Stai leggendo: Sex and the City 3 prevedeva la morte di Mr. Big (da cui Kim Cattrall si è dissociata)

Letto: {{progress}}

Sex and the City 3 prevedeva la morte di Mr. Big (da cui Kim Cattrall si è dissociata)

Continuano le polemiche su Sex and the City 3. Il film non si farà, ma sono emerse alcune indiscrezioni davvero sconvolgenti: il copione prevedeva la morte di Mr. Big e Kim Cattrall (Samantha) si sarebbe tirata indietro proprio per questo.

Il cast di Sex and the City Getty Images

1 condivisione 0 commenti

Abbiamo salutato Carrie, Samantha, Miranda e Charlotte nel 2010 con Sex and the City 2 e, a quanto pare, quello è stato l'addio definitivo delle quattro iconiche amiche newyorchesi. Nel 2017 è stata resa nota ufficialmente la notizia della mancata realizzazione di un terzo film ispirato alla serie TV HBO, non senza polemiche. Stando alle parole di Sarah Jessica Parker e di altri membri del cast, tra cui Willie Garson (Stanford), la responsabilità sarebbe esclusivamente di Kim Cattrall: l'attrice che ha portato al successo lo spumeggiante personaggio di Samantha, infatti, avrebbe - sempre secondo quanto riferito dai suoi ex colleghi - fatto saltare la realizzazione di Sex and the City 3 in seguito al rifiuto di Warner Bros. di produrre altri film per lei.

L'attrice ha assolutamente negato di aver avanzato richieste simili alla produzione, sostenendo invece di aver semplicemente dichiarato sin da subito di non essere interessata a portare avanti un ulteriore progetto legato a Sex and the City. I rapporti tra la Parker e la Cattrall si sono fatti sempre più tesi, e oggi sembrano essere irrecuperabili.

Di Sex and the City 3 e di Kim Cattrall si è parlato ancora una volta proprio in queste ore, nel podcast Origins di James Andrew Miller. Come riportato da The Hollywood Reporter, Miller ha ospitato buona parte del cast di Sex and the City - Kim Cattrall ha rifiutato l'invito - e svelato alcune indiscrezioni sulla sceneggiatura del terzo film ispirato alla serie, di fatto pronta per essere portata sul set.

In particolare, è emerso uno spoiler sconvolgente: Chris Noth, alias Mr. Big, in Sex and the City 3 sarebbe morto di infarto nella doccia, praticamente all'inizio del film. Secondo Miller, proprio per questo Kim Cattrall avrebbe deciso di tirarsi indietro. Ecco cosa ha dichiarato:

Le persone vicine a Kim credono che la sceneggiatura non avesse molto da offrire al personaggio di Samantha. La morte di Mr. Big rendeva il film incentrato quasi totalmente su Carrie che si riprende dal lutto, trattando molto meno il rapporto tra le quattro amiche.

Chris Noth, alias Mr. BigHDGetty Images
Chris Noth, alias Mr. Big, sarebbe morto in Sex and the City 3

Nessuno ha confermato o smentito quanto sostenuto da Miller, ma Chris Noth ha tenuto a precisare che - nonostante la repentina morte del suo personaggio - ha sempre trovato il copione di Sex and the City 3 scritto molto meglio delle precedenti sceneggiature. L'attore ha ammesso di non aver apprezzato più di tanto i due film usciti al cinema e di averli trovati stucchevoli e banali in alcuni passaggi:

Odio le cose banali, forse perché sono un po' cinico. Come la scena alla fine del primo film nell'armadio delle scarpe. La odiavo. Troppo romantica e sentimentale, senza realismo.

Tuttavia, Noth sarebbe stato contento di vestire ancora una volta i panni di Mr. Big: "Mi piace fare gioco di squadra", ha concluso.

Willie Garson, che nelle serie e nei film ha interpretato Stanford Blatch, ha svelato che l'inizio delle riprese era previsto per ottobre 2017:

Avremmo dovuto iniziare le riprese il 20 ottobre dell'anno scorso, ma non si farà. Succede. Desideravamo tutti che questo film uscisse, come un dono da fare al pubblico. Questa è una cosa che ci farà male per anni.

Kim Cattrall non ha preso parte alla registrazione di questo speciale podcast perché "sente di non aver più nulla da dire su Sex and the City" ha riportato Miller, che ha sfruttato alcune sue vecchie dichiarazioni per assicurare un'adeguata copertura della prospettiva dell'attrice.

Sarah Jessica ParkerHDGetty Images
Sarah Jessica Parker torna a parlare di Kim Cattrall

Sarah Jessica Parker ha tenuto a raccontare di aver cercato di coinvolgere Kim Cattrall in più di un'occasione, ma senza risultati:

L'ho contattata per posta elettronica, ho cercato di parlarle e dirle: 'Vogliamo che tu faccia parte di questo, tu ne sei parte integrante'. Ma non potevo costringerla e alla fine lo studio ha detto: 'Non possiamo soddisfare le sue richieste, non siamo in grado di farlo. Quindi è finita'.

Come reagirà Kim Cattrall a queste ennesime dichiarazioni sul suo conto?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.