Stai leggendo: George R.R. Martin: ‘Game of Thrones è un’allegoria del cambiamento climatico’

Letto: {{progress}}

George R.R. Martin: ‘Game of Thrones è un’allegoria del cambiamento climatico’

L’autore dei libri da cui è stata trasposto il fantasy drama HBO ha anche confessato che Joffrey Baratheon somiglia davvero molto politicamente a Donald Trump.

George R.R. Martin Getty Images

4 condivisioni 0 commenti

George R.R. Martin, autore de Le cronache del ghiaccio e del fuoco saga letteraria alla base della serie TV Game of Thrones, sostiene sia i libri che lo show HBO siano un’allegoria del cambiamento climatico.

George R.R. MartinHDGetty Images

Martin ha spiegato in un'intervista con il New York Times come la minaccia incombente "Winter is Coming" sia una versione invertita del riscaldamento globale: "ho iniziato a scrivere Game of Thrones nel lontano 1991, molto prima che qualcuno parlasse di cambiamenti climatici ma c'è - in senso molto ampio - un parallelismo tra ciò che ho scritto e questo problema”.

I popoli di Westeros stanno combattendo le loro battaglie individuali per il potere, per il proprio status e per la ricchezza e questi obiettivi li distraggono talmente tanto che li portano a ignorare la minaccia dell’‘inverno che sta arrivando’. Cosa che potenzialmente potrebbe distruggerli tutti e distruggere il loro mondo.

“Quello che accade a Westeros è molto simile a quello che vedo fare nella realtà” ha affermato l'autore 

Stiamo combattendo per questioni importanti, intendiamoci: politica estera, politica interna, diritti civili, responsabilità sociale, giustizia sociale. Tutte queste cose sono fondamentali, ma mentre ci stiamo facendo a pezzi e spendiamo così tanta energia, esiste questa minaccia del cambiamento climatico che, a mio parere, è definitivamente provata dalla maggior parte dei dati e dal 99,9% della comunità scientifica e ha davvero il potenziale per distruggere il nostro mondo. 

Secondo lo George R.R. Martin  “il cambiamento climatico dovrebbe essere la priorità numero uno per ogni politico che sia capace di guardare oltre le prossime elezioni"

Ma sfortunatamente ce ne sono solo una manciata di politici attenti a questi problemi.

Inoltre Martin ha anche confermato che il presidente Donald Trump è molto simile a uno dei suoi personaggio: il re Joffrey Baratheon

Hanno lo stesso livello di maturità emotiva: a Trump piace ricordare a tutti che è il re, e pensa che l’essere Presidente gli dia la possibilità di fare qualsiasi cosa ma l’America non è una monarchia assoluta come Westeros. Siamo una repubblica costituzionale. Eppure Trump non sembra sapere cosa significhi, pensa che la presidenza gli dia il potere di fare qualsiasi cosa e quindi, sì: Joffrey è Trump. 

Che ne pensate delle dichiarazioni di Martin?

Via TooFab

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.