Stai leggendo: Il principe Carlo e la coscienza ambientale: faceva raccogliere l'immondizia ai piccoli William e Harry

Letto: {{progress}}

Il principe Carlo e la coscienza ambientale: faceva raccogliere l'immondizia ai piccoli William e Harry

In occasione dei 70 del Principe di Galles, Carlo, la BBC ha realizzato un esclusivo documentario in cui i figli, William e Harry, raccontato come il padre abbia instillato in loro fin da piccoli un acuto senso della coscienza ambientale.

Il principe Carlo d'Inghilterra con i figli William e Harry Getty Images

1 condivisione 0 commenti

I principi Harry e William hanno rivelato che il padre, il principe Carlo, li portava a raccogliere spazzatura durante le loro vacanze nel Norfolk.

L’aneddoto viene svelato proprio dal Duca di Cambridge e il Duca di Sussex durante lo speciale di 60 minuti dedicato al padre Carlo in occasione del suo 70mo compleanno, che andrà in onda sul canale inglese BBC questa settimana.

Eravamo lì con i nostri bastoni, a infilzare spazzatura per metterla nelle buste di plastica.

Il principe William ha poi aggiunto: “Entrambi pensavamo semplicemente: ‘Oh, beh, questo è perfettamente normale, lo fanno tutti”. Il documentario in questione, che si intitola Prince, Son and Heir: Charles at 70 (“Principe, Figlio ed Erede: Carlo a 70 anni”) è una produzione BBC, cui è stato garantito accesso esclusivo alla vita dell’erede al trono nel corso degli ultimi 12 mesi.

Tra le varie scene che saranno mandate in onda, ce n’è anche una in cui William e il fratello Harry commentano le immagini di un discorso che il padre tenne nel 1970, in cui ammoniva riguardo i pericoli dei rifiuti plastici: “È incredibile, guarda quanto è giovane”, ha bisbigliato il Duca di Sussex, che poi ha lodato Carlo per aver svolto un “lavoro formidabile”, guidandoli senza dire loro cosa dovessero fare: “Ci ha semplicemente permesso di imparare dalla natura stessa dell’incarico, di apprendere da lui, da mamma, fino a che non mi sono abituato a essere preso in giro a scuola per il solo fatto che raccoglievo immondizia”. Harry ha poi aggiunto: “Non è che andassi consapevolmente a cercarla. Ma se fai una passeggiata da qualche parte e vedi qualcosa fuori posto ti chini e lo raccogli”.

Allora capisci: ho letteralmente compiuto questo gesto perché sono programmato a farlo, poiché mio padre lo faceva e in realtà dovremmo farlo tutti.

Il fratello maggiore ha poi spiegato che Carlo “vive davvero nel modo in cui predica”, aggiungendo che secondo lui il padre aveva preso molto “a cuore” le critiche ricevute in gioventù per le sue idee.

Carlo, Principe di Galles, compirà 70 anni il prossimo 14 novembre, e da 50 si dedica alle questioni pubbliche, spesso come sostenitore di questioni ambientali e sociali da molto tempo prima che divenissero oggetto dell’attenzione generale. Il documentario, ad esempio, menziona anche una delle iniziative del principe che si chiama “7 for 70” e ha l’obiettivo di preservare sette siti d’interesse storico nel Regno Unito, in onore del suo compleanno: tra questi vi è la ristrutturazione della Draper’s Hall di Coventry, un centro che celebra l’eredità storica del Galles, e un complesso rurale nei dintorni, a Ceredigion.

Questo progetto ha il sostegno della Regina Elisabetta, che ha già svelato il primo sito restaurato, Il Duke of Rothesay Highland Games Pavilion presso Royal Deeside, in Scozia, che aprirà al pubblico l’anno prossimo e metterà in mostra la storia degli Highland Games.

Il documentario Prince, Son And Heir: Charles At 70, andrà in onda su BBC One questo giovedì 8 novembre, non si sa ancora se verrà distribuito, magari sui servizi streaming, anche in Italia.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.