Stai leggendo: Klimt & Schiele Eros e Psiche: l'arte del primo '900 sul grande schermo

Letto: {{progress}}

Klimt & Schiele Eros e Psiche: l'arte del primo '900 sul grande schermo

Klimt & Schiele. Eros e Psiche, diretto da Michele Mally, è un viaggio affascinante tra l'arte totale e la rivoluzionaria scoperta dell'inconscio di Sigmund Freud. Con la partecipazione di Lorenzo Richelmy.

11 condivisioni 0 commenti

Nel 2017, ben 50.103.996 milioni di visitatori hanno varcato le magnifiche soglie dei musei italiani, con un incasso che ha sfiorato i 200 milioni di euro e registrando un incremento del 12% rispetto al 2013. I dati ufficiali, forniti dal Ministero dei Beni Culturali, parlano chiaro: l’arte e suoi appassionati non sono affatto defunti, godono di ottima salute tanto da cercare luoghi alternativi, come le sale cinematografiche, per continuare a nutrire la propria cultura.

La casa di distribuzione Nexo Digital da tempo ha colto questa inclinazione verso il bello proponendo per il grande schermo un variegato programma in cui si alternano eventi di culto, storici concerti e appassionanti documentari su rilevanti personalità artistiche. Il prossimo e imperdibile appuntamento con la grande arte al cinema è con Klimt & Schiele. Eros e Psiche, diretto da Michele Mally.

Supportato dalle riflessioni di Nobel per la medicina, compositori ed esperti d’arte, questo racconto visivo poetico e musicale non solo descrive il gruppo di artisti dei primi del ‘900 che ha rivoluzionato il mondo dell’arte, cambiando per sempre lo sguardo e la percezione canonica di un’opera pittorica ma mette in luce il loro rapporto con l'epocale scoperta dell’inconscio di Sigmund Freud e le sue teorie psicanalitiche.

Autoritratto di Egon Schiele e Giuditta di Gustav Klimt opere descritte nel film di Michele Mally HDNexo Digital
Egon Schiele Autoritratto con la spalla nuda alzata 1912 Leopold Collection, Vienna - Giuditta di Gustav Klimt photo Joahannes Stoll. Belvedere, Vienna

Klimt & Schiele. Eros e Psiche evidenzia il sofferente e sofferto passaggio mentale dell’uomo di fronte al processo d’individuazione e al fallimento delle sue granitiche certezze che si sgretolano, poco a poco, con il riconoscimento e la faticosa accettazione dell’oscuro abisso insito nel conflitto interno freudiano e negli archetipi Animus e Anima di Gustav Jung.

I drammi di Arthur Schnitzler, la musica di Richard Strauss, la tela e il tratteggio grafico diventano mezzi e proiezioni della mente, le pulsioni sessuali e quelle di morte si impastano insieme all’oro, alle pietre incastonate, avvolgendo l’immaginario sfarzoso e simbolico di Gustav Klimt e quello livido, crudo e grandiosamente sinistro di Egon Schiele.

L’ambizioso programma della Secessione viennese, teso verso la libertà dell’arte totale visto attraverso i chiaroscuri biografici di artisti, musicisti e intellettuali, tra miseria umana e genialità, verrà ridimensionato dalla Grande Guerra e dalla distruzione di una delle città simbolo del Secolo Breve.

HDNexo Digital
Milano, NonostanteMarras. Riprese con Lorenzo Richelmy. Michele Mally, regista

Michele Mally, regista e autore specializzato in opere visive dove la cultura è felice protagonista, con Klimt & Schiele. Eros e Psiche confeziona un’accurata quanto innovativa rivisitazione di un movimento artistico che supera lo stanco isolamento nozionistico e immerge lo spettatore in un’esperienza totalizzante dove rivivere lo spirito del tempo alla nuova luce di teorie, suggestioni reali e astrazioni.

Il montaggio efficace e l’uso intelligente degli inserti parlati, puntuali e mai ridondanti, a cominciare dalla limpida e ben impostata voce di Lorenzo Richelmy, arricchiscono la visione di contenuti senza mai cadere nel didascalico. Il giovane attore, visto in Una questione privata dei fratelli Taviani e nella serie Marco Polo di Netflix, ai giornalisti dell'anteprima stampa milanese ha raccontato della difficoltà personale nel trovare il giusto tono come attore e interprete, senza rischiare di sembrare il Piero Angela della situazione e di quanto la società austriaca di quel tempo, apparentemente e formalmente perfetta, abbia comunque stimolato queste personalità a cercare altri significati tra le pieghe e le sue ombre.

Lorenzo Richelmy ha recitato nel film di Carlo Verdone Sotto una buona stella HDNexo Digital
Vienna, Kunsthistorisches Museum

Klimt & Schiele. Eros e Psiche. sarà in anteprima nelle sale italiane il 22, 23, 24 ottobre 2018, in concomitanza con le celebrazioni dedicate agli artisti simbolo della Secessione viennese.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.