Stai leggendo: Outlander 4: la sigla d'apertura rivelata al New York Comic Con

Letto: {{progress}}

Outlander 4: la sigla d'apertura rivelata al New York Comic Con

Jamie e Claire sono pronti ad affrontare il loro viaggio nel Nuovo Mondo, stando l'uno al fianco dell'altro sulle magiche note della sigla d'apertura di Outlander.

0 condivisioni 0 commenti

Una nuova, meravigliosa stagione ci attende in Outlander e, in occasione del New York Comic Con, oltre ad essere stato trasmesso in anteprima assoluta il primo episodio della quarta stagione, Starz ha anche rivelato la nuova sigla d'apertura.

Con orecchio e sguardo attento, un fan lo sa: questa sigla è molto differente dalle precedenti.

Molto più americana e sempre meno scozzese - eccetto la danza con i kilt - la quarta stagione di Outlander ci farà rapportare con l'America del diciottesimo secolo, in piena fase pre Rivoluzione.

Ciò nonostante, l'amore di Claire e Jamie germoglia di giorno in giorno e dalla sigla stessa abbiamo modo d'appurare il luccicante sentimento che tiene stretti i due coniugi nonostante la dura piega degli eventi.

Li vediamo intenti a metter su casa, (in quello che potrebbe essere il cuore del bosco pur di tenersi lontani da Jocasta e la tratta degli schiavi?), ambientarsi eppure lottare contro le scelte politiche del Nord Carolina, e non perdere mai l'occasione d'indossare un abito d'epoca per chissà quale evento di gala.

Mentre i coniugi Fraser coronano il loro sogno d'amore in terra americana, Brianna e Roger vengono messi davanti a una dura verità, talmente dura da spingere la piccola Fraser/Randall a ponderare circa un viaggio nel tempo esattamente come sua madre.

Nella sigla d'apertura è proprio Bree, impalata davanti alle pietre, pronta a viaggiare nel tempo? Chi ha leggiucchiato qualche spoiler qui e lì, dovrebbe immaginare già la risposta.

A toglierci il fiato in questa sigla d'apertura, oltre al coro che compare per la prima volta così forte, è il frame finale in cui Claire e Jamie, seppur ci diano le spalle, si abbracciano felici e scrutano il panorama selvaggio sotto i piedi del dirupo.

Per quanto la natura selvaggia possa indicare in realtà una fitta rete d'ostacoli messi sul loro cammino, non abbiamo mai ammirato Claire e Jamie così uniti e felici come adesso.

Per cui potremmo dire che la sigla d'apertura della quarta stagione è un inno alla speranza, un augurio di buon auspicio. Vogliamo crederci?

Vi ricordiamo che la quarta stagione di Outlander andrà in onda su Starz dal 4 novembre, mentre dovrete essere ancora un po' pazienti per scoprire quando arriverà su FoxLife.

Cosa ne pensate della nuova sigla? Vi piace?

Commenta

Leggi anche

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.