Stai leggendo: Weekend fuori porta: i borghi laziali più pittoreschi

Letto: {{progress}}

Weekend fuori porta: i borghi laziali più pittoreschi

Relax e bellezza immersi nella suggestiva atmosfera dei borghi laziali dove leggende, storia e natura si fondono in un mix irresistibile.

9 condivisioni 0 commenti

Se desiderate regalarvi una bella gita fuori porta per rilassarvi immersi in un contesto paesaggistico e storico eccezionali, la scelta può ricadere sui borghi più belli del Lazio. Il territorio di questa regione è, infatti, disseminato da tanti gioielli da scoprire durante il weekend, che siate in coppia o con tutta la famiglia. Tra i borghi più suggestivi della regione dove organizzare una gita fuori porta vi è Rocca di Papa, luogo magico da cui ammirare fantastici panorami sul territorio circostante, o il borgo lacustre di Anguillara Sabazia dove passeggiare alla scoperta dei suoi romantici scorci.

La maggior parte dei borghi del Lazio vanta, inoltre, una storia lunghissima e affascinante da scoprire girando tra le loro strette vie come nel caso di Grotte di Castro o Castel di Tora. Se, oltre, alla storia amate anche l'arte la meta giusta è Anagni, città dalle origini leggendarie dove è possibile ammirare numerosi monumenti medievali.

Scoprite, allora, i borghi più belli del Lazio da visitare per un'indimenticabile gita fuori porta:

  1. Rocca di Papa, Roma
  2. Anguillara Sabazia, Roma
  3. Grotte di Castro, Viterbo
  4. Castel di Tora, Rieti
  5. Anagni, Frosinone

1 – Rocca di Papa e i suoi panorami mozzafiato

Tra i borghi dove regalarvi una gita fuori porta vicino a Roma vi è Rocca di Papa, nell'affascinante zona dei Castelli Romani. Questo borgo, situato lungo le pendici del Monte Cavo all'interno del Parco Regionale dei Castelli Romani, ha origini medioevali ma nel suo territorio sono state trovate tracce di insediamenti antichissimi. Il Monte Cavo era, infatti, sacro ai Latini e sulla sua vetta sorgeva il Tempio di Giove Laziale. 

Oggi, Rocca di Papa affascina per le strette e intricate stradine che regalano l'emozione di fare una passeggiata nel Medioevo e per il fantastico panorama che offre sul territorio circostante. Nelle giornate limpide, dal belvedere della Fortezza Medioevale che domina questo borgo è, addirittura, possibile scorgere il mare. 

Una curiosità, un breve tratto della strada da Ariccia e Rocca di Papa provenendo dalla Via del Laghi è oggetto di un misterioso e sbalorditivo fenomeno: è in discesa ma appare in salita. Nonostante la spiegazione scientifica per cui tale effetto è causato da un breve tratto piano tra due discese, nel corso degli anni si sono moltiplicati misteri e leggende.

  • Dove mangiare a Rocca di Papa: Osteria dei Colli, un locale curato e accogliente dove assaggiare ottima cucina tradizionale romana.
Rocca di PapaHDiStockphoto
Il borgo di Rocca di Papa che si estende lungo le pendici del Monte Calvo.

2 – Anguillara Sabazia, romantico borgo lacustre

Se desiderate regalarvi una romantica gita fuori porta alla scoperta dei borghi laziali, la meta giusta è Anguillara Sabazia.

Questo borgo lacustre situato su un promontorio della zona sud-orientale del meraviglioso Lago di Bracciano offre, infatti, scorci paesaggistici incantati e un'atmosfera rilassata e fuori dal tempo. Passeggiando per le pittoresche stradine di Anguillara Sabazia è possibile ammirare edifici risalenti al Cinquecento e le suggestive chiese di San Francesco e della Madonna delle Grazie direttamente affacciate sul lungolago.

Vicino ad Anguillara Sabazia è consigliata una visita alla Sorgente Claudia, dove viene estratta l'omonima acqua effervescente naturale, per visitare i resti dell'antico stabilimento romano costruito per sfruttare questa fonte.

  • Dove mangiare ad Anguillara Sabazia: Chalet del Lago, sul lungolago in viale Reginaldo Belloni 28, un romantico locale dove deliziarsi con portate a base di pesce.
Anguillara SabaziaHDiStockphoto
Il suggestivo borgo lacustre di Anguillara Sabazia.

3 - Grotte di Castro, a spasso nella storia

Un borgo del Lazio dove regalarsi una gita fuori porta con tutta la famiglia è Grotte di Castro, nell'Alta Tuscia Viterbese. Questo delizioso paesino situato a quasi 500 metri d'altezza sul livello dal mare presenta un suggestivo centro storico caratterizzato da testimonianze ottimamente conservate della sua lunga storia, come la Chiesa di San Pietro Apostolo edificata nell'anno 1.000 su desiderio di Matilde di Canossa e la Basilica di Santa Maria del Suffragio, risalente al 1625.

Da Grotte di Castro è, inoltre, facilmente raggiungibile il lago di Bolsena.

  • Dove mangiare vicino a Grotte di Castro: Ristorante La Francigena, in Via Paese Vecchio a San Lorenzo Nuovo, un intimo e accogliente locale dove assaggiare cucina tipica e degustare vini locali.
Grotte di CastroHDiStockphoto
Una bella immagine di Grotte di Castro.

4 – Castel di Tora, grotte preistoriche e natura incontaminata

Tra i borghi del Lazio da visitare non può mancare Castel di Tora, un incantevole paese adagiato sulla riva settentrionale del Lago di Turano. La zona di Castel di Tora vanta la presenza di testimonianze di vita che risalgono, addirittura, alla preistoria come la Grotta Jannara e si caratterizza per un ambiente naturale selvaggio e incontaminato. Un'ampia parte di questo territorio è, infatti, inclusa nella Riserva Naturale Monte Navegna e Monte Cervia.

Il centro storico del borgo di Castel di Tora presenta strette vie disseminate da archi, scalinate e passaggi che regalano scorci architettonici unici e pittoreschi.

Durante la vostra passeggiata, il consiglio in più è di osservare attentamente ciò che vi circonda per scoprire le antichissime grotte e cantine scavate nella roccia disseminate per tutto il borgo.

  • Dove mangiare a Castel di Tora: Ristorante L'Angoletto, una struttura che offre una meravigliosa vista sul lago e un'eccellente cucina di piatti a base di pesce.
Castel di ToraHDiStockphoto
Castel di Tora visto dal lago di Turano.

5 – Anagni, una cittadina leggendaria

Se volete regalarvi una gita fuori porta vicino a Roma, una meta imperdibile è Anagni, una splendida cittadina ciociara adagiata sopra una dolce collina da cui domina tutta la Valle di Sacco. Anagni vanta una storia lunga e gloriosa che si intreccia, addirittura, con il mito. Secondo la leggenda, infatti, Anagni è una delle Cinque Città Saturnie create dal Dio Saturno durante l'Età dell'Oro.

Quello che è, comunque, certo è l'antichissima origine dell'abitato di Anagni e il suo profondo e, spesso, travagliato legame con il Papato testimoniato, anche, dal suggestivo Palazzo dei Papi, che merita sicuramente una visita. Un'altra attrazione da visitare durante una gita ad Anagni è la Cattedrale di Santa Maria situata nella bellissima Piazza Innocenzo III, considerata una delle più belle del Lazio

  • Dove mangiare ad Anagni: Il Ristorante del Gallo, un antichissimo locale risalente, addirittura, al 1700 situato proprio nel cuore della cittadina.
AnagniHDiStockphoto
Un caratteristico scorcio del centro storico di Anagni.

Vota anche tu!

In quale borgo del Lazio vorresti regalarti una gita fuori porta?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.