Stai leggendo: Rihanna zittisce un hater trumpiano che la provoca su Instagram: la sua risposta è epica

Letto: {{progress}}

Rihanna zittisce un hater trumpiano che la provoca su Instagram: la sua risposta è epica

Poche ore prima dei risultati delle elezioni di metà mandato negli Stati Uniti, Rihanna ha messo a tacere in modo magistrale un hater che l'ha provocata criticandone l'attivismo politico a causa delle sue origini barbadiane.

Rihanna Getty Images

0 condivisioni 0 commenti

Rihanna è una fervente sostenitrice delle minoranze, oltre che una grande oppositrice di Donald Trump. La popstar si è molto impegnata sui social negli ultimi giorni - così come tante altre star del resto - per invitare il popolo statunitense a votare durante le elezioni di metà mandato, i cui risultati sono stati diramati proprio in queste ore. Gli americani hanno espresso le proprie preferenze premiando i democratici, dopo la pesante sconfitta del 2016, e gli esiti delle elezioni sono stati sorprendenti in termini di inclusione. 

Dal Bronx, Alexandria Ocasio-Cortez (29 anni) è entrata al Congresso come la più giovane parlamentare mai eletta negli Stati Uniti, mentre in Minnesota Ilhan Omar è diventata la seconda deputata musulmana (con hijab) al Congresso insieme a Rashida Tlaib, dal Michigan. In Kansas è stata eletta la prima donna nativo-americana al Congresso, Sharice Davids, e il Colorado ha scelto per la carica di governatore Jared Polis, il primo candidato apertamente gay che abbia mai ricoperto questo incarico. In Tennessee, la repubblicana Marsha Blackburn ha conquistato un altro primato: è la prima donna eletta al Senato.

Sono state le elezioni delle prime volte e dei nuovi traguardi, complice anche la massiccia campagna elettorale anti-Trump che ha spadroneggiato sui media e, in particolar modo, sui social anche grazie a celebrity come Rihanna.

Come riportato da HollywoodLife, la cantante delle Barbados proprio poche ore prima degli scrutini ha zittito magistralmente un hater sostenitore di Donald Trump che le ha chiesto se - pur essendo delle Barbados - si sentisse davvero una cittadina americana, considerato il suo grande attivismo politico.

La risposta della cantante è stata epica:

No, sono un'immigrata delle Barbados che cerca di tenere unito il tuo paese. Tu hai votato?

Rihanna non si è mai risparmiata nella sua opposizione al Presidente. Alcuni giorni fa, la cantante ha esplicitamente chiesto al tycoon di non utilizzare più brani che portano la sua firma durante i comizi elettorali. 

Dopo aver espresso il suo disappunto su Twitter circa l'utilizzo improprio della hit Don't Stop the Music da parte di Donald Trump, RiRi ha inviato alla Casa Bianca una lettera di diffida tramite i suoi legali. Rolling Stone ne ha riportato uno stralcio:

Ci è stato segnalato che il presidente Trump ha utilizzato le composizioni musicali e le incisioni di Rihanna, inclusa la sua hit Don’t Stop the Music, durante una serie di eventi politici organizzati negli Stati Uniti. L’uso non autorizzato di Trump della musica della signora Fenty crea la falsa impressione che la signora Fenty sia affiliata, collegata o associata a Trump.

Nessuno può distogliere Rihanna dai suoi obiettivi.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.