Stai leggendo: Lady Diana e l’affronto scioccante della Principessa Margaret al funerale

Letto: {{progress}}

Lady Diana e l’affronto scioccante della Principessa Margaret al funerale

La Principessa Margaret detestava Diana Spencer, ed è cosa nota. Ma l’ultima biografia svela anche un retroscena sul funerale di Lady D. che dà una dimostrazione del carattere duro della sorella di Elisabetta II.

Un tributo a Lady Diana Getty Images

1 condivisione 0 commenti

Il biografo Craig Brown ha scritto un libro, una nuova biografia della principessa Margaret, che getta una luce inedita sulla figura della sorella di Elisabetta. Nella pubblicazione si parla abbondantemente del rancore covato da Margaret nei confronti di Diana, per una frase incauta che si era lasciata scappare durante un’intervista in cui aveva parlato di Carlo.

Eravamo in tre in questo matrimonio [lei, Carlo e Camilla, n.d.r.], era un po’ affollato.

Margaret era tutt’altro che un modello di virtù: Brown nel libro spiega anche che la principessa avrebbe intrapreso, in gioventù, una fuga romantica con Mick Jagger.

Eppure, a suo avviso, il comportamento di Diana (riferire cose private) era imperdonabile tanto che, al suo funerale, non avrebbe neanche chinato la testa durante il passaggio della bara.

Principessa Margaret in primo pianoHDGetty Images
La principessa odiava l'esibizione dei fatti privati

Craig Brown ne ha parlato durante un’intervista a Fox News.

Margaret ha fatto un cenno molto superficiale, come se stesse allontanando una mosca.

Inoltre la sorella di Elisabetta avrebbe insisitito per non esporre la bandiera a mezz'asta a Buckingham Palace e avrebbe reagito con sarcasmo quando si parlava di erigere una statua a Diana.

Lady Diana in primo pianoHDGetty Images
Margaret non perdonò mai Diana

Raccontare quelle cose alla stampa, per quanto fossero vere, era stato visto da Margaret come un puro tradimento. Da quel momento, nei confronti di Lady D., la principessa era stata implacabile, tanto da non mostrare commozione neppure alla morte della donna.

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.