Stai leggendo: Eros Ramazzotti presenta Vita ce n’è al Castello Sforzesco di Milano

Letto: {{progress}}

Eros Ramazzotti presenta Vita ce n’è al Castello Sforzesco di Milano

Si intitola Vita ce n’è il nuovo album di Eros Ramazzotti, che torna sulle scene venerdì 23 novembre. Il progetto comprende collaborazioni internazionali e apre la strada a un tour mondiale nel 2019. Ecco le novità dalla (speciale) conferenza stampa.

1 condivisione 0 commenti

Metti una sera al castello. E quando si parla di musica, in fondo, c’è sempre un po’ di magia nell’aria. A far aprire la porta del Filarete dello Sforzesco a Milano è Eros Ramazzotti, che venerdì 23 novembre pubblica il nuovo album di inediti, Vita ce n’è.

La presentazione del disco si inserisce nella affollata Milano Music Week, seconda edizione della rassegna che il capoluogo lombardo dedica alle sette note con live, incontri e workshop. Che sia un evento in grande stile ce lo conferma, oltre alla location d’eccezione, anche lo schieramento di giornalisti stranieri, dalla Spagna alla Russia, assiepati all’ingresso del Cortile delle Armi allestito in maniera speciale.

È la sala della Balla, che chiude il percorso espositivo degli strumenti musicali, ad accogliere Eros e insieme a lui Il cerimoniere della conferenza, Pippo Baudo. E con il volto per antonomasia della TV italiana si parte per un lungo viaggio nella biografia musicale di Ramazzotti, dagli anni Ottanta con il primo Sanremo fino ad arrivare al progetto del 2018.

Gli aneddoti sul Festival si sprecano e anche Eros si perde nei ricordi ma tempus fugit e l’oggi preme, la vita è qui. Vita ce n’è arriva dopo il precedente lavoro Perfetto ed è atteso in cento Paesi sia in italiano sia in spagnolo.

La dedica è di quelle che contano: “Ho deciso di dedicare questo album a Pino Daniele – ci spiega Ramazzotti – Mi sembrava il minimo ricordare un grande artista che oggi manca molto nel firmamento della musica italiana.”

VITA CE N'E (DELUXE CD)
Vita ce n'è, il nuovo album di Eros Ramazzotti

Universal

VITA CE N'E (DELUXE CD)

€ 23,12

Ma oltre al nome del cantautore napoletano, Vita ce n’è raccoglie altri artisti di spicco, a partire dai featuring che si leggono nella tracklist: ci sono, infatti, il portoricano Luis Fonsi, la giovane Alessia Cara e la donna dei record tedesca Helene Fischer. A loro si aggiunge il “nostro” Lorenzo Cherubini che firma il testo della ballad In primo piano.

Sono cresciuta ascoltando le canzoni di Eros con mamma e cantare con lui è un sogno che si realizza. Anzi mi sembra così strano averlo qui a fianco a me, di persona! – Alessia Cara

“Ho mandato ad Eros il provino della canzone due anni fa – racconta Jovanotti in un contributo video – e lui, con il suo team, ne ha realizzato una versione che mi ha commosso. Ha aggiunto tre marce in più a questo pezzo che è una piccola canzone, ma è molto sentita.”

Come più volte sottolineato da Baudo durante l’evento di presentazione, Ramazzotti ha voluto coinvolgere a vario titolo giovani artisti dimostrando una grande generosità e un amore per la musica che supera ogni tipo di rivalità. E lo stesso cantautore non ha timore a riconoscere i meriti altrui: “Ci sono tanti giovani che possono fare molto, oggi, nella musica italiana, pop o trap che sia.”

Delle nuove leve musicali mi piacciono molto Calcutta, Ghemon, Irama e Ultimo.

Eros RamazzottiHDUfficio Stampa

Anche la scrittura ha coinvolto fresche penne italiane, come quelle di Enrico Nigiotti, Paolo Antonacci, Dario Faini e Federica Abbate (“mi ha fatto scoprire un mondo di giovani molto promettenti”), la quale insieme a Cheope firma sette brani. Per l’album numero quindici della carriera di Eros, la produzione è curata dallo stesso Ramazzotti insieme ad Antonio Filippelli e Celso Valli. “Abbiamo prodotto più di 25 brani – specifica il cantautore – di cui dieci abbiamo dovuto tenerli da parte, fuori dal disco. Ma sono lì e sono comunque ottimi.”

Il tema centrale di Vita ce n’è è l’amore, che per l’artista romano fa rima da sempre con famiglia. E così c’è la figlia Aurora: “Buonamore è per lei: avevo in testa questo titolo e volevo dedicarle una canzone, in questo momento in cui ha scoperto l’amore che l’ha cambiata in positivo”. Ma ci sono anche gli altri figli – “I miei bimbi mi danno grande carica” – e la moglie Marica, di cui Eros dice: “È molto energica anche nei suoi commenti, però mi dà grande ispirazione.”

Mi piace la vita normale: scendo dal palco, o esco dallo studio, e sono una persona normale. I paparazzi lo sanno bene.

Eros Ramazzotti al Castello SforzescoUfficio stampa

Il disco secondo le parole dell’artista “rappresenta un nuovo inizio, una sfida con me stesso e con il tempo, la voglia di lasciare un segno decisivo e di ‘spaccare’. È uno slogan, un auspicio, un modo per dire ‘andiamo avanti’.”

Il nuovo album prenderà vita dal vivo con una tournée mondiale al via da Monaco di Baviera il 17 febbraio 2019 per toccare, via via, Stati Uniti, Sud America ed Europa. Tre le città italiane in calendario:

  • 2 marzo – Torino, Pala Alpitour
  • 5, 6, 8 e 9 marzo – Milano, Mediolanum Forum
  • 12, 13, 15 4 16 marzo – Roma, Palalottomatica

Sul palco del Vita ce n’è World Tour ci saranno “grandi musicisti, non ho mai lesinato sulla band. Voglio divertirmi. Oltre a Luca Scarpa che suona con me da 25 anni, ho coinvolto munisciti italiani e stranieri.”

Come mi preparo al tour?
Facendo la lotta sul divano con i miei figli!

E in attesa di ascoltarlo live (ci sono anche buone probabilità di vedere Eros ospite al Teatro Ariston durante il Festival), urge imparare i testi. Da cantare rigorosamente a gran voce sotto il palco. Siete pronti?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.