Stai leggendo: X Factor 2018: diario di bordo della prima puntata dei Live Show

Letto: {{progress}}

X Factor 2018: diario di bordo della prima puntata dei Live Show

Finalmente ci siamo! Stasera andrà in onda la 1° puntata dei Live Show di questa nuova edizione di X Factor. Oltre alle esibizioni dei concorrenti, assisteremo alle performance di 2 straordinari ospiti. Siete pronti ad entrare nel vivo della gara?

0 condivisioni 0 commenti

Eccoci qua! Il momento più atteso del nostro talent show preferito è finalmente arrivato: fra pochissimo andrà infatti in onda la prima puntata dei Live Show di X Factor 2018. Inizia dunque ufficialmente la gara.

Ci aspetta una serata ricca di emozioni ed esibizioni mozzafiato, curate quest’anno dal Direttore Creativo Simone Ferrari. A fare gli onori di casa, come sempre, Ale Cattelan.

Ma concentriamoci un attimo sui veri protagonisti di X Factor 12: i talenti. Come sappiamo, Lodo Guenzi de Lo Stato Sociale è subentrato alla giudice Asia Argento, per occuparsi dei Gruppi. Si è ritrovato dunque tra le mani tre incredibili band che ha ammesso di amare molto: i Red Bricks Foundation, i Seveso Casino Palace e i Bowland. Ad affiancarlo in questo percorso, sarà il producer Fabio Gargiulo.

L’ormai veterano Fedez ha invece il compito di curare gli Over Matteo Costanzo, Naomi e Renza Castelli. A supportarlo, Fausto Cogliati.

Veniamo ora ad una delle categorie più amate di sempre, le Under Donne: Martina Attili, Luna e Sherol Dos Santos saranno sotto l’egida del giudice Manuel Agnelli e di Big Fish (Massimiliano Degan). Gli Under Uomini, ovvero Leo Gassman, Emanuele Bertelli ed Anastasio, potranno invece godere del sostegno della Queen Mara Maionchi e del producer Ioska Versari.

I ragazzi si giocheranno il tutto per tutto nella speranza di continuare il loro percorso, ma non saranno gli unici calcare lo straordinario palcoscenico di X Factor: assisteremo infatti alle esibizioni di due incredibili ospiti: i Måneskin, pronti a presentare il nuovo singolo Torno a Casa, e la popstar internazionale Rita Ora, anche lei prossima alla pubblicazione del suo album Phoenix. Insomma, una serata da non perdere.

Rimanete con noi: #XF12 sta per cominciare!

X Factor Italia 2018: la prima manche

Una coinvolgente e sfavillante esibizione di gruppo - a cui hanno preso parte i 12 concorrenti di #XF12 - introduce i 4 giudici di X Factor.

Tutto è pronto, stavolta sul serio. Perché al termine di questa prima manche, il talento meno votato tra i primi sei in gara, andrà al ballottaggio.

Non è mai facile battezzare l’X Factor Arena, ma qualcuno dovrà pur farlo. E il delicato compito di aprire le danze spetta ad una band: i Seveso Casino PalaceGiovane Fuoriclasse di Capo Plaza è il brano che Lodo ha assegnato ai suoi ragazzi per battersi in questo primo live. La loro performance piace a Mara e Fedez, anche se il rapper avrebbe preferito ascoltare qualcosa di diverso. C'è da lavorare sul sound secondo Manuel Agnelli, mentre il loro giudice è decisamente soddisfatto del risultato.

È ora il turno del giovane Leo Gassman, direttamente dalla categoria Under Uomini. Per lui la nostra Mara ha scelto un successo di James Morrison ft. Nelly FurtadoBroken Strings. Umile e dotato di una grande voglia di lavorare, è il giudizio di Fedez. Troppo impostato e teatrale, invece secondo Manuel Agnelli. Lodo, che ne ha apprezzato la voce potente alla Eddie Vedder o alla Brandon Boyd, non vede l'ora di sentirlo cantare in italiano. Che dire, i giudici non sembrano andare troppo per il sottile. Ma gli ottimi presupposti ci sono tutti.

E da un Under Uomo, passiamo ad un'Under Donna, Luna. Che stasera porta uno dei suoi pezzi preferiti: E.T. di Katy Perry feat. Kanye West. Lodo l'ha trovata molto credibile, mentre Mara ha avvertito un leggero calo di grinta. Anche Fedez è d'accordo con la collega, ma in fondo, si tratta della prima puntata e l'emozione può giocare un ruolo importante. 

Renza Castelli, la prima Over della serata, non vede l'ora di lasciarsi andare sul palco. Per lei, il suo giudice Fedez ha pensato al grintoso Raggamuffin di Selah Sue. La sua esibizione matura, di classe e a tratti sensuale, ha riscosso pareri positivi al tavolo della giuria e nonostante Manuel speri di vederla prossimamente senza chitarra, Renza può raggiungere il backstage soddisfatta della performance. 

Rituffiamoci adesso nel mondo delle band con i Red Bricks Foundation, che oggi si cimentano in una hit pop: New Rules di Dua Lipa. Un gruppo interessante, ma Fedez è perplesso: alcuni punti del brano non gli sono piaciuti affatto. Manuel ne ha amato invece l'attitudine e il sound, anche se con qualche cliché rock and roll di troppo. Ma a decidere se farli andare avanti, sarà per ora il pubblico da casa. 

A chiudere questa prima fase è Anastasio. Al rapper Mara Maionchi ha affidato C'è Tempo di Ivano Fossati. Una bella sfida, che secondo Fedez ha saputo portare a termine con intelligenza. Manuel Agnelli parla di coraggio:

Non so cosa sei, ma sei fantastico!

Insomma, tutti i giudici sembrano concordi nel lodare la scrittura e l'arrangiamento del giovane artista.

E questa manche può concludersi quindi con l'ottimo risultato di Anastasio. Ma in attesa di scoprire chi tra i sei concorrenti dovrà andare allo scontro finale, godiamoci l'esibizione dei primi ospiti di questa sera! I Måneskin tornano sul palcoscenico che li ha lanciati con il loro nuovo singolo "Torno a casa".

E dall'energia di Damiano&Co, passiamo al tanto atteso primo verdetto. Il pubblico ha ormai votato e deciso e la fatidica busta è nelle mani di Ale Cattelan. Ad andare al ballottaggio e a battersi con il meno votato della seconda fase saranno i Red Bricks Foundation. In bocca al lupo ragazzi!

X Factor Italia 2018: la seconda manche

La seconda fase si apre con l'esibizione di una cantante rubata alla lirica: l'Over Naomi. La quale è pronta a confrontarsi con una vera regina del pop: Beyoncé. Con il difficilissimo Love On Top, Naomi conferma senza alcuna ombra di dubbio le sue incredibili capacità canore.

Sei abbastanza una bomba atomica

ammette Lodo. E il resto della giuria non può che fargli eco. Brava Naomi!

I Bowland sono una band di ragazzi persiani, a detta di Lodo, veramente magica. Con il classicone degli Eurythmics Sweet Dreams ci regalano una performance suggestiva, raffinata e affascinante.

Siete i concorrenti che ogni giudice vorrebbe avere

dichiara Fedez, riferendosi alla capacità del gruppo di far proprio ogni brano. Insomma, il carisma dei Bowland sembra aver messo d'accordo pubblico e giudici e i tre musicisti possono scendere dal palcoscenico davvero fieri del risultato.

È ora il turno di una delle voci più attese della serata: l'Under Donna Sherol Dos Santos. Alla quale Manuel ha voluto assegnare un pezzo molto più contemporaneo e distante rispetto a quelli a cui è abituata la cantante: Can't Feel My Face di The Weeknd. Le aspettative per Sherol sono alle stelle.

La tua voce ha lasciato la mia senza parole

sentenzia Lodo. Non tutti hanno però gradito l'assegnazione: vedi Mara e Fedez. Ma il talento c'è ed è assolutamente innegabile. 

Il sedicenne Emanuele Bertelli è il più giovane cantante di questa dodicesima edizione di X Factor. Sebbene Impossible - il brano di James Arthur - ne abbia messo in luce lo splendido e particolare timbro, la sua esibizione non ha convinto proprio tutti: Fedez e Manuel si aspettavano qualcosa di più. 

Un'altra voce maschile è pronta a conquistare l'Arena. Si tratta di un Over, Matteo Costanzo, che spera di conquistare pubblico e giudici con un mash-up realizzato da lui di Power di Kanye West. Una bella performance, che però lascia Manuel leggermente confuso: il rocker non è riuscito a cogliere la sua visione del pezzo. Una sensazione condivisa anche dagli altri colleghi, eccetto Fedez, che ha amato il lavoro del suo concorrente. 

Anche questa seconda manche giunge al termine e a chiuderla è l'Under Martina Attili. La sedicenne dovrà confrontarsi con un'assegnazione piuttosto particolare, Castle In The Snow di Kadebostany.

Io sono pazzo di te

dichiara Lodo. Fedez invece ne ha apprezzato il bipolarismo tra Alice nel paese delle meraviglie e la bambola assassina. E precisa:

Non ho mai visto una ragazza di sedici anni tenere il palco come te

Insomma, piccola, ma con una personalità molto forte.

Finisce così questa fase, ma prima del secondo verdetto, è tempo di assistere alla performance di una popstar internazionale: signori e signore, Rita Ora!

E dopo esserci rilassati qualche minuto grazie al carisma della star inglese, ci tocca tornare con i piedi per terra e scoprire il meno votato: a doversi scontrare con i Red Bricks Foundation, sarà Matteo Costanzo

X Factor Italia 2018: lo scontro finale

I Red Bricks Foundation e Matteo Costanzo sono pronti a giocarsi tutto per proseguire il cammino ad X Factor. A decidere chi portare avanti, saranno in questo caso i 4 giudici. Comincia la band, che con Ragazzo di Strada de I Corvi ripropone il pezzo grazie al quale si sono guadagnati i Live. 

Matteo Costanzo ha scelto invece La Descrizione di Un Attimo dei Tiromancino. La differenza di stile tra i concorrenti è netta, ma i giudici devono prendere una decisione e decretare il primo eliminato di questa stagione. 

Per Lodo, la scelta ricade, per forza di cose, su Matteo Costanzo. È per la stessa forza di cose che Fedez elimina i Red Bricks. Manuel Agnelli e Mara Maionchi scelgono di eliminare Matteo Costanzo, costretto, nonostante la sua bella esibizione, ad abbandonare l'arena. 

Questa prima, emozionante puntata live termina così. Vi aspettiamo giovedì prossimo: la gara è appena iniziata! 

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.