Stai leggendo: Julia Louis-Dreyfus: ‘Ecco perché ho scelto di vivere pubblicamente la mia lotta al cancro’

Letto: {{progress}}

Julia Louis-Dreyfus: ‘Ecco perché ho scelto di vivere pubblicamente la mia lotta al cancro’

Julia Louis-Dreyfus ha vinto una difficile battaglia contro il cancro, che ha voluto di vivere in maniera pubblica, e in una recente intervista spiega le ragioni che l'hanno spinta a prendere questa decisione.

Julia Louis-Dreyfus Getty Omages

1 condivisione 0 commenti

Un anno fa Julia Louis-Dreyfus ha reso pubblica la sua diagnosi di cancro al seno, quando aveva annunciato che per quel motivo avrebbe sospeso le riprese dell’ultima stagione di Veep.

In una recente intervista con Entertainment Tonight in occasione del 20mo anniversario di Key To The Cure, un’iniziativa di beneficenza per la lotta al cancro, l’attrice ha raccontato il motivo per cui ha deciso di portare la sua lotta alla malattia sotto i riflettori. “Inizialmente, ad essere onesta, non avrei voluto condividere pubblicamente una questione così privata come quest’esperienza che ho vissuto”. Ma vista la sua incidenza sugli impegni lavorativi, è diventato inevitabile: “Sapevo che sarebbe venuto fuori perché dovevamo interrompere la produzione [di Veep] per qualche mese”.

Quindi ho pensato: ‘Beh, devo solo accettarlo e attaccarlo e cercare di farlo con senso dell’umorismo. La reazione mi ha fatto molto piacere.

Lo scorso gennaio, l’attrice si è sottoposta all’ultimo ciclo di chemioterapia, e ha condiviso un video che i due figli, Henry (26 anni) e Charlie (21) hanno registrato per supportare la madre. È una clip divertente e commovente di loro due che cantano in playback la canzone di Michael Jackson "Beat It".

Julia Louis-Dreyfus l’ha trovato il regalo perfetto: “C’era senso dell’umorismo e un punto di vista alla ‘prendi a calci il cancro’”, e quando l’ha condiviso, alcuni amici e followers le hanno detto che era “capace di rinfrancare la gente che sta combattendo il cancro”. Con la malattia in remissione, l’attrice è tornata a girare l’ultima stagione dell’acclamata serie HBO, e si sta “godendo ogni benedetto momento”.

Oltre al lavoro sul set, Julia Louis-Dreyfus ora è anche ambasciatrice dell’evento Key To The Cure di Saks Fifth Avenue: insieme al famoso emporio della moda, ha disegnato una nuova maglietta, i cui proventi andranno alla AiRS Foundation, un’organizzazione non profit che aiuta le donne a sostenere i costi della ricostruzione del seno dopo la mastectomia. “Mi sembrava un ottimo ente benefico che poteva giovare del mio aiuto”.

L’idea che qualcuno non possa ottenere la ricostruzione del seno se lo vogliono - sono molte le donne che decidono di non farlo - è immorale.

Proprio in questi giorni anche altri nomi famosi si sono attivati in campagne di sensibilizzazione per il cancro al seno, come Idris Elba, che ha collaborato con la stilista Stella McCartney nel video All Is Love.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.

SCOPRI GLI OUTFIT DELL'ESTATE