Stai leggendo: Nicole Kidman: 'Essere la moglie di Tom Cruise mi ha protetta dalle molestie'

Letto: {{progress}}

Nicole Kidman: 'Essere la moglie di Tom Cruise mi ha protetta dalle molestie'

Quando ha sposato Tom Cruise, Nicole Kidman era davvero molto giovane: essere sua moglie l'ha avvolta in una sorta di bozzolo, proteggendola dal rischio di essere molestata come è avvenuto a tante colleghe.

2 condivisioni 0 commenti

Nicole Kidman e Tom Cruise hanno fatto sognare Hollywood durante gli anni del loro matrimonio.

Entrambi bellissimi, i due attori erano la quintessenza della coppia perfetta, fino a quando tra loro non si è messa la Chiesa di Scientology. Così come per il divorzio di Cruise dalla seconda moglie Katie Holmes, infatti, anche la fine del matrimonio con la Kidman è stata causata dalla sua adesione al movimento di Scientology.

Nicole Kidman e Tom Cruise sono stati sposati per 11 anni (1990-2001) e l'attrice non ama parlare di quel periodo, quasi come se volesse tutelare Keith Urban, il suo attuale marito nonché "vero amore della sua vita".

Nicole KidmanHDGetty Images
Nicole Kidman protetta dalle molestie perché "moglie di"

Tuttavia, in una recente intervista per il New York Magazine, la protagonista di Big Little Lies è tornata sull'argomento, svelando un interessante retroscena: il matrimonio con Cruise le ha dato molta protezione a Hollywood.

Essermi sposata con Tom Cruise a 22 anni è qualcosa di cui sono sempre restia a parlare, perché ora sono sposata con l'uomo che è il mio grande amore e mi sembra quasi irrispettoso. Detto questo, mi sono sposata molto giovane, ma per me non era assolutamente una questione di potere: era protezione.

La Kidman ha ammesso che essere la moglie di Tom Cruise l'ha tenuta al riparo dalle molestie:

Mi sono sposata per amore, ma essere la moglie di un uomo estremamente potente ha impedito che venissi molestata sessualmente. Lavoravo, ma ero ancora avvolta dal mio bozzolo, quindi quando ne sono uscita a 33 anni è stato quasi come crescere all'improvviso.

Nicole Kidman e Keith Urban sul red carpetHDGetty Images
Nicole Kidman e Keith Urban

Nicole Kidman è da sempre una fervente sostenitrice del movimento #MeToo ed è stata una delle prime attrici a schierarsi apertamente contro Harvey Weinstein e tutti gli aguzzini di Hollywood, pur non avendo mai vissuto in prima persona un'esperienza legata alle molestie sessuali.

Ecco cosa ha dichiarato a Variety lo scorso settembre:

È un grande movimento, c'è rispetto, eguaglianza e morale. Le persone devono poter andare avanti nella carriera indipendentemente dal loro genere.

Per rivedere Nicole Kidman in Big Little Lies 2, le cui riprese sono state ultimate la scorsa estate, probabilmente si dovrà aspettare il 2019. Attualmente, però, l'attrice è alle prese con la promozione di Boy Erased, film con Russel Crowe che approderà nei cinema statunitensi il prossimo 2 novembre, e di Destroyer, in uscita negli USA il 25 dicembre 2018.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.