Stai leggendo: Un gruppo 'satanista' minaccia di denunciare la serie della strega Sabrina: 'Quella è la nostra statua!'

Letto: {{progress}}

Un gruppo 'satanista' minaccia di denunciare la serie della strega Sabrina: 'Quella è la nostra statua!'

Il gruppo di attivisti religiosi e politici americani ha minacciato un’azione legale contro lo show Le terrificanti avventure di Sabrina per l’utilizzo improprio della statua di Bafometto, simbolo del suo credo.

Kiernan Shipka, la protagonista di Le terrificanti avventure di Sabrina Getty Images

8 condivisioni 0 commenti

Lo show TV Netflix spin-off di Riverdale, Le terrificanti avventure di Sabrina, rischia una denuncia da parte del gruppo americano il Tempio Satanico la cui missione è quella di "usare" l'immaginario satanico per promuovere l'egualitarismo, la giustizia sociale e la separazione tra Chiesa e Stato.

Il portavoce dell’organizzazione, Lucien Greaves, tramite un tweet ha infatti sottolineato che il design del monumento di Bafometto che compare nella serie come simbolo della Chiesa della Notte - tanto da essere al centro dell’androne dell'Accademia delle Arti Occulte che frequenta la protagonista - è protetto da copyright.

Ha affermato Greaves in un’intervista rilasciata a Rolling Stone che nello show Netflix

I creatori non hanno utilizzato come simbolo della Chiesa della Notte una capra sabbatica generica ma bensì hanno creato una replica identica e facilmente identificabile della statua del Tempio Satanico e, a differenza della maggior parte delle immagini associate al satanismo, l'unica statua di Bafometto progettata e costruita per il Tempio Satanico è protetta da copyright, il che garantisce al creatore i diritti esclusivi di determinare se, e a quali condizioni, questo lavoro originale possa essere usato da altri.

Inoltre quando un utente di Twitter ha suggerito che l'uso della statua poteva essere vista dal Tempio Satanico come una sorta di pubblicità, Greaves ha risposto

Vedere la nostra icona associata a un culto patriarcale e malvagio che prevede il sacrificio umano non è certo una buona pubblicità.

Nella lettera inviata dal Tempio Satanico a Netflix e Warner Bros. il consulente legale del gruppo, Stuart de Haan, ha richiesto, tra le altre cose, di rimuovere dallo show - entro il 9 novembre 2018 - qualsiasi immagine della statua e di dare una spiegazione del motivo per cui è stato usato il "loro monumento". La richiesta sottolinea anche che la questione potrebbe essere risolta senza contenzioso qualora sia Netflix che Warner Bros. siano disposte a soddisfare tali reclami.

Per ora un portavoce di Netflix ha rifiutato di commentare l’accaduto, sottolineando che nessuna rivendicazione ufficiale è al momento stata presentata.

Che ne pensate di questa vicenda?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.