Stai leggendo: Pamela Anderson: ‘#MeToo è un po’ eccessivo, e il nuovo femminismo è noioso’

Letto: {{progress}}

Pamela Anderson: ‘#MeToo è un po’ eccessivo, e il nuovo femminismo è noioso’

Secondo la star di Baywatch, che si definisce femminista, il fenomeno che ha pervaso Hollywood - e non solo - può esagerare e diventare una seccatura.

Pamela Anderson Getty Images

0 condivisioni 0 commenti

Pamela Anderson ha rilasciato delle dichiarazioni piuttosto sorprendenti riguardo #MeToo e la rivoluzione messa in moto dal rinnovato fervore femminista degli ultimi tempi, a Hollywood e oltre.

La scorsa domenica 4 novembre, la star di Baywatch è stata intervistata nella trasmissione australiana 60 Minutes con Liam Bartlett, dove ha espresso senza peli sulla lingua le proprie opinioni riguardo “la terza ondata di femminismo”.

Credo che questo femminismo possa esagerare. Sono una femminista, ma secondo me questa terza ondata di femminismo è noioso.

L’attrice 51enne ha aggiunto: “Credo che paralizzi gli uomini”. E anche #MeToo è stato giudicato con una certa dose di biasimo: il movimento nato dallo scandalo Weinstein per dare una voce a tutte le vittime di aggressioni e molestie sessuali, secondo la Anderson, è andato troppo oltre.

Direi che questo movimento #MeToo è diventato eccessivo per me.

Pamela Anderson ha proseguito: “Mi spiace, so che forse verrò uccisa per aver detto una cosa del genere… ma mia madre mi ha insegnato: ‘Non andare in un hotel con uno sconosciuto’”.

La Anderson non è la sola a rilasciare commenti su argomenti del genere che fanno scalpore: lo scorso agosto anche Lindsay Lohan, durante un’intervista a The Times, aveva espresso opinioni non molto popolari. Dopo essersi dichiarata “dalla parte delle donne”, aveva aggiunto che non poteva “allinearsi con tutte quelle che cercano attenzione” né sopportava “il processo mediatico” attorno alla questione.

E aveva aggiunto:“Se ti succede in quel momento, ne parli in quel momento. Lo fai diventare una cosa reale andando a denunciare alla polizia. Mi odierò per quello che sto per dire, ma credo che tutte le donne che si scagliano contro queste cose… Le fa sembrare deboli, quando invece sono persone forti”. Il fatto, secondo la Lohan, che tante ragazze si fossero inserite nella corrente #MeToo solo per cercare attenzione ha tolto importanza “al fatto che è successo”.

Tali dichiarazioni hanno sollevato un vespaio e di fronte alle incessanti critiche, la Lohan ha poi chiesto scusa: "Mi spiace per qualsiasi sofferenza possa aver causato con le mie parole". Cosa pensate di questo tipo di opinioni?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.