Stai leggendo: Twitter senza più il 'like' ai post? Ecco perché potrebbe sparire

Letto: {{progress}}

Twitter senza più il 'like' ai post? Ecco perché potrebbe sparire

La notizia, divulgata nelle scorse ore dal Telegraph, è stata poi confermato dalla stessa piattaforma attraverso un cinguetto ufficiale.

Una manco che tiene uno smartphone. Pixabay.

0 condivisioni 0 commenti

Un mondo senza 'like'. O almeno, in parte. Come se si facesse un balzo indietro nel tempo, prima che i social network diventassero vetrina e specchio della quotidianità di ciascuno di noi. Può sembrare assurdo, eppure Twitter potrebbe presto rendersi protagonista di una decisione epocale. Niente più 'cuoricino' di apprezzamento per i post degli altri utenti, anche se continuerà a pubblicare i propri pensieri e a condividere, tramite retweet, quelli altrui.

A mettere in circolazione la voce ci ha pensato nelle ultime ore il Telegraph, con la notizia confermata poco dopo dalla stessa piattaforma attraverso un cinguettio ufficiale:

Stiamo prendendo in considerazione numerosi possibili cambiamenti, tutti volti a garantire giusti comportamenti per condurre ad una conversazione sana.

Eccolo spiegato il motivo per cui Twitter potrebbe rimuovere il tasto 'like': far tornare il social network creato nel 2006 a San Francisco un luogo più sicuro in cui dare spazio a discussioni produttive. Negli ultimi anni, infatti, sono state molte le controversie nate e alimentatisi proprio online. Un modo importante, questo, per combattere tutto ciò che potrebbe (ed è stato) nocivo, riportando ordine lì dove a volte l’anarchia prova ad avere la meglio.

Ciascuna di voi ricorderà, ad esempio, la decisione presa a giugno da Millie Bobby Brown di abbandonare il proprio profilo per colpa dei bulli. Stesso identico epilogo, a neanche 31 giorni di distanza, per Ariel Winter anche se, a dir la verità, la lista sarebbe decisamente più lunga.

Tutto fatto, perciò, per un cambiamento che potremmo definire epocale? Attenzione a parlare di decisione già presa. Come sottolineato nel post diffuso, l’idea "è solo nelle prime fasi", priva al momento di alcun progetto definitivo. Ci sarà tempo per capire se e come concretizzarlo. Per adesso il pulsante del 'like' resta, e il tanto famoso cuoricino - introdotto nel 2015 per sostituire i post preferiti - seguiterà a tenere banco.

Con una certezza ribadita fortemente dal fondatore e ceo Jack Dorsey: su Twitter, la qualità dei contenuti e un clima di discussione sana rimarranno sempre prerogative fondamentali. Da difendere a ogni costo. Anche quando e se a salutare saranno i 'like'.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.