Stai leggendo: Nadia Toffa: ‘Non ho paura di morire’

Letto: {{progress}}

Nadia Toffa: ‘Non ho paura di morire’

Intervistata da Radio 24, Nadia Toffa ha parlato delle sue sensazioni riguardo la malattia che sta curando da quasi un anno. La conduttrice è tornata anche su una polemica di fine estate.

1 condivisione 0 commenti

Con un’intervista a Uno, Nessuno e 100Milan, in onda su Radio24, Nadia Toffa è tornata a parlare della malattia con cui convive da quasi un anno. Il 2 dicembre 2017, mentre si trovava a Trieste, era stata colpita da un improvviso malore, che l’aveva indotta a sottoporsi a ulteriori accertamenti. La notizia della diagnosi di un tumore era stata comunicata dall’inviata a febbraio, durante Le Iene.

Nadia, che ha optato per un nuovo look "alla Marcella Bella", come lo ha definito lei, ha dichiarato che, al momento, si sta sottoponendo ancora a delle cure per debellare la patologia. Nel frattempo, ha imparato a essere fatalista e a sfruttare ogni giorno il più possibile. 

Vivo ora, perché sono viva. Non ho paura della morte. E non vorrei mai sapere quando morirò, perché non saprei che fare. Io voglio vivere la mia vita normale, senza cambiare una virgola. La vita è stramba, ci stupisce sempre, ma anche con i lieti fine però. Ci sono persone che guariscono, persone che imparano dal dolore, dalla morte, a non avere paura. Io non ho più paura di morire.

La Toffa è tornata anche sulla discussa frase che era emersa durante la promozione del suo libro Fiorire d’inverno e che aveva spinto la conduttrice a una decisa reazione.

Non ho mai detto che il cancro è un dono ma che io ho provato a trasformarlo in un dono. Ho ricevuto critiche e tanto affetto. Affetto dalle persone che sono vicine a una persona malata, che sono state malate, da chi ha perso un familiare per un tumore, cioè da chi conosce, perché è ovvio, che è difficile mettersi nei panni di chi è malato, se non lo hai provato sulla tua pelle. Alle persone che mi criticano rispondo con battute, e quando gli rispondi stanno zitti, si ritirano.

Nadia ha chiarito anche come stanno le cose a chi l’ha accusata di usufruire di favoritismi in ospedale.

C'è tanta invidia sociale in Italia, mi hanno anche scritto persino 'Tu ti sei curata presto perché hai avuto agevolazioni perché sei famosa'. [...] Dico: ‘Guarda che gli ospedali sono posti seri. Non è che i medici operano Nadia Toffa d’urgenza se c'è prima uno che deve essere operato. I codici sono decisi da altre cose, non dalla notorietà’.

In bocca al lupo a Nadia Toffa per il suo percorso!

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.