Stai leggendo: Consigli di viaggio: Vienna, i 5 luoghi più belli da visitare

Letto: {{progress}}

Consigli di viaggio: Vienna, i 5 luoghi più belli da visitare

Vienna offre attrazioni capaci di suscitare profonde emozioni, dal maestoso Hoburg Palace alla suggestiva Cattedrale di Santo Stefano, dalla ricchezza del Castello di Belvedere all'architettura surreale della Hundertwasserhaus senza dimenticare il Prater.

3 condivisioni 0 commenti

Vienna è una capitale elegante, sofistica, maestosa e forse, anche, un po' nostalgica. Questa città è, infatti, legata indissolubilmente nell'immaginario comune ai successi della famiglia Asburgo e ai fasti dell'Impero Austro-Ungarico, durante cui visse l'indimenticabile Principessa Sissi. Una donna forte e allo stesso tempo fragile, che spesso ha anticipato i tempi dimostrandosi moderna e indipendente rispetto agli obblighi imposti dalla famiglia imperiale.

La capitale austriaca è, quindi, un concentrato di raffinate e maestose bellezze architettoniche capaci di togliere il fiato, come lo splendido Hofburg Palace, uno dei palazzi più grandi al mondo, o il Castello del Belvedere immerso in un suggestivo giardino.

A Vienna non vi sono però solo palazzi reali e immense collezioni d'arte, la città offre ai propri visitatori altre imperdibili attrazioni come la stupenda Cattedrale Gotica di Santo Stefano, il surreale quartiere popolare di Hundertwasserhaus con le sue coloratissime case e il Prater, il grande polmone verde della città dove rilassarsi in un’atmosfera sospesa nel tempo.

Scoprite, allora, cosa vedere a Vienna e 5 delle sue imperdibili attrazioni:

  1. Hofburg Palace
  2. Cattedrale di Santo Stefano
  3. Castello del Belvedere
  4. Hundertwasserhaus
  5. Prater

1 - Hofburg Palace, lo splendore del palazzo di Sissi

Tra le cose da vedere a Vienna vi è sicuramente Hofburg Palace, l'immenso Palazzo Imperiale costituito da vari edifici risalenti a epoche storiche diverse. Hofburg Palace occupa una superficie di circa 240.000 mq e ha 2.600 stanze suddivise in 18 aeree e 19 cortili. Indubbiamente, tali numeri evidenziano la vastità di questo meraviglioso ed elegante palazzo simbolo del gusto viennese per il bello.

Il Palazzo Imperiale è stato la residenza invernale di Francesco Giuseppe I d'Austria e di sua moglie la principessa Elisabetta di Baviera, conosciuta da tutti come la principessa Sissi; qui è possibile ammirare gli appartamenti dove visse la reale e un'ampia collezione dei suoi oggetti personali come vestiti, bustini, gioielli e le spazzole con cui si prendeva cura della lunghissima chioma.

Hofburg Palace ospita, inoltre, importanti collezioni storiche, la Biblioteca nazionale austriaca e la Scuola Spagnola di Equitazione. Questa istituzione è l'unica al mondo dove vengono, ancora, addestrati i cavalli della pregiata razza lipizzana secondo i principi dell'equitazione classica del Rinascimento. Durante i loro spettacoli è, quindi, possibile assistere a prodezze uniche in quello che è considerato il maneggio più bello al mondo.

  • Come raggiungere Hofburg Palace: tale residenza imperiale si trova nel cuore di Vienna ed è possibile arrivarci prendendo la metro U3 e scendendo alla fermata Herrengasse, oppure il tram 1, 2, D e J scendendo alla fermata Burgring.
  • Informazioni utili: HofburgPalace è aperto tutti i giorni dalle 9.00 alle 17.30.
Hofburg PalaceHDiStockphoto
Il maestoso ingresso dell'Hofburg Palace.

2 - La Cattedrale di Santo Stefano, maestosa e suggestiva

Tra le attrazioni imperdibili di Vienna vi è la maestosa Cattedrale di Santo Stefano con il suo altissimo campanile di 137 metri visibile da ogni punto della città.

La costruzione di questa meravigliosa cattedrale è iniziata nel 1147 con una pianta in stile romanico, poi nel corso dei secoli tale edificio sacro si trasformò in un meraviglioso esempio di architettura gotica.

Una particolarità della Cattedrale di Santo Stefano o Steffl, come viene affettuosamente chiamata dai viennesi, è il suo tetto costituito da migliaia di tegole colorate che formano lo stemma austriaco.

Questa cattedrale con la sua notevole altezza non è solo protesa verso il cielo: anche i suoi sotterranei riservano interessanti sorprese come la Cripta dei Vescovi, dove ancora oggi vengono sepolti i vescovi di Vienna, o la Cripta ducale dove riposano i resti dei primi esponenti di spicco della famiglia Asburgo.

  • Come raggiungere la Cattedrale di Santo Stefano: prendere la metro U1 o U3 e scendere alla fermata Stephansplatz, la cattedrale si trova vicino all'Hofburg Palace da cui è raggiungibile a piedi.
  • Informazioni utili: l'ingresso alla cattedrale è gratuito ma durante le celebrazioni religiose è possibile visitare solo la sua parte iniziale.
Cattedrale di Santo StefanoHDiStockphoto
La facciata della Cattedrale di Santo Stefano.

3 - Il Castello del Belvedere, lo scrigno del Bacio di Klimt

Il Castello del Belvedere è un'altra delle fantastiche attrazioni di Vienna. Questa residenza principesca, considerata una delle più belle d'Europa, è stato costruita nei primi anni del Settecento e comprende due lussuosi palazzi collegati da un giardino che rappresenta un vero e proprio capolavoro architettonico. Questo parco è, infatti, strutturato su 3 livelli arricchiti da fontane, vasche, aiuole, statue e scalinate.

Il Castello del Belvedere è suddiviso in due piani: l'Oberes Belvedere,il cui piano superiore custodisce le collezioni d'arte permanenti - tra le sue opere vi è anche il famosissimo "Bacio" di Gustav Klimt - e l’Unteres Belvedere, ovvero il Belvedere inferiore sede di mostre temporanee.

  • Come raggiungere il Castello del Belvedere: prendere la metro U1 scendendo alla fermata Südtirolerplatz oppure il tram D scendendo alla fermata Schloss Belvedere. Questo castello si trova, infatti, nel quartiere di Landstraße a sud del centro storico di Vienna.
  • Informazioni utili: castello, giardini e collezioni sono visitabili a pagamento dalle 9.00 alle 18.00.

Castello del BelvedereHDiStockphoto
Un suggestiva immagine del Castello del Belvedere.

4 – Hundertwasserhaus e la sua surreale architettura

La Hundertwasserhaus,ovvero la casa di Hundertwasser, fa parte di un complesso di case popolari edificate nel 1986 su progetto dell'architetto-artista Friedensreich Hundertwasse ed è uno dei gioielli architettonici di Vienna.

Questo palazzo, che si trova nel quartiere di Landstraße a est del centro della città, presenta una struttura priva di angoli vivi e una coloratissima facciata decorata con ceramiche multicolore e oltre 200 alberi e arbusti. Chi vi vive, inoltre, ha il diritto di abbellire le pareti esterne del proprio appartamento come preferisce.

Ovviamente, trattandosi di abitazioni private non è possibile visitare queste case all'interno ma, se si desidera immergersi ulteriormente nel colorato e surreale mondo di Hundertwasse, è possibile visitare l'Hundertwasser Village, un centro commerciale con una piazza e numerosi negozi e bar realizzati sempre nel suo eclettico stile.

  • Come raggiungere la Hundertwasserhaus: prendere la metro U1 o U4 scendendo a SchwedenPlatz e poi continuare con il tram 1 in direzione Prater Hauptallee. La fermata più vicina al complesso edilizio è la Radetzkyplatz.
  • Informazioni utili: presso la caffetteria Kunst und Café, situata al piano terra della Hundertwasserhaus, è possibile vedere un film in cui l'architetto mostra l'edificio.
HundertwasserhausHDiStockphoto
Un dettaglio della facciata della Hundertwasserhaus.

5 - Prater, il polmone verde di Vienna

Un'attrazione da vedere a Vienna è sicuramente il Prater, il parco pubblico più grande della città dove vi è l'iconica Riesenrad, ovvero la ruota panoramica del Wurstelprater (il Luna Park) che appare in tantissime cartoline di Vienna.

Questo vasto parco che costeggia il Danubio è stato per secoli una riserva di caccia imperiale, poi nel 1766 l'imperatore Giuseppe II decise di aprirlo al pubblico permettendo anche la costruzione di caffetterie e sale da tè. Ancora oggi, infatti, presso il Prater vi sono numerosi punti di ristoro di ogni tipo, dal semplice chiosco dove gustarsi un panino al raffinato ristorante che propone cucina gourmet.

All'interno del Prater oltre al Wurstelprater e a bar e ristoranti vi sono, anche, un Planetario con annesso un museo, visitabili gratuitamente dai ragazzi fino ai 19 anni.

Durante l'inverno, nel periodo che precede il Natale e fino all'Epifania, vicino alla ruota panoramica del Prater viene allestito un suggestivo villaggio natalizio che prevede giochi, laboratori, eventi e attrazioni dedicati ai più piccoli e bancarelle alimentari per la gioia degli adulti.

  • Come raggiungere il Prater: prendere la metro U1e scendere alla fermata Praterstern.
  • Informazioni utili: l'ingresso al Prater è gratuito ma se si desidera salire sulle varie attrazioni del Luna Park è necessario pagare. Il parco è visitabile a piedi o tramite un simpatico trenino.
PraterHDiStockphoto
L'iconica ruota panoramica del Prater.

Vota anche tu!

Quale ti queste attrazioni di Vienna vorresti visitare per prima?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT DELL'ESTATE