Stai leggendo: Ralph Spacca Internet, Rich Moore: ‘Abbiamo riunito le Principesse Disney perché sono icone multi-generazionali”

Letto: {{progress}}

Ralph Spacca Internet, Rich Moore: ‘Abbiamo riunito le Principesse Disney perché sono icone multi-generazionali”

È stato presentato a Roma l’atteso lungometraggio d’animazione, sequel di Ralph Spaccatutto, che Disney porterà nei cinema all’inizio del prossimo anno.

1 condivisione 0 commenti

L’inizio del 2019 sarà caratterizzato dall’arrivo nei cinema di Ralph Spacca Internet, l’atteso sequel del Classico Disney del 2012 Ralph Spaccatutto.

Dopo aver vagato tra i diversi videogame della sala giochi che li ospita e aver sconfitto il perfido e invidioso Re Candito, nel nuovo episodio della saga disneyana i protagonisti Ralph e Vanellope saranno costretti a fare un viaggio nel web dove conosceranno tantissimi personaggi, molti dei quali totalmente inediti e doppiati in italiano da volti del web come Salvatore Aranzulla, FaviJ e LaSabriGamer, che diverranno loro fedeli alleati in questa nuova e avvincente avventura.

“L’idea di ‘personificare’ internet è nata prendendo spunto dal primo film dove avevamo già fatto questa operazione con i videogiochi” ha spiegato Rich Moore, già regista di Ralph Spaccatutto, che ha diretto il lungometraggio insieme allo sceneggiatore Phil Johnston 

All’inizio ci sembrava impossibile pensare ad internet come un luogo concreto perché lo vedevamo come qualcosa di estremamente astratto ma, parlando con degli esperti, abbiamo capito che ci sbagliavamo. Così abbiamo preso come spunto Roma e abbiamo deciso di trasformare internet in una città in continua espansione al cui centro si ergono i monumenti/portali più antichi e che tutti, fin dalla nascita del web, hanno visitato e continuano a visitare.

Dal punto di vista estetico Ralph Spacca Internet è un vero e proprio capolavoro di grafica 3D che, come ha sottolineato sempre Moore, è figlio dell’evoluzione delle tecnologie più moderne in ambito dell’animazione: “Il mondo dell’animazione sta evolvendo in maniera davvero velocissima. Basti pensare che quando negli anni ’90 ho lavorato ai Simpson usavamo le stesse tecniche che sono state usate negli anni ’40 dalla Disney per Pinocchio, mentre un film come Ralph Spacca Internet era impensabile da realizzare già solo 6 anni fa quando abbiamo prodotto il primo capitolo”.

Rich Moore e Phil Johnston alla conferenza stampa di Ralph Spacca InternetHDSandra Martone

E, a proposito di “evoluzioni velocissime”, anche il web è in continua espansione, tanto che una pellicola come Ralph Spacca Internet avrebbe rischiato di divenire anacronistica nel giro di pochissimo, se la sceneggiatura di Phil Johnston non avesse toccato tematiche senza tempo: “Ralph Spacca Internet è stato un film particolarmente difficile da realizzare. Il web è qualcosa di molto vasto e in continua espansione”

Per me era fondamentale scrivere una storia universale che non venisse schiacciata dall’ambientazione del film e fosse forte di un’emotività che è impossibile da sopraffare anche dalle incredibili visuali del lungometraggio.

Principesse Disney: icone senza tempo

Una delle scene più attese di Ralph Spacca Internet è quella, già anticipata dai trailer, in cui Vanellope incontra le Principesse Disney (per la prima volta tutte realizzate in 3D) e fa amicizia - in quanto principessa di Sugar Rush - con loro. Nella versione originale della pellicola quasi tutte le eroine della Casa di Topolino sono doppiate dalle voci originali mentre in italiano alcune, come Anna, Jasmine e Aurora, sono doppiate da star nostrane tra le quali spiccano Serena Rossi, Mélusine Ruspoli e Nicoletta Romanoff.

Le Principesse Disney in Ralph SpaccatuttoHDDisney

In particolare la frizzante partenopea Serena Rossi ha confessato di essere stata onorata di poter nuovamente doppiare la sua Anna a cui ha prestato la sua splendida voce anche nell’amatissimo Frozen - Il Regno di Ghiaccio. “È stato meraviglioso ritrovare la mia principessa Anna” ha sottolineato Serena alla conferenza stampa di Ralph Spacca Internet

Mi mancava molto e sono contenta che forse tornerà anche in un nuovo film top secret. In Ralph Spacca Internet è stato straordinario vedere tutte insieme le Principesse Disney in una una veste molto diversa dal solito, ora sono totalmente indipendenti e autoironiche, perché questi personaggi fanno davvero parte della nostra infanzia.

Mélusine Ruspoli, da vera Principessa, ha esordito come doppiatrice nel "ruolo" di Jasmine, personaggio che vede come una sorta di suo alter ego:

Jasmine è molto simile a me perché ha voglia di conoscere il mondo. Io sono una principessa ma sono una principessa moderna quindi devo farmi strada da sola e non mi sento diversa dalle altre mie coetanee. Tutte siamo principesse.

Doppiatori Ralph Spacca InternetHDSandra Martone

Nicoletta Romanoff, che doppia Aurora, ha invece amato soprattutto scoprire - grazie a Ralph Spacca Internet - che il vero grande amore delle Principesse Disney è la comodità:

Vedere questi personaggi in una veste diversa, senza pomposi abiti da cerimonia, è stato esilarante come lo è stato scoprire che quando sono ‘off line’ le Principesse somigliano molto a noi e, come noi, adorano soprattutto stare in pigiama.

La scena delle Principesse, che è già entrata nella storia dell'animazione Disney, è stata molto studiata. Come ha rivelato lo stesso regista e sceneggiatore Phil Johnston:

Per realizzarla abbiamo discusso molto e a un certo punto la nostra direttrice artistica ha tirato fuori una serie di bambole a forma di Principesse e noi maschi abbiamo studiato grazie a queste la disposizione dei personaggi e i loro movimenti.

Poter radunare tutte Principesse Disney in un solo film è stato un vero privilegio secondo il regista Rich Moore:

Riunire tutte le Principesse è stato come riunire una serie di dive del cinema. Come far recitare insieme la Dorothy, interpretata da Judy Garland, ne Il Mago di Oz, la Marylin Monroe degli Gli uomini preferiscono le bionde e la Anita Ekberg de La dolce vita. L’idea è nata come uno scherzo e poi è diventata qualcosa di molto profondo perché si tratta a tutti gli effetti di icone multi-generazionali. 

Ralph Spaccatutto sarà nei cinema italiani dall'1 gennaio 2019.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.