Stai leggendo: The Resident 2x02: in arrivo una nuova era per il Chastain Hospital?

Letto: {{progress}}

The Resident 2x02: in arrivo una nuova era per il Chastain Hospital?

Il secondo episodio di The Resident 2 è andato in onda su FoxLife. Il nostro recap.

1 condivisione 0 commenti

Come il primo, anche il secondo episodio della stagione 2 di The Resident si apre all’insegna dell’amore, mostrandoci da una parte l’armonia che caratterizza le giovani coppie formate da Mina e Micah, Conrad e Nic e Davon e Priya, e dall’altra la solitudine Randolph Bell.

Una delle grandi sorprese di questa puntata del medical drama è infatti la scoperta che Bell ha un cuore che batte forte per Lane Hunter e ora che l’oncologa non c’è più dopo lo scandalo che l’ha colpita, il neo CEO del Chastain cerca di medicarsi le ferite cercando in altre donne - anche a pagamento - un po’ di calore umano.

La spasmodica ricerca di Bell lo conduce a incappare in una poliziotta che, sotto mentite spoglie di prostituta, lo arresta per adescamento e lo porta in tribunale dove il medico viene condannato ma decide di non informare l’albo dell’accaduto come prassi prevede…

A mettere i bastoni tra le ruote a Bell ci pensa anche il padre di Conrad, Marshall Winthrop, che da nuovo Presidente del consiglio di amministrazione decide di far assistere alle riunioni finanziare per gestire i fondi dell’ospedale anche Conrad.

Due pesi e due misure

Anche nel secondo episodio di The Resident i casi del giorno tendono a sottolineare le enormi differenze di trattamento che ci sono al Chastain (come nella maggior parte degli ospedali americani) tra le persone in grado di potersi pagare un’assicurazione e quelle che non possono permettersela.

Emblematiche in questa puntata sono le vicende di due ragazzini più o meno coetanei ed entrambi costretti per motivi diversi a essere dipendenti dall’insulina. Il primo paziente, Jack, è un ragazzo proveniente da una famiglia benestante, e per questo curato scrupolosamente, che finisce in ospedale a causa di un incidente sui pattini. Grazie a un’intuizione di Conrad, a Jack viene diagnosticato un tumore la cui resezione, praticata da Bell in persona, lo costringerà a prendere il farmaco a vita.

La seconda paziente è invece una 13enne diabetica che, dopo parecchio tempo passato al Pronto Soccorso, si riduce a dover rubare i farmaci per non pesare sulle spalle della madre che per far fronte alle spese mediche è costretta a lavorare giorno e notte.

La storyline dell’adolescente “ladra di farmaci” non finisce bene in quanto una crisi la porta ad essere ricoverata d’urgenza e in fin di vita ma allo stesso tempo la sua storia sprona Winthrop a prendere in considerazione l’idea di aprire un Pronto Soccorso per cure pro-bono, anche grazie alla disponibilità di molti medici e infermieri di coprire i turni gratuitamente:

Bisogna trovare un equilibrio tra salute dei pazienti e stabilità finanziaria.

Nel finale di The Resident inoltre assistiamo a quello che potrebbe essere l'inizio di un triangolo amoroso che vede come protagonisti Mina, Micah e il Dr. Austin il quale sembra guardare con occhi sognanti la sua pupilla proprio mentre la neo coppia è alle prese con le paure del ragazzo. Micah, infatti, a causa della sua patologia, sente di essere una zavorra per la vita della brillante specializzanda.

Solo per i veri appassionati di The Resident

Per coloro che hanno amato la prima stagione del medical drama che ha svelato il lato oscuro della sanità americana, su FoxLife.it è possibile rivedere tutti i video dei momenti più belli dalla prima stagione dello show, in streaming in italiano.

The Resident va in onda ogni Martedì in seconda serata alle 22.00 su FoxLife, canale 114 di SKY.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.