Stai leggendo: Tradimento: come riconoscere i segnali, capire i motivi e salvare una relazione se il partner ha un'altra

Letto: {{progress}}

Tradimento: come riconoscere i segnali, capire i motivi e salvare una relazione se il partner ha un'altra

Non è sempre facile capire un tradimento amoroso in corso. Molto spesso, infatti, la persona "colpevole" tende a mascherare il proprio atteggiamento con comportamenti apparentemente naturali. Ecco i segnali per scoprire un tradimento.

3 condivisioni 0 commenti

Tradimento in corso? I giornali scandalistici sono sempre più affollati di casi di tradimento. Accade alle star, così come ad amici e parenti. Incappare in un tradimento, tuttavia, non è mai una cosa piacevole per la persona colpita.

Affinché sia possibile comprendere al meglio se il proprio partner stia avviando un'altra relazione è necessario, prima di tutto, essere attenti. Scoprirlo non è affatto facile, specialmente vista la reciproca fiducia necessaria per la vita di un rapporto di coppia.

Ecco come capire se il partner ti sta tradendo e, perché no, di affrontarlo al meglio.

Tradimento, i campanelli di allarmeHDPhoto by Djim Loic on Unsplash

I segnali del tradimento

  1. Cambio del comportamento. Il primo segnale di tradimento è un cambio di comportamento del proprio partner. Più distaccato, quasi disinteressato, e riduzione drastica delle classiche discussioni di coppia. In tal senso, è necessario mettersi in allerta e cominciare a "indagare".
  2. Eccessivo controllo dei social network. Un altro campanello d'allarme è l'eccessivo utilizzo di social network, in particolare di quelli che permettono attività di conversazione (come Whatsapp o Messenger). Se il telefono suona spesso, più del dovuto, e non ci sono variazioni professionali e/o personali in corso, potrebbe essere in corso un tradimento.
  3. Nuovo modo di parlare. Quando si iniziano a frequentare persona nuove, si assimila involontariamente il modo di parlare. Anche la gestualità cambia. Specialmente se il proprio partner manifesta nuovi comportamenti ingiustificati, è necessario parlarsi per capire se vi sono situazioni di tradimento in corso.
  4. Cambio di look o maggiore attività ingiustificata. Un altro elemento per riconoscere un tradimento sono le modifiche nell'abbigliamento del partner. Infatti, se si pensa al momento del corteggiamento, è tipico mettersi in mostra ed iniziare tantissime attività nuove.. Da tenere d'occhio sono cambi di colore degli abiti, nuovi tagli o pieghe di capelli, etc.
  5. Ricordi non appartenenti alla coppia. Infine, può capitare di trovare biglietti del cinema, scontrini o altri elementi che non appartengono alla coppia. In tal senso, questo potrebbe essere segnale di tradimento, specialmente se si parla di attività che, solitamente, si svolgono o si svolgevano in coppia.

Tradimento, ecco i motiviHDPhoto by Emily Morter on Unsplash

Psicologia del tradimento: perché si tradisce?

I motivi che portano uomini e donne di ogni parte del mondo al tradimento possono essere di diversa natura:

  • La carenza di sesso. Senza girare troppo intorno al punto, l'essere umano è fatto di impulsi ed il sesso ricopre un'importante fetta di tale "carnalità". Pertanto, in periodi di carenza o assenza di attività sessuale, i partner possono rivolgersi all'esterno della coppia per soddisfare i bisogni primordiali. Inoltre, è importante ricordare che il sesso permette la regolazione dell'umore; non farlo può creare stati di nervosismo o riduzione del piacere di condividere.
  • Le emozioni nuove. Quando la coppia sta superando un momento di apatia, è normale andare alla ricerca di nuovi stimoli, emozioni. In questo caso, il tradimento è da considerarsi puramente mentale, ovvero non fisico. 
  • Tendenza al tradimento. Infine, numerose ricerche hanno dimostrato che esistono persone naturalmente inclini al tradimento. Questo può derivare, in particolare, dalla famiglia nella quale si è cresciuti: una persona che ha avuto un rapporto sincero e ponderato con i propri genitori e con i propri familiari, sarà naturalmente portato a rispettare il proprio partner. In alternativa, sebbene non sia la percentuale assoluta, si può essere di fronte ad una persona con tendenze al tradimento.

Tradimento, ecco come superarloHDPhoto by Ashley Schulze on Unsplash

Come superare un tradimento?

Superare un tradimento non è mai facile, specialmente per le persone che lo subiscono. Affinché sia superata la situazione, è necessario analizzare i motivi che hanno spinto l'altra persona a compiere tale gesto. In tal senso, è fondamentale essere chirurgici e distaccati nell'analisi, nonostante possa diventare un pensiero fisso. Infatti, in molti tendono a addossarsi la colpa di quanto accaduto.

È importante, dunque, dividere le colpe. Ovvero, chi è stato tradito è davvero colpevole, anche in minima parte? Oppure, l'altra persona ha agito spinto da motivazioni proprie, che esulano dall'altro? Una volta ripartite le colpe, è importante non dirsi "È colpa mia". Si possono correggere eventuali errori propri, ma addossarsi gli sbagli altrui sarebbe sciocco.

Infine, per superare al meglio un tradimento, ci si può rivolgere ad uno psicoterapeuta, anche per poche sedute, con il quale parlare ed analizzare quanto accaduto. In pochi incontri sarà possibile oltrepassare la barriera emotiva che, naturalmente, si creerà, uscendo vincitori dal tradimento.

Tradimento, ecco come perdonareHDPhoto by Guilherme Stecanella on Unsplash

Perché perdonare un tradimento?

Per concludere, non poteva mancare questa domanda. Si può perdonare per diverse ragioni, ma tutte queste devono essere legate da un unico motivo: la persona che si ha davanti merita il proprio perdono? A questo amletico dubbio si possono dare tante risposte: "Lo merita perché tutti devono essere perdonati", "Lo merita perché lo amo", "Lo merita perché ho condiviso con lui/lei tante cose belle".

Tuttavia, alla fin fine, la risposta più corretta, indipendentemente che si scelga di continuare o meno la relazione è: non perdonare ci porta a non stare bene, in primis, con noi stessi. Perdonare significa, prima di tutto, capire che di fronte si ha un altra persona che, essendo fatta di carne, può sbagliare. Perdonare, dunque, è il più bel gesto che si possa fare nei confronti di chi commette errori. 

Per ricominciare la relazione, invece, è importante essere sicuri: sicuri di aver perdonato, di non sfruttare l'errore in futuro per farlo pesare al partner, che non ci siano ragioni esterne - come ad esempio i figli - che inducano a tale forzatura. In fondo, in amore è fondamentale rispettarsi per rispettare l'altro.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.