Stai leggendo: Insalata di rinforzo: la ricetta originale della tradizione napoletana

Letto: {{progress}}

Insalata di rinforzo: la ricetta originale della tradizione napoletana

L'insalata di rinforzo rende più saporiti i pranzi e le cene del periodo natalizio: la tradizione napoletana prevede cavolfiore, olive, capperi e peperoni.

Insalata di rinforzo iStock

0 condivisioni 0 commenti Il voto di 1 utente

L’insalata di rinforzo è d’obbligo sulle tavole natalizie di qualsiasi buon napoletano. Ma di cosa si tratta? Di una insalata così ricca da essere considerata una sorta di piatto di rinforzo per la cena a base di pesce della vigilia di Natale. Se ti stai chiedendo perché la cena del 24 dicembre andava rinforzata, la risposta è semplice: il pesce è più leggero della carne e per saziarsi i napoletani avevano bisogno di un contorno di accompagnamento bello sostanzioso.

L’insalata di rinforzo originale prevede cavolfiore, capperi, alici, olive verdi, olive nere di Gaeta e papaccelle. Queste ultime sono peperoni dal sapore dolce, tipici dell’area del napoletano. Le papaccelle si presentano con una forma tondeggiante leggermente schiacciata. I colori vanno dal giallo intenso al rosso fino al verde, mentre le dimensioni sono comprese tra gli 8 e i 10 centimetri. Se non trovi le papaccelle, puoi utilizzare dei normali peperoni dolci rossi o gialli.

Insalata di rinforzo con baccalà

Per rinforzare ancora di più la tua insalata puoi aggiungere dei tocchetti di baccalà impanati e fritti nell’olio bollente. Taglia il baccalà a cubetti, passali nella farina e poi friggili.

Il risultato è davvero delizioso e ti porterà via poco tempo. Se hai davvero i minuti contati, usa il baccalà già ammollato e pronto per l’uso. In caso contrario, tieni il baccalà in ammollo per almeno 48 ore avendo l’accortezza di cambiare l’acqua molto spesso. Sarebbe bene sostituirla almeno ogni 2 ore all’inizio dell’ammollo e poi almeno ogni 8 ore verso la fine dell’ammollo.

La ricetta dell’insalata di rinforzo

La preparazione è davvero semplice e veloce e lascia libero spazio alla fantasia. Oltre agli ingredienti base, puoi aggiungere liberamente tutti quelli che ti piacciono o che credi possano piacere ai tuoi ospiti.

Il concetto dell’insalata di rinforzo è che deve durare il più possibile e aggiungere via via ingredienti ti consentirà di mangiarla per tutte le vacanze di Natale.

Informazioni

Ingredienti

  • Cavolfiore 1 kg
  • Alici sott’olio 7/8
  • Olive verdi 150 gr
  • Olive nere di Gaeta 150 gr
  • Olio extra vergine di oliva q.b.
  • Aceto di vino q.b.
  • Capperi dissalati q.b.
  • Sottaceti 150 gr
  • Sale q.b.
  • Papaccelle 200 gr

Preparazione

  1. Lava e taglia il cavolfiore ricavando solo le cimette e mettile a lessare in abbondante acqua salata.

  2. Sono sufficienti circa 8 minuti di cottura dall’inizio della bollitura. Il cavolfiore, infatti, deve rimanere croccante. Trascorsi gli 8 minuti, scolalo e lascialo raffreddare.

  3. Prendi una grande ciotola e trasferisci il cavolfiore, condisci con olio e aceto, aggiusta di sale e mescola delicatamente.

  4. Aggiungi nella ciotola i sottaceti, i capperi dissalati, le papaccelle tagliate a listarelle, le olive e i sottaceti. Amalgama il tutto mescolando con un cucchiaio di legno e lascia riposare.

  5. L’insalata di rinforzo deve riposare alcune ore per insaporirsi, in questo modo sarà davvero deliziosa.

Vota la ricetta

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT DELL'ESTATE