Stai leggendo: Billie Lourd: la figlia di Carrie Fisher ne ha superato la morte grazie ad American Horror Story

Letto: {{progress}}

Billie Lourd: la figlia di Carrie Fisher ne ha superato la morte grazie ad American Horror Story

Pochi mesi dopo la morte della mamma e della nonna, Billie Lourd ha ricevuto la chiamata da Ryan Murphy per entrare nel cast di American Horror Story: dopo due stagioni sul set, la giovane dice che questo lavoro le ha salvato la vita.

Carrie Fisher con la figlia Billie Lourd Getty Images

0 condivisioni 0 commenti

Billie Lourd, la figlia di Carrie Fisher, ha rivelato in una recente intervista di essere riuscita a superare la morte della mamma grazie a Ryan Murphy e la sua serie American Horror Story.

Parlando con Entertainment Tonight, infatti, l’attrice 26enne ha detto che la scelta del produttore di ingaggiarla nel cast di American Horror Story: Cult poco dopo il tragico evento è stata provvidenziale.

Non posso ringraziare Ryan a sufficienza. Onestamente, mi ha salvato la vita.

Billie ha spiegato: “Quando Ryan mi ha offerto Cult, erano passati appena pochi mesi dalla morte di mia madre, e onestamente mi ha aiutato a fare ordine tra le mie emozioni, grazie a quei personaggi”.

Carrie Fisher è morta a dicembre del 2016 per un arresto cardiaco. La madre Debbie Reynolds è venuta a mancare solo un giorno dopo per infarto. Era stata la conclusione di un annus horribilis costellato dalla scomparsa di tanti nomi dello spettacolo, ma per Billie queste due tragedie inattese e in rapida sequenza sono state devastanti.

Poter piangere per [il mio personaggio] Winter mi ha aiutato a piangere per me stessa. È stato terapeutico e catartico in modo incredibile.

E ha aggiunto: “È pesante. Passiamo 14 ore al giorno a piangere, e a volte vado a casa e piango nella macchina senza motivo, perché è come fare pipì. Una volta che inizia non puoi smettere”.

Il finale di stagione della seconda stagione della serie cui Bille ha partecipato, Apocalypse, è andato in onda negli States il 14 novembre, mentre da noi la stagione è iniziata il 7 novembre, e si concluderà il 9 gennaio 2019.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.