Stai leggendo: I ponti più spettacolari d'Italia da visitare almeno una volta nella vita

Letto: {{progress}}

I ponti più spettacolari d'Italia da visitare almeno una volta nella vita

I ponti più belli d'Italia dove ammirare panorami mozzafiato che offrono: da Venezia, a Roma, passando per Firenze, Pavia e Verona.

Ponte Sant'Angelo iStockphoto

6 condivisioni 0 commenti

Da sempre, i ponti sono opere architettoniche capaci di suscitare emozioni e ammirazione, così sospesi tra cielo e terra, la loro struttura è una dimostrazione dell'ingegno umano e della capacità e desiderio di dominare gentilmente la natura per creare opere che hanno cambiato la vita della popolazione e spesso, anche, la loro storia.

L'Italia è una nazione attraversata da ampi corsi d'acqua e fin dai tempi più antichi, per collegare parti di città nascenti o queste ai territori di campagna, è stato necessario costruire ponti che, anche, grazie a sapienti restauri si sono conservati intatti e in tutta la loro stupefacente bellezza sino ai giorni nostri.

Questi ponti rappresentano delle attrazioni imperdibili per chi desidera regalarsi un break nelle città che li ospitano e di cui sono diventati un simbolo.

Ecco, allora, i ponti più belli e spettacolari d'Italia:

  1. Ponte dei Sospiri, Venezia
  2. Ponte Sant'Angelo, Roma
  3. Ponte Vecchio, Firenze
  4. Ponte Coperto, Pavia
  5. Ponte di Castelvecchio, Verona

1 - Ponte dei Sospiri, Venezia

Il ponte dei Sospiri  con il suo stile barocco e la sua struttura in pietra d'Istria è, probabilmente, il ponte di Venezia più famoso e conosciuto nel mondo.La sua costruzione risale ai primi decenni del 1.600 con lo scopo di collegare Palazzo Ducale con le Prigioni Nuove, il suo nome infatti non si riferisce a romantici sospiri come si potrebbe pensare ma bensì al triste lamento dei prigionieri che passando sul ponte vedevano il mondo per l'ultima volta.

Questo ponte è, infatti, suddiviso in due stretti corridoi al fine di limitare il più possibile le eventuali vie di fuga dei galeotti ed è visitabile durante il tour di Palazzo Ducale. I punti migliori per ammirarlo dall'esterno sono il ponte della Paglia, spesso utilizzato come suggestiva location per molte proposte di matrimonio, oppure il ponte della Canonica.

  • Dove si trova il Ponte dei Sospiri a Venezia: Piazza San Marco.
  • Dove mangiare vicino al Ponte dei Sospiri a Venezia: Osteria Calle 21, in Sestiere Castello 4304, un locale accogliente e curato dove assaggiare piatti tipici della cucina veneziana o mediterranea.
Ponte dei Sospiri, VeneziaHDiStockphoto
Una suggestiva immagine del ponte dei Sospiri.

2 - Ponte Sant'Angelo, Roma

Tra i ponti più belli d'Italia non può sicuramente mancare il Ponte Sant'Angelo costruito nel 130 d.C. per volere dell'lmperatore Adriano al fine di creare un viale d'accesso al suo mausoleo. Questo ponte durante la sua lunghissima storia, è stato per molto tempo l'unica via d'accesso alla Basilica di San Pietro e, quindi, un passaggio obbligatorio per milioni di pellegrini.

Il suo aspetto odierno lo si deve alla restaurazione effettuata dal Bernini su richiesta di Clemente IX nel XVII secolo. Il grande scultore decise, quindi, di adornare il ponte con una sorta di Via Crucis costituita da dieci statue di angeli, alcuni con volti sereni e speranzosi altri invece capaci di trasmettere tutta la loro commozione per le sofferenze di Gesù.

Sulla sponda opposta al Castello Sant'Angelo si trovano invece le statue di San Pietro con le chiavi e San Paolo con la spada.

  • Dove si trova Ponte Sant'Angelo a Roma: raggiungendo il Lungotevere degli Altoviti.
  • Dove mangiare vicino a Ponte Sant'Angelo a Roma: Se amate le esperienze nuove e curiose è consigliata una cena al Ristorante Opera in via Paola 48, qui si può assaggiare un'ottima cucina italiana e al contempo ascoltare tenori e soprani che si esibiscono cantando musica operistica oppure canzoni romane o napoletane.

Ponte Sant'Angelo, RomaHDiStockphoto
La straordinaria maestosità del Ponte Sant'Angelo di Roma.

3 - Ponte Vecchio, Firenze

Uno dei simboli della meravigliosa Firenze è sicuramente il ponte Vecchio che attraversa il fiume Arno in uno dei suoi punti più stretti.

Il ponte, così come lo si vede oggi, è stato realizzato nel 1.345 con una particolare e innovativa struttura ad archi ribassati ideata per proteggerlo da eventuali danni e distruzioni causate dalla piena del fiume. Tale struttura, infatti, avendo solo 3 campate invece che 5 consente un più agevole scorrimento dei detriti trasportati dalla corrente dell'Arno in caso di alluvioni.

Inizialmente, il ponte Vecchio ospitò botteghe popolari, macellai e fruttivendoli mentre dopo la realizzazione del Corridoio Vasariano fra Palazzo Vecchio e la nuova reggia dei Medici a Palazzo Pitti, queste attività lasciarono progressivamente spazio a negozi di argenteria e oreficeria che vendevano prodotti più consoni allo stile di vita dei nobili che vi passeggiavano.

Il ponte Vecchio di Firenze fu l'unico ponte della città a essere stato risparmiato dai tedeschi durante la loro ritirata dall'Italia al tempo della Seconda Guerra Mondiale pare, infatti, che Hitler visitando il ponte nel 1.939 rimase stregato dalla bellezza del panorama che poté ammirare dalle finestre fatte costruire appositamente da Mussolini per la sua visita.

  • Dove si trova il Ponte Vecchio a Firenze: raggiungibile percorrendo Via de' Guicciardini o il Lungarno degli Archibusieri.
  • Dove mangiare vicino al Ponte Vecchio a Firenze: se desiderate immergervi nell'autentica atmosfera fiorentina, è consigliato un break alla Trattoria Ponte Vecchio, in Lungarno Archibusieri 8, un antico locale dove assaggiare cucina tipica innaffiata da ottimi vini del territorio toscano.

Ponte Vecchio, FirenzeHDiStockphoto
Una bella immagine del ponte Vecchio di Firenze che si riflette nelle acque dell'Arno.

4 - Ponte Coperto, Pavia

Uno dei ponti più belli e spettacolari d'Italia è sicuramente il ponte Coperto o Ponte Vecchio costruito a Pavia per collegare il centro storico cittadino al pittoresco quartiere di Borgo Ticino.

La costruzione dell'attuale ponte Coperto di Pavia risale al 1.949, in quanto la precedente costruzione trecentesca, a sua volta realizzata sui ruderi di un ponte romano, è stata gravemente danneggiata dai bombardamenti delle forze alleata durante la Seconda Guerra Mondiale.

Al centro del ponte si trova la suggestiva Cappella di San Giovanni Nepomuceno soprannominato 'Santo delle acque' in quanto annegato nel fiume moldava su ordine del Re Venceslao di Boemia. La statuina di questo Santo a causa dei bombardamenti finì nella acque del Ticino ma fu ritrovata intatta e conservata fino alla al termine della guerra da un pescatore e successivamente riposizionata nella cappella.

  • Dove si trova il Ponte Coperto a Pavia: percorribile raggiungendo Lungo Ticino Visconti sulla sponda del centro storico di Pavia o da Piazzale Ghinaglia.
  • Dove mangiare vicino al Ponte Coperto a Pavia: Antica Osteria del Previ, a Borgo Ticino in Via Milazzo 65, un luogo dove assaggiare piatti tipici pavesi come ravioli al burro fuso fatti a mano o pietanze a base di carne o pesce che variano in base alla stagione.

Ponte Coperto, PaviaHDiStockphoto
Il ponte Coperto di Pavia nel cui centro si trova la cappella di San Giovanni Nepucemo.

5 - Ponte di Castelvecchio, Verona

Il ponte di Castelvecchio o ponte Scaligero di Verona è stato costruito nel 1.300 per assicurare alla famiglia del condottiero Cangrande II della Scala, una via di fuga dalla Rocca di Castelvecchio verso il Tirolo.

Questo ponte di mattoni rossi e dalle slanciate arcate rappresenta, sicuramente, un'opera architettonica particolarmente innovativa e funzionale per l'epoca in cui è stata costruita, basta pensare che una sua parte è in discesa proprio per facilitare la fuga.

Dalla fine del 1.800 il ponte di Castelvecchio non ebbe più funzioni militari e diventò una via pedonale molto frequentata per la bellezza dei scorci su Verona che regala. Ancora oggi, questo ponte è sicuramente una delle attrazioni imperdibili da visitare durante un break nella città di Romeo e Giulietta.

  • Dove si trova il Ponte Scaligero a Verona: Corso Castelvecchio 2, il ponte si trova nella parte posteriore del Castello.
  • Dove mangiare Ponte Scaligero a Verona: se amate le location storiche e sofisticate è imperdibile un break al Locanda Castelvecchio, in Corso Castelvecchio 21, un luogo lussuoso e raffinato dove assaporare piatti tipici delle tradizione veronese.

Ponte di Castelvecchio, VeronaHDiStockphoto
Un dettaglio del ponte scaligero di Verona con la sua tipica merlatura.

Vota anche tu!

Quale ponte italiano ti affascina di più?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.