Stai leggendo: Il diario di bordo degli Home Visit di X Factor 2018

Letto: {{progress}}

Il diario di bordo degli Home Visit di X Factor 2018

Ci siamo, siamo arrivati agli Home Visit di questa 12esima edizione di X Factor Italia: l'ultima tappa di questo percorso, partita alle audizioni e che ci porterà ai live.

1 condivisione 0 commenti

Gli Home Visit di X Factor 2018: l’ultima fase, la più temuta, ma anche la più significativa per il percorso dei ragazzi e dei giudici.

È l'ultima fase in cui vediamo Asia Argento, dato che è stata sostituita da Lodo Guenzi de Lo Stato Sociale, a partire dai live di giovedì prossimo, in qualità di giudice della categoria Gruppi della 12ª edizione di X-Factor Italia.

Fedez, ha scoperto di essere giudice della categoria Over, una categoria da lui molto lontana, da sempre reputata la più complicata per via delle chiare entità dei concorrenti giunti a questo percorso ad un età avanzata. Dopo alcune scelte criticate da pubblico e compagni giudici, ma molto in linea con il suo profilo di autore, interprete e produttore musicale, vedremo oggi come andrà a finire per questa categoria.

Manuel Agnelli, il frontman degli Afterhours, si troverà quest’anno a gestire una delle categorie a più alto potenziale, le Under Donna.

Mara Maionchi, colei che ha scoperto che Tiziano Ferro, ricordiamolo sempre, ha invece il compito di guidare gli Under Uomini, una categoria che ha sicuramente ancora molte sorprese in serbo per questa edizione.

E infine, Asia Argento, il giudice novità del 2018, che ha in mano il compito di decidere quale tra le 5 band selezionate sinora portare ai live, dove i 3 Gruppi che passeranno troveranno un giudice diverso: Lodo Guenzi ha dimostrato di avere capacità, ironia e una grande preparazione musicale, che come sappiamo proprio in questo show si rivela sempre essere un’arma fondamentale, l’arma letale, l’ingrediente segreto che ai live permette di cambiare tutte le carte in tavola. Staremo a vedere. 

Lontani dalla realtà e caos, i 20 concorrenti rimasti in gioco si sono allontanati con i propri giudici in prestigiosi studi di registrazione, che sono stati abitati da mostri sacri della musica del passato:

Manuel Agnelli ha deciso di portare le sue Under Donne in Belgio, Mara invece porta gli Under Uomini in Provenza, Asia è volata con i Gruppi in un Fiordo in Norvegia ed infine Fedez e i suoi Over in una tranquilla campagna Toscana.

Fedez e la scelta degli Over

Iniziamo con Jennifer Milan, a cui Fedez affida Chained to the Rythm. Un'esibizione impeccabile che lascia però il giudice e i suoi compagni di viaggio, Takashi e Ketra, con un ni dato dalla troppa influenza anni '90 nella sua perfezione.  

È il turno di Naomi Rivieccio a cui Fedez ha affidato Valerie di Amy Winehouse: la sua formazione lirica (ma anche l'aspetto "un po' improbabile") continuano a convincere il suo giudice.

È il turno di Renza Castelli a cui è stata affidata Vita di Dalla e Morandi: brividino, come commentano il duo di producer più famosi d'Italia. 

Matteo Costanzo, lo sentiamo in inglese per la prima volta: l'intramontabile Creep dei Radiohead, una versione veramente appassionata, era dentro al pezzo, quasi in trance. Sarebbero stati 4 sì certi alle auditions, qui invece solo un grazie. 

E arriviamo al dramma di Gaston Facundo Gordillo: a lui il rapper aveva affidato i Red Hot Chili Peppers con Under The Bridge, ma ci rendiamo conto sin da subito che c'è qualcosa che non va. Dopo una performance veramente incerta è lui stesso a rispondere al "non convinto" di Fedez dicendo che non lo è neanche lui. Lo sta facendo davvero, si sta tirando indietro agli home visit, lasciando Fedez abbastanza sgomento oltre che evidentemente infastidito dall'avere un rosa più ristretta tra cui scegliere, e avendo tolto un posto a qualcun altro che invece magari poteva volerlo davvero. Capiamo la sua scelta, ma potevi pensarci prima. In bocca al lupo comunque. 

Gli Over che arrivano ai live di XF12 con Fedez

Fedez il giudice di X Factor ItaliaHDSKY

Seduto di fronte a Renza e Matteo, dopo un momento di apnea, Fedez decide di portarli entrambi ai live. Sono i primi concorrenti ufficiali dei live di X Factor Italia 2018.

Arriviamo a Jennifer Milan e Naomi Rivieccio: c'è un evidente problema di sovrapposizione, e decide per questo di portare con sé ai live solo Noemi, lasciando Jennifer Milan alla sua ritrovata vita italiana.

Mara Maionchi e la scelta degli Under Uomini

Pierfrancesto Criscitiello è il primo a rompere il ghiaccio davanti a Mara seduta accanto al suo compagno di viaggio, Achille Lauro. Porta il brano che gli è stato affidato, Eminem con River.

Eri molto carico ma hai saputo gestire molto bene il tuo "caricamento".

Ho lasciato le chiavi, è il titolo del brano inedito Anastasio che ha deciso di portare a Mara per i suoi home visit. La sua prima volta con la band, un'altra dimensione. Si vede davvero che ci credi Anastasio. È andata, e devi essere soddisfatto. 

New shoes di Paolo Nutini è il brano che Leo Gassman porta davanti al suo futuro giudice. Un timbro davvero riconoscibile ci porta nel suo mondo, e non in quello di Paolo. 

Arisa, Leonardo Parmeggiani porta un brano della ex giudice di X Factor, La notte: 

Ha la voce sporca, sai alla Rino Gaetano? Però spacca!

commenta Achille Lauro. La canzone era davvero difficile, l'emozione c'era però. 

Sogni appesi di Ultimo, Emanuele Bertelli e la sua faccia buffa si presentano davanti al futuro - si spera - giudice in questo percorso. Ha veramente una voce incredibile, su questo non c'è alcun dubbio. 

Gli Under Uomini che arrivano ai live di X Factor 12 con Mara Maionchi

Mara Maionchi a X Factor 2018HDSKY

Era ovvio che Anastasio sarebbe arrivato ai live, già dalle auditions. E infatti è il primo ad entrare nella scuderia di Mara.

Leonardo Parmeggiani, purtroppo non ce la fa, è troppo presto probabilmente per il 16 enne che ricorderemo però per una versione di Generale davvero indimenticabile. 

Leo Gassman, poche emozioni stasera:

Ti devi sporcare di più, Gassman!

Vediamo se avrai li tempo di farlo con me a X Factor." Sì Leo, sei dentro, a nessuno sarebbe mai venuto in mente di dirti di no.

Mara Maionchi è seduta davanti a Emanuele e Pierfrancesco, ha solo un posto: se lo porta a casa Emanuele Bertelli, con un grande in bocca al lupo per Pieranfrancesco Criscitiello.

Manuel Agnelli e la scelta delle Under Donne

Manuel Agnelli si fa aiutare da Ghemon in queste esperienza degli Home Visit. 

Apre le performance la sarda Luna Melis, con Monster di Kanye West ft. Jay-z Rick Ross & Nicki Minaj: Ghemon entusiasta, siamo nel suo mondo. 

Continuiamo con una senza-chitarra-Ilaria Pieri che porta La Musica non c'è di Coez

Un timbro bellissimo.

Rise up di Andra Day, è il turno di Sherol Dos Santos Da Veiga: una bomba, un timbro bellissimo e una canzone perfetta. Tanto da venire richiamata dal suo giudice post "congedo" per dirle subito, in diretta: 

Sei ufficialmente nella mia squadra per i live.

Era talmente convinto da non potersi proprio trattenere. 

Martina Attili con  It's oh so quiet di Bjork, esce dalla sua cherofobia, e con una personalità incredibile si confronta con un brano tecnicamente difficile, ma pieno di emozione.

Chiudiamo con Camilla Musso che porta la Make you feel my love di Adele: brava, carina, intonata. Niente da dire.

Le Under Donne che arrivano ai live di X Factor 12 con Manuel Agnelli

Manuel Agnelli ad X Factor ItaliaHDSKY

Sherol Dos Santos Da Veiga è già dentro, e ok. 

Ilaria Pieri ha talento, ha sicuramente l'X Factor, ma è troppo presto per te oggi. In bocca la lupo.

È il turno di Luna Melis, che ce la fa e diventa la seconda concorrente delle Under Donne di X Factor 12. 

Chi l'avrebbe mai detto che proprio la Martina della Cherobifia e la Camilla coi capelli bianchi e grigi si sarebbero contese l'ultimo posto?

Talento ne hanno, e controllo anche, ma solo Martina Attili va avanti. Manuel ha paura di distorcere la visione della musica di Camilla, e per questo la lascia andare. 

Asia Argento e la scelta dei Gruppi

Arriviamo in Norvegia con Asia Argento, le 5 band che si contendono i live di questa 12esima edizione di X Factor e Alioscia Bisceglia dei Casino Royale in qualità di supporto del giudice.

Apriamo con la Fight the Faida di Frankie Hi NRG nella versione Moka Stone. 

Arriva il turno dei Bowland che, suonando strumenti musicali variopinti e come sempre inusuali, ci immergono di nuovo nel loro magico, sensuale, mondo, con il Jealous Guy di John Lennon. 

Sono un ragazzo di strada! La versione Red Bricks Foundation de I Corvi convince una Asia che segue ballando le note della band. Ce l'avranno fatta?

Agli Inquietude è stata affidata Revenge di XXXTentation: lui, i suoi occhiali da vista, questo modo di sussurrare le parole, piacciano o no, sono sicuramente interessanti.

Seveso Casino Palace portano Bad Romance di Lady Gaga: carini, convincenti, e con un'arma segreta, la tastierista top. 

Le Band di Asia Argento che arrivano ai live di X Factor 12 con Lodo Guenzi

Asia Argento ex giudice di X FactorHD

Ci godiamo questo ultimo momento di Asia in qualità di giudice della nostrana edizione del talent show più famoso del mondo.

Aprono i verdetti i Bowland: il loro sound sofisticato, probabilmente pericoloso per il mondo del pop che caratterizza X Factor, non poteva non convincere, sono dentro, sono i primi ai live.

Gli Inquietude secondo Asia non reggerebbero la competizione dei live, e sono quindi automaticamente fuori. 

È il turno dei Red Bricks Foundation: Asia non è convinta, ma il frontman cerca di convincerla dicendole che non hanno (davvero) paura di urlare. Sono dentro, lo vedremo al primo live come andrà a finire, dove però la canzone non la assegnerà lei.

Seveso e Moka Stone: passano i Seveso Casino Palace, che sono gli ultimi ammessi ai temutissimi, ma attesissimi, live di X Factor 2018. 

Lodo incontra le band per la prima volta:

Asia è stata brava e voi siete una figata.

Salutiamola insieme, questa donna, che ce l'ha messa davvero tutta per entrare, o (ri) entrare, nei cuori degli italiani appassionati di musica, e ci vediamo ai live:

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.