Stai leggendo: L'italiana Elsa Viora premiata tra le migliori ginecologhe del mondo

Letto: {{progress}}

L'italiana Elsa Viora premiata tra le migliori ginecologhe del mondo

È l'unica dottoressa del nostro Paese ad aver ricevuto questo titolo dalla Federazione internazionale

Elsa Viora Free Image

0 condivisioni 0 commenti

Una delle migliori ginecologhe del mondo è italiana: si tratta di Elsa Viora, direttrice del servizio ecografia ostetrica e ginecologica e diagnosi prenatale dell'ospedale Sant'Anna della Città della Salute di Torino. 

La dottoressa ha ricevuto il premio mondiale "Award in recognition of Women Obstetrician / Gynecologists" dalla FIGO (Federazione Internazionale dei Ginecologi ed Ostetrici), riconoscimento conferito in occasione del recente XXII Congresso mondiale FIGO a Rio de Janeiro.

Un premio che riempie d'orgoglio e che racconta un bel caso di eccellenza nel nostro Paese. Una soddisfazione ancora più grande, per la dottoressa Elsa Viora, unica italiana ad aver ricevuto quest'onorificenza. 

Elsa Viora: una delle migliori al mondo

Un rassegna di eccellenza che ha visto Elsa Viora unica italiana premiata tra la ventina di altre donne che hanno ricevuto il prestigioso riconoscimento. Questo premio viene assegnato da FIGO - International Federation of Gynecology and Obstetrics -, federazione fondata a Ginevra nel 1954 che raccoglie le Società nazionali di Ginecologia e Ostetricia.

Elsa Viora HDFree Image

Ogni società può proporre la propria candidata, fornendo alla federazione un curriculum molto dettagliato e redatto secondo uno schema ben preciso. La scheda della candidata viene poi valutata da una Commissione internazionale. 

Il premio viene assegnato alle dottoresse che, attraverso la loro carriera e il loro lavoro quotidiano, hanno contribuito al miglioramento della salute delle pazienti, delle madri e dei loro figli, promuovendo il ruolo delle donne nella ginecologia e ostetricia.

Meriti che sono stati riconosciuti alla dottoressa Elsa Viora che, da pochi mesi, ha dato il via al primo studio su un nuovo test del Dna fetale per lo screening neonatale. Questo nuovo esame sarà in grado di ridurre gli esami più invasivi. Infatti, attraverso un semplice prelievo del sangue materno, verrà estratto e analizzato il dna libero fetale, attraverso il quale avere una prima traccia delle caratteristiche genetiche del feto.

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.