Stai leggendo: Lo sfogo di Miriam Leone su Instagram: 'Postare foto sexy non giustifica le molestie'

Letto: {{progress}}

Lo sfogo di Miriam Leone su Instagram: 'Postare foto sexy non giustifica le molestie'

Per Miriam Leone è inaccettabile che nel 2018 esistano ancora uomini che avvallino le molestie chiamando in causa un abbigliamento particolarmente audace o la condivisione social di scatti sensuali. L'attrice ne ha parlato su Instagram.

Miriam Leone Getty Images

1 condivisione 0 commenti

Miriam Leone è una delle Miss Italia più belle e talentuose degli ultimi anni.

L'attrice ha vinto il celebre concorso di bellezza nel 2008 e si è subito fatta strada nel mondo dello spettacolo, dimostrando di avere una predisposizione naturale per il cinema e la televisione. Ha condotto alcuni programmi di successo - da Unomattina a Le Iene - e recitato sul piccolo e grande schermo in produzioni acclamate da pubblico e critica come Fai bei sogni di Marco Bellocchio, Non uccidere e le serie firmate Sky Atlantic 1992 e 1993.

Miriam LeoneHDGetty Images
Miriam Leone è contro la mentalità ottusa di chi avvalla le molestie

Miriam non ha mai avuto paura a mostrarsi sensuale, anche in modo sfrontato. Proprio in 1992 e 1993 ha vestito magistralmente i panni della spregiudicata Veronica, pronta a tutto pur di fare carriera, anche a concedere il proprio corpo.

Pur essendo molto distante dal suo personaggio, Miriam Leone sostiene (anche nella vita) la libertà incondizionata delle donne di mostrarsi per come sono e per come vogliono, senza curarsi del giudizio altrui.

Proprio in queste ore, l'attrice ha manifestato su Instagram tutto il proprio sdegno per un atteggiamento che, purtroppo, ancora oggi accomuna molti uomini:

Oggi un uomo che pensavo di stimare mi ha detto, in sintesi, che se noi donne mettiamo foto sensuali, carine, se raccontiamo la nostra femminilità per immagini o attraverso il modo di vestirci, poi non ci dobbiamo lamentare se ci molestano o se gli uomini violentano. Non ho parole.

Immediate le reazioni di sostegno e solidarietà al post, che ha superato i 70mila like in poche ore.

D'altro canto, chi potrebbe contraddire il suo pensiero?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.