Stai leggendo: Il principe Harry adorabile mentre consola un bimbo che ha perso la mamma

Letto: {{progress}}

Il principe Harry adorabile mentre consola un bimbo che ha perso la mamma

Mentre salutava gli astanti ad Auckland, Harry ha incontrato un bimbo di sei anni con la nonna, scoprendo che il piccolo è rimasto orfano di madre: il principe ha rivolto a Otia Nante delle toccanti parole di incoraggiamento.

Il principe Harry a Auckland Getty Images

0 condivisioni 0 commenti

Durante il suo Tour dell’Oceania insieme alla moglie Meghan, il principe Harry ha incontrato moltissime persone, ma nelle ultime ore c’è stato un momento in particolare che ha emozionato il mondo, quando Harry ha consolato un bambino che ha perso la madre da piccolo, come lui.

Mentre infatti il Duca di Sussex salutava i fan martedì 30 ottobre nella zona del Viaduct Harbour di Auckland, in Nuova Zelanda, il 34enne si è fermato a chiacchierare con un bimbo di sei anni, Otia Nante, la cui nonna ha rivelato a Harry che la mamma è morta quando Otia non aveva ancora un anno. La signora ha spiegato al principe che il bimbo gli aveva scritto una lettera, perché “ti prende ad esempio, perché anche lui ha perso la mamma”. A quel punto Harry ha incoraggiato il piccolo con tenere parole.

La vita andrà sempre bene, lo sai? Sono arrivato a 34 anni, e la vita è meravigliosa. Ho una moglie splendida e un bimbo in arrivo. La tua vita si sistemerà. Non preoccuparti.

Per l’emozionante occasione, il futuro papà (forse di una coppia di gemelli) ha anche violato il protocollo reale e si è scattato un selfie col piccolo Otia, subito condiviso dal profilo Instagram del fan site di Meghan e Harry.

Harry può davvero capire la situazione del piccolo, e di tanti altri come lui: il principe è rimasto orfano di madre a 12 anni, quando la principessa Diana perse la vita in un tragico incidente a Parigi, e solo due anni fa ha parlato per la prima volta in maniera aperta del trauma che quell’evento ha comportato per lui: “Mia madre era appena morta e ho dovuto camminare a lungo dietro la sua bara, circondato da migliaia di persone che mi guardavano mentre altri milioni lo stavano facendo in televisione”.

Credo che a un bambino non si dovrebbe mai chiedere una cosa del genere.

In seguito Harry ha ricordato: “Mia madre è morta quando ero molto piccolo. Non volevo essere in quella situazione, ma alla fine ho tirato la testa fuori dalla sabbia, ho iniziato ad ascoltare la gente e ho deciso di usare il mio ruolo per fare del bene”.

Amo incontrare le persone e farle sorridere.

E di sicuro c’è riuscito, con il piccolo Otia.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT DELL'ESTATE