentazione del cortometraggio Anime deturpate. L’opera, nata da un’idea di Emanuele Leonetti e Paolo Dipietro, vuole sensibilizzare l’opinione pubblica, soprattutto quella maschile, sul delicato tema della violenza di genere. In occasione di questa ricorrenza sono previste inoltre mostre fotografiche e incontri.

Tante quindi le occasioni per toccare con mano la sofferenza delle donne vittime di violenza e di partecipare a questa importantissima giornata.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.