Stai leggendo: X Factor 2018: il racconto completo del terzo Live

Letto: {{progress}}

X Factor 2018: il racconto completo del terzo Live

Le straordinarie esibizioni dei concorrenti, la performance del nostro Fedez che ci presenterà il suo singolo Prima di ogni cosa e un duo dance in arrivo da New York. Questo è ciò che vedremo stasera ad X Factor, durante la 3° puntata dei Live Show!

0 condivisioni 0 commenti

Continua la gara ad X Factor 2018. La scorsa settimana - al termine del primo tilt di questa stagione - ci hanno abbandonato i Red Bricks Foundation di Lodo Guenzi. Il giudice è rimasto dunque solamente con due band, i BowLand e i Seveso Casino Palace.

Hanno proseguito il loro cammino gli Under Uomini di Mara Maionchi, ossia Anastasio, Emanuele Bertelli e Leo Gassmann, le Under Donne di Manuel Agnelli, ovvero Martina Attili, Luna e Sherol Dos Santos e le uniche due Over di Fedez: Naomi e Renza Castelli.

Stasera scopriremo chi, tra loro, andrà avanti ad X Factor 2018. Le performance dei ragazzi saranno come sempre supportate dalle splendide scenografie e coreografie del direttore creativo Simone Ferrari.

Ad alleggerire la tensione della gara, ci penseranno due attesissimi ospiti: il nostro giudice Fedez, pronto a farci ascoltare il suo nuovo singolo Prima di ogni cosa, e un duo dance newyorkese, i Sofi Tukker.

Appuntamento dunque alle 21.15, su Sky Uno, per una nuova puntata di #XF12.

X Factor Italia 2018: la prima manche

Cominciamo questa puntata proprio con l'esibizione di un emozionatissimo Fedez, visibilmente felice di condividere con il pubblico di X Factor Prima di ogni cosa, il brano dedicato al figlio Leone.

E dopo qualche attimo di tenerezza e commozione, può avere inizio la gara vera e propria. 

Ad inaugurare le danze stasera è l'over Naomi, alla quale il suo giudice ha assegnato un vero, intramontabile, classico: Think di Aretha Franklin. Non è mai facile avere a che fare con la Regina del Soul, ma Naomi, con tanto di ballerini e bigodini al seguito, riesce a mettere sottosopra l'X Factor Arena.

Non è molto felice dell'interpretazione - a suo avviso troppo "leggera" - Manuel Agnelli, che ha notato anche qualche imperfezione nel canto. Per Lodo e la Maionchi, quella di Naomi è stata una bella performance, forse poco caratterizzata:

Volevo un po' più di Napoli

spiega Mara. Fedez invece ha le idee chiare: il brano era difficilissimo e Naomi l'ha fatto con una naturalezza spiazzante. 

È ora il momento dei BowLand, pronti a cantare, per la prima volta, in italiano: Senza un perché di Nada, è il pezzo che Lodo ha scelto per loro. La curiosità che ruota attorno a questa performance è davvero tanta e il risultato, secondo Mara, è stato buono. Della stessa opinione Fedez e Manuel, che hanno apprezzato la stranezza e l'originalità di questa sfida. Insomma, in italiano promossi!

Quando tu sai di cosa parli, gli altri capiscono

puntualizza il leader de Lo Stato Sociale, orgoglioso della sua band. E con i complimenti di Mara riguardo alla capacità di articolazione della cantante, il gruppo può tornare nel backstage soddisfatto della prova. 

Si esibisce ora la giovanissima Under Donna Luna. Reduce da una settimana piuttosto impegnativa, in cui ha cominciato ad accusare la pressione della gara, la piccola grande artista è stata chiamata a confrontarsi con la cantautrice Lana Del Rey ed una delle sue più grandi hit: Blue Jeans

Sono ammirato dalla quantità di cose che sai fare sul palco

ammette Lodo, spiazzato dalla solidità di questo talento così giovane. Un giudizio condiviso da Fedez: Luna è l'esempio di come la maturità artistica spesso non coincida con quella anagrafica. Mara invece avrebbe preferito un arrangiamento più semplice, ma ciò non toglie che la performance le sia piaciuta. 

Approda adesso sul palcoscenico l'Under Uomo Emanuele Bertelli, che stasera ci propone Congratulations di Post Malone. Questo ragazzo, a detta di Fedez, continua a percorrere una strada fatta di scelte che si allontanano dal suo grande talento.

Devi farti guidare da Mara!

torna a ripetergli il rapper. Anche Manuel è d'accordo:

Devi avere una carriera focalizzata sul tuo reale talento. E qua non lo vedo.

Insomma, i giudici sembrano non gradire questa svolta di Emanuele. Unica voce fuori dal coro, quella di Guenzi, che apprezza la determinazione del giovanissimo cantante nel voler trovare la sua strada. 

Chiude questa prima parte della puntata l'Under Donna Sherol Dos Santos. Anche per lei, è tempo di misurarsi con una delle voci più importanti di sempre: quella di Mina. Il brano è La voce del silenzio e per la cantante non è affatto semplice lottare con l'emozione. Alla fine della performance, Sherol scoppia in lacrime. 

Ma questa è stata una delle sue esibizioni più riuscite e i giudici non possono che lasciarsi travolgere dalla commozione.

Termina così questa manche, ma prima di scoprire chi sarà il meno votato, rilassiamoci qualche minuto con il duo ospite di questa sera, i Sofi Tukker

Torniamo ora alla gara: la busta c'è e il meno votato pure. Si tratta, anche stasera, dell'Under Uomo Emanuele Bertelli, che al termine della puntata dovrà riandare al ballottaggio.

X Factor Italia 2018: la seconda manche

Ad aprire questa seconda fase è l'Under Uomo Leo Gassmann, con Hold Back The River di James Bay

Sei stato molto bravo

comincia Fedez, che però l'ha trovato, verso la fine, un po' troppo impostato. Un'opinione condivisa anche da Manuel, ma c'è poco da fare: Leo ha cantato benissimo e i suoi progressi, puntata dopo puntata, sono evidenti.

Sopraggiunge sul palco la seconda band della serata, i Seveso Casino Palace, che oggi si cimentano con un grande classico anni '80: Take on me degli Ah-a

Mara non può che lodare la grinta della cantante, ma avrebbe preferito ascoltarla su sonorità anni '70. Secondo Fedez, i Seveso sono stati più efficaci rispetto alla scorsa puntata, ma le scelte del loro giudice sono ancora fuori fuoco

È rarissimo trovare una frontman con una voce del genere e un'attitudine così punk. Ma per me, la state sprecando.

ammonisce Manuel Agnelli, anche lui poco convinto delle assegnazioni di Lodo Guenzi. Il quale è invece estremamente fiero dei suoi ragazzi.

L'Over Renza Castelli è la terza concorrente di questa seconda manche. A lei Fedez ha affidato la struggente Mi sono innamorato di te di Luigi Tenco, un vero e proprio regalo, che la raffinata cantante ha accolto con grande commozione, senza riuscire a trattenere le lacrime.

Sei stata brava a dare emozione al pezzo, rimanendo comunque rispettosa. 

è il giudizio di Manuel, condiviso in parte da Mara, che le ha dato dell'"abbastanza" brava. È evidente invece come Fedez sia di tutt'altro avviso:

Cantare Tenco è come camminare su un tappeto di cristalli. Sei riuscita a farli brillare

sentenzia il rapper, ancora una volta orgoglioso delle sue concorrenti.

Viriamo ora verso atmosfere decisamente più pop, perché pattinando arriva sul palcoscenico Martina Attili, nei panni di una Madonna d'annata. La sua versione di Material Girl mette in luce il suo lato più "leggero" e divertente, conquistando pubblico e giuria.

Ti avevamo lasciato come Bjork e ti ritroviamo Hannah Montana featuring Ginnaste - Vite Parallele

commenta un piacevolmente confuso Fedez. Prova - sia di canto che sportiva - brillantemente superata.

Anche questa manche volge al termine e il compito di chiuderla spetta all'Under Uomo Anastasio. Per lui, un brano e un artista che hanno fatto la storia: Mio fratello è figlio unico di Rino Gaetano.

Anastasio è riuscito nel delicato compito di cimentarsi con il genio della musica italiana, riuscendo a mantenere intatta la sua personalità:

Ti riesci a collocare in una casella inedita nel panorama musicale italiano

commenta Fedez, molto colpito. Manuel Agnelli sarebbe anche d'accordo, ma a detta del rocker è arrivato il momento di cambiare formula. Tra i due si nasce un piccolo diverbio, nel quale interviene la Maionchi:

Noi facciamo il c***o che ci pare

taglia corto Mara, soddisfattissima del suo ragazzo.

Alessandro Cattelan dichiara chiuso il televoto e a questo punto, i giochi sono fatti. I ragazzi salgono sul palco. I meno votati sono i Seveso Casino Palace, che si preparano allo scontro finale con Emanuele.

X Factor Italia 2018: lo scontro finale e l’eliminazione

Emanuele Bertelli, accompagnato dal suo pianoforte, sembra tornare alle origini, quelle che il pubblico e i giudici di X Factor avevano tanto amato. 

I Seveso Casino Palace si giocano il tutto per tutto con il loro cavallo di battaglia, grazie al quale, durante le Audition, avevano travolto la giuria.

In entrambi i casi il talento è tanto, come tanta è la voglia di continuare a dimostrarlo. Ma c'è una decisione da prendere, e la giuria è qua per questo. 

Mara elimina i Seveso, Lodo elimina Emanuele. Fedez è incerto, ma alla fine sceglie di mandare a casa i Seveso Casino Palace. Manuel Agnelli decide invece di eliminare Emanuele e anche stasera, si va al tilt.

Per la seconda puntata consecutiva, è il pubblico a decidere. E ad abbandonare la competizione è Emanuele Bertelli.

Finisce così questo Live Show. Ci vediamo la prossima settimana!

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.