Stai leggendo: George RR Martin ha rivelato la fonte d'ispirazione per Game of Thrones... le sue tartarughe

Letto: {{progress}}

George RR Martin ha rivelato la fonte d'ispirazione per Game of Thrones... le sue tartarughe

Ospite di Stephen Colbert, l’autore de Le cronache del ghiaccio e del fuoco ha rivelato che la prima idea per la famosa serie di libri è nata grazie a delle tartarughine che aveva come animali domestici quando era piccolo.

Lo scrittore George RR Martin Getty Images

0 condivisioni 0 commenti

George R. R. Martin è apparso al talk show di Stephen Colbert per promuovere il suo ultimo libro, Fire and Blood, la prima parte del tomo che si pone come prequel de Le cronache del ghiaccio e del fuoco, ovvero i romanzi da cui è tratta la serie Game of Thrones.

Appena si è seduto di fronte al conduttore, questi ha notato la spilla a forma di tartaruga che l’autore indossava. Martin ha dunque detto:

Amo le tartarughe, la mia carriera è iniziata con le tartarughe.

E poi ha spiegato: “Da piccolo vivevo a Bayou, in New Jersey, in case popolari. Non ci era permesso avere cani. Non potevamo avere gatti. Quindi gli unici animali domestici che potevo tenere erano le tartarughe”, quelle piccole, le tartarughe palustri americane.

Avevo un castello giocattolo, dentro al quale riuscivo a far entrare due vaschette per le tartarughe.

L’autore però aveva un problema, e lo ha razionalizzato con enorme fantasia: “Ho scoperto che muoiono presto. Davo loro tutto il cibo appropriato, credevo che stavo facendo tutto per bene. Non capivo perché morissero”.

Ho deciso che stavano lottando per chi di loro sarebbe stata la tartatuga sovrana. È stato il mio primo fantasy: Turtle Castle. Ha preceduto Game of Thrones di molti anni.

All’epoca Martin, ora 70enne, era un ragazzino di circa undici anni.

Quanto invece al libro che ha presentato da Colbert, George RR Martin ha rivelato quel volume di ben 700 pagine è solo la prima metà del romanzo che farà da prequel alle storie che già conosciamo: in particolare, indagherà le vicende degli antichi re dal punto di vista dei Maestri della Cittadella, partendo da Aegon il Conquistatore fino alla reggenza del re bambino Aegon III. Martin deve ancora scrivere la seconda metà del libro, ma ha assicurato che prima di dedicarsi ad essa porterà a termine la stesura di Winds of Winter (da noi sarà edito come Tempesta di spade - Parte seconda).

I fan di Westeros hanno un bel librone a tener loro compagnia fino all’arrivo dell’ultima stagione di Game of Thrones, che uscirà l’8 aprile 2019.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT DELL'ESTATE