Stai leggendo: Consigli di viaggio: 5 città europee non toccate dal turismo di massa

Letto: {{progress}}

Consigli di viaggio: 5 città europee non toccate dal turismo di massa

Mete da scoprire: la cosmopolita Riga per i cittadini del mondo, Kotor per ammirare l'unico fiordo del Mar Adriatico, Bath se amate le terme, Bergen se preferite immergervi nella natura, mentre Berat è ideale per chi chiama i luoghi fuori dal tempo.

10 condivisioni 0 commenti

Avete già visitato tutte le principali capitali europee o volete regalarvi un break alla scoperta di luoghi non ancora toccati dal turismo di massa?

In Europa, la scelta di suggestive e interessanti destinazioni, peraltro, facili da raggiungere dai principali aeroporti è decisamente ampia e variegata.

Potete regalarvi un break a Riga considerata la Parigi del Nord per l'alta concentrazione di bellezze architettoniche e musei, oppure optare per una rilassante vacanza alla scoperta dell'area termale di Bath, edificata al tempo dei Romani. Altre alternative possono essere una visita alla suggestiva Kotor e alle Bocche di Cattaro per ammirare l'unico fiordo del Mar Adriatico o vedere i fiordi norvegesi che circondano Bergen.

In questa lista, non poteva mancare Berat, una destinazione albanese capace di stupire per la sua pittoresca architettura e per l'esempio di pacifica convivenza tra etnie e religioni diverse.

Scoprite, allora, 5 città europee ancora ignorate dal turismo di massa:

  1. Riga, Lettonia
  2. Kotor, Montenegro
  3. Bath, Regno Unito
  4. Bergen, Norvegia
  5. Berat, Albania

1 - Riga, cosmopolita capitale dell'Art Nouveau

Tra le più belle città europee ancora da scoprire vi è Riga, la capitale della Lettonia. Questa suggestiva città che si affaccia sul Mar Baltico è stata fondata nel 1.200 e offre ai propri visitatori un'atmosfera vivace, frizzante e decisamente cosmopolita grazie all'apertura dei suoi abitanti verso nuove culture. Questa città nel corso dei secoli ha subito, infatti, varie dominazioni prima di ottenere l'indipendenza nel 1991.

Durante un break a Riga potete ammirare l'armonico contrasto tra la Città Vecchia, caratterizzata da edifici storici e chiese risalenti all'epoca medioevale, e la Città Nuova dove si susseguono palazzi in stile Art Nouveau che ospitano ristoranti e locali, i quali la sera diventano il centro della vita notturna.

Per godervi un panorama mozzafiato sulla capitale lettone e sul suo golfo è consigliato raggiungere la guglia rossa della Chiesa di San Pietro: la fatica di salire centinaia di ripidi scalini verrà sicuramente ripagata da una vista eccezionale.

  • Come raggiungere Riga: l'aeroporto di Riga si trova a circa 13 chilometri dal centro della città ed è collegato all'Italia con diversi voli diretti da Milano e Roma operati dalle principali compagnie aeree.
  • Dove dormire a Riga: se volete coccolarvi con un soggiorno lussuoso ed elegante, scegliete il Grand Poet by Semarah situato nel cuore di Riga di fronte al Parco Bastejkalna.
RigaHDiStockphoto
Una suggestiva immagine di Riga vista dall'alto.

2 - Kotor, storia e panorami mozzafiato

Kotor è una stupenda cittadina del Montenegro incastonata all'interno di un suggestivo fiordo in un contesto ambientale eccezionale: la città, infatti, si affaccia sul Mar Mediterraneo e non sul Mar di Norvegia, dove normalmente sono diffuse questo tipo di insenature.

Questa meraviglia montenegrina è inclusa della lista dei Patrimoni dell'Umanità dall'Unesco e si caratterizza per un centro storico medioevale costituito da strette stradine racchiuse all'interno di un'imponente cinta muraria.

Passeggiando per Kotor è possibile intravedere nello stile architettonico di molti edifici tracce della dominazione veneziana e scoprire la bellissima Cattedrale di San Trifone con la sua struttura romanica arricchita da elementi bizantini.

Se amate camminare e siete particolarmente sportivi, il consiglio è percorrere i 3.000 gradini che conducono alla fortezza di San Giovanni da cui si gode un panorama mozzafiato su Kotor e sulle Bocche di Cattaro.

  • Come raggiungere Kotor: l'aeroporto di Tivat dista circa 4 km da questa cittadina ed è raggiungibile con voli in partenza da Roma. Un'alternativa è arrivare all'aeroporto di Podgorica con voli in partenza da Milano, Roma, Bologna e Venezia e poi affittare un'auto per raggiungere Kotor in circa 2 ore.
  • Dove dormire a Kotor: se amate gli hotel storici e confortevoli appure giovanili il consiglio è di pernottare all'Historic Boutique Hotel Cattaro proprio in centro a Kotor. Questa struttura alberghiera è ricavata da un antico palazzo e ospita un famoso locale notturno, il Maximus.
KotorHDiStockphoto
Un panorama mozzafiato di Kotor al tramonto.

3 - Bath, terme romane e architettura georgiana

Tra le più belle città europee da scoprire non può mancare Bath, sita nella campagna nei pressi di Bristol e conosciuta sin da tempi antichissimi per le sue sorgenti di acqua calda.

A Bath vi sono, infatti, le uniche terme naturali del Regno Unito e secondo alcuni recenti ritrovamenti archeologici, pare che già i Celti, oltre 2.500 anni fa, avessero edificato delle strutture per sfruttare le sue acque sulfuree. Le terme romane risalgono, invece, al 43 d.C. periodo in cui avvenne la vera fondazione della città.

Durante il XVIII secolo questa cittadina, grazie alle sue terme, divenne un importante luogo di ritrovo per la nobiltà dell'epoca e il conseguente sviluppo edilizio ha portato all'edificazione di straordinari esempi di architettura georgiana che le hanno valso il riconoscimento di Patrimonio dell'Unesco.

Dopo una visita alle antiche Terme Romane è, infatti, consigliato un tour dei quartieri georgiani come il Royal Crescent, il Circus, Queen Square e le Assembly Rooms per scoprirne tutte le meraviglie architettoniche. Per concludere nel migliore dei modi il vostro break a Bath è consigliata, inoltre, una tappa alle moderne Thermae Spa per rigenerarvi tra rilassanti getti d'acqua calda.

Una curiosità: a Bath visse per alcuni anni la celebre scrittrice Jane Austen che con i suoi romanzi ha fatto compagnia a generazioni di giovani donne.

  • Come raggiungere Bath: il più vicino aeroporto è quello di Bristol, altrimenti l'alternativa più economica è arrivare a Londra e poi prendere uno dei treni che la collega a Bath in circa due ore.
  • Dove dormire a Bath: un indirizzo perfetto per un break è il Country Living Hotel Lansdown Grove una raffinata struttura nel centro storico della cittadina.
BathHDiStockphoto
Le Terme Romane di Bath.

4 - Bergen, un gioiello tra i fiordi

Bergen è un'altra interessante meta europea non ancora scoperta dal turismo di massa. Questa cittadina norvegese circondata da montagne e fiordi - tra cui il suggestivo e famoso Sognefjord - il più lungo e profondo di tutta la nazione, vanta una gloriosa storia in quanto è stata per secoli al centro di fiorenti commerci.

Oggi, questa località dal rinomato mercato del pesce, seconda per numero di abitanti solo a Oslo, regala ai propri visitatori dei panorami mozzafiato sulla natura circostante e luoghi avvolti da un'atmosfera surreale e incantata come il quartiere di Bryggen che con le sue colorate case di legno è stato incluso tra i Patrimoni dell'Umanità dall'Unesco.

  • Come raggiungere Bergen: l'aeroporto più vicino è quello di Flesland non raggiungibile dall'Italia con voli diretti, un'alternativa è prendere un volo dall'Italia per Oslo e poi un volo interno o il treno fino a Bergen.
  • Dove dormire a Bergen: se amate le location confortevoli e raffinate, scegliete il Clarion Admiral Hotel, una struttura a due passi dal centro da dove è possibile ammirare una suggestiva vista su Bryggen.
BergenHDiStockphoto
Le colorate case del quartiere di Bryggen inserito tra i patrimoni dell'Unesco.

5 - Berat, armonica fusione di culture

Berat è una delle più antiche cittadine albanesi, si stima che la sua nascita risalga al IV secolo a.C. ed è sita lungo il fiume Osum. Questa pittoresca località può essere considerata una chicca da visitare per l'incredibile colpo d'occhio che offrono le sue case bianche in stile ottomano e il Castello che la sovrasta.

Berat rappresenta, inoltre, la dimostrazione di come religioni diverse possano convivere in un'unica cittadina in pace ed armonia. Nell'area di Gorica si concentrano principalmente cristiani mentre nella zona di Mangalemi, che sorge subito sotto il castello, la maggioranza degli abitanti è musulmana.

In entrambi i quartieri è, comunque, possibile ammirare chiese e moschee come riprova che la convivenza tra religioni è possibile.

  • Come raggiungere Berat: la maniera più comoda per arrivare a Berat è acquistare un volo diretto per Tirana e poi affittare una vettura privata. La distanza tra Tirana e Berat è di circa 130 km da percorrere su strade dalle condizioni soddisfacenti.
  • Dove dormire a Berat: in questa cittadina non vi sono moltissime strutture ricettive, il consiglio è di soggiornare all'Hotel Mangalemi ricavato in un edificio storico nella città vecchia, lungo la strada che conduce al Castello. Questo hotel è dotato di tutti i comfort e offre ai propri visitatori un'atmosfera unica e incantata, presso il suo ristorante è, inoltre, possibile assaggiare ottimi piatti tipici albanesi.
BeratHDiStockphoto
Le caratteristiche case di Berat con le loro ampie finestre.

Vota anche tu!

Quale di queste città vorresti visitare?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT DELL'ESTATE