Stai leggendo: Giornata Mondiale dei Single: i motivi per cui essere donne sole è bello

Letto: {{progress}}

Giornata Mondiale dei Single: i motivi per cui essere donne sole è bello

Ecco la lista dei motivi principali per cui essere single è bello.

Una donna al tramonto Pixabay.

17 condivisioni 0 commenti

Il fidanzamento dà, il fidanzamento toglie. Pareri contrastanti, voce tutt’altro che unanime. Perché se c’è chi spera di realizzarsi nel matrimonio quanto prima possibile, moltissimi non desiderano altro che trascorrere la propria vita da soli. O, comunque, senza doversi per forza impelagare in una relazione seria. È un dubbio amletico antico come la genesi della Terra: essere single o non essere single?

Non sempre avere un rapporto duraturo con un'altra persona, infatti, si traduce in felicità. Togliamoci dalla testa i stereotipi delle pubblicità, in cui è un tripudio di sorrisi e amore vero. La realtà ci mostra un cambiamento di rotta evidente. Se, in anni non troppo distanti dai nostri, "sistemarsi" rappresentava una priorità di gran parte della gente, oggi le zitelle e gli scapoli sembrano affermare con quanta più dignità possibile il loro status. Nonostante le domande provocanti di zie e nonne (chi non ha mai dovuto rispondere a questioni come "E il fidanzatino dove lo hai lasciato?") alla prima occasione utile.

Non che il matrimonio sia una destinazione da rifuggire, anzi. Tuttavia, diversi studi si stanno facendo portavoce della famigerata 'rivincita dei single': le persone che vivono da sole risultano, nel lungo periodo, molto più soddisfatte e gioiose rispetto a chi ha preferito dare la priorità alla propria condizione domestica.

I motivi sono diversi. In occasione della Giornata Mondiale dei Single - si narra essere nata nel 1993 da un gruppo di studenti dell’Università di Nanchino, in Cina, e che si festeggia l'11 novembre di ogni anno - abbiamo stilato una lista delle 4 ragioni fondamentali per cui essere single è bello

Meglio soli che male accompagnati

Un uomo e una donna seduti su una panchina.HDPixabay.

È la prima lezione che ciascuno di noi impara quando, in tenera età, entra in contatto con l’altro: "Meglio soli che male accompagnati". Vietato, dunque, leggerlo solo come uno di tanti proverbi. A confermare la veridicità di questa affermazione è la scienza. Secondo gli esperti, i single sono più realizzati e fidanzarsi con la persona sbagliata è peggio che rimanere single per sempre.

Un rapporto amoroso infelice e distruttivo - conseguenza certa dell’unione tra due persone incompatibili - devasta. Tanto fisicamente quanto psicologicamente. Non sono pochi, infatti, i casi in cui costringersi a una vita con il partner meno adatto si è tradotto in depressione, alcolismo e disturbi mentali di qualsiasi genere.

Discussioni continue e liti per ogni cosa sono campanelli d’allarme da ascoltare con decisione: meglio essere single, vivere un amore tossico non rappresenta mai una buona idea. Perché romanticismo non vuol dire baciarsi dopo la tempesta, quanto capire e sostenersi nonostante la pioggia battente.

Meglio single che in tre 

Certificato di divorzio.HDPixabay.

Sant’Agostino affermava: "Qui non zelat non amat" ("Chi non è geloso, non ama"). Per lui, come per tanti altri, il sentimento amoroso non è vero se con esso non si presenti anche un po' di sana - non distruttiva e cieca, che non c’entra nulla - gelosia. Chiunque viva una relazione sa di dover fare i conti con questo sentimento che può avere anche risvolti positivi.

Il discorso cambia e si ribalta quando i motivi per provare gelosia sono reali. E concretamente brutti. Ovvero, esiste una terza persona in quella che dovrebbe essere una semplice diade. Situazione analoga a quanto descritto prima: la sfortunata "cornuta" non può che struggersi, annientarsi. A che pro, poi? Per continuare ad essere presa in giro? Meglio restare single piuttosto di costringersi ad una vita da detective. 

Soprattutto nel 2018 e con l'apogeo dei social, bravi a trasformare in 'scappatella' ogni minima attrazione. Anche in questo caso lasciamo parlare le statistiche: il numero di fedifraghi è aumentato incredibilmente negli ultimi anni, con l’Italia in vetta alla classifica europea di "corna". Ben il 58% della nostra popolazione ha ammesso di aver tradito almeno una volta la dolce metà. Non proprio entusiasmante, come risultato…

Compromessi? No, grazie

Un lucchetto.HDPixabay.

Essere single significa non dover scendere a tutti i costi a compromessi. Ovvero, potersi realizzare liberamente e personalmente, come 'sé stessi' e non in funzione di o grazie ad un’altra persona. Non c’è bisogno di essere visti come favolosi, per esserlo. Nessuno di noi necessita dell’approvazione dell’altro per valere. E non sempre i famigerati patti danno i frutti attesi.

Troppe volte, infatti, i matrimoni si distruggono perché ci si rende conto di aver sacrificato eccessivamente per qualcuno che non lo meritava. Meglio rimanere lucide e non dire 'sì' di cui ci si può pentire. Quando si mette al primo posto l’altro, il rischio è quello di trascurare sé stessi, minando, di conseguenza, la propria salute e in seconda battuta quella del rapporto. Ogni relazione, per essere serena e portare felicità, deve avere dei paletti: esistono compressi a cui non bisogna scendere.

I single vivono meglio!

Donna di spalleHDPixabay.

I single vivono meglio. Eccolo il grande motivo per cui conviene restare soli piuttosto che assecondare i cliché della società e catapultarsi in una relazione infelice. La scienza ha dimostrato come le persone sole imparino a stare bene con sé stesse, riuscendo a conquistare la propria indipendenza emotiva. Non si è succubi nessuno, semplicemente ci si rallegra della vita per ogni suo aspetto, ogni sua possibilità.

Trovarsi senza amore sentimentale non vuol dire vivere in solitudine, anzi. La quotidianità dei single è più sana e soddisfacente, spesso vissuta illuminata dalla luce di amicizie vere e durature. Quando non ci si sente in trappola, si riscoprono le proprie passioni, si dà sfogo ai propri talenti e si sviluppa una personalità forte ma allo stesso tempo espansiva.

I single, infine, sono più capaci ad accettarsi per quel che sono e a prendersi cura di sé stessi concretamente. Come? Andando in palestra, viaggiando e scoprendo nuovi punti di vista. Godendosi i giorni con meno stress ma più felicità. 

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.